Home » Recensioni » Un oceano d’aria:

Un oceano d’aria

novembre 24, 2009 Recensioni

Courtesy of Codice edizioniChi l’avrebbe mai detto. Anche l’aria ha una sua storia. E Gabrielle Walker, scrittrice e speaker radiofonica inglese, ne ha scritta una veramente appassionante.

Esperta di tematiche legate all’energia e all’ambiente, la Walker ha svolto una ricerca meticolosa sui personaggi della scienza (e non) che hanno contribuito a svelare tutto ciò che oggi sappiamo su questo straordinario elemento, grazie al quale è possibile la vita dell’umanità sulla Terra.

Come sia nata la volontà di dedicare un intero saggio all’aria, la scrittrice lo spiega nel prologo, ricordando l’episodio del 16 agosto 1960 a nord del New Mexico, quando alle sette del mattino Joe Kittinger si lanciò da un’altezza di 30.000 metri dotato solamente di una tuta da astronauta, di un paracadute e di una telecamera fissata al casco.

A una velocità superiore a quella del suono, questo coraggioso (e folle) capitano dell’aereonautica degli Stati Uniti attraversò i due strati più bassi dell’atmosfera che circonda il nostro pianeta (stratosfera e troposfera) in 4’ e 36’’,  restando indenne alle artiche temperature della soglia dello spazio, alle radiazioni dei raggi ultravioletti, alla schiacciante rarefazione dell’aria intorno a lui, in uno degli ambienti paradossalmente più ostili che un essere umano avesse mai affrontato: il cielo sopra di noi.

“Mentre guardavo la straordinaria impresa di Kittinger , mi ritrovai a fissare la sottile linea azzurra dell’atmosfera che si librava sull’orizzonte curvo della Terra. E dopo che Kittinger ebbe saltato lo vidi galleggiare su un mare di quello che, come disse in seguito, gli sembrava il nulla. Rimasi incantata dal paradosso dell’atmosfera. Come può qualcosa di tanto delicato essere anche così potente? Un’eroina misconosciuta piena di fragilità e di fuoco – cos’altro potrebbe desiderare uno scrittore? Così mi misi al lavoro. E più indagavo, più capivo che uno straordinario cast di personaggi aveva collaborato per mostrarci la potenza dell’aria”.

Da Galileo Galilei che ne calcolò il peso, passando attraverso a Lavoisier, Torricelli, Boyle, Blank, Priestley che ne scoprirono le molteplici proprietà, per arrivare a Cristoforo Colombo che sfruttò gli alisei e i venti occidentali per andare e tornare dalle Americhe fino a Wiley Post, pilota di aerei che scoprì le potenti “correnti a getto” (definite “l’ingrediente finale che consente la vita sulla Terra”), Un oceano d’aria (Codice edizioni, 2009, € 26,00) ci fornisce una carrellata sulle principali figure storiche che, per ricerca o per puro caso, hanno costellato la storia del “più grande dono che il nostro pianeta possieda”.

Affascinata dalla molteplicità dei ruoli che questa “sostanza miracolosa” riveste per noi terrestri, la Walker, con un linguaggio semplice e ricco di aneddoti, fornisce un quadro completo dei passaggi cruciali che hanno portato alla conoscenza dei “misteri dell’atmosfera” così come ci sono noti oggi.

“Appena 32 chilometri sopra il nostro capo c’è un ambiente terrificante e inospitale, che ci congelerebbe, ci arrostirebbe e ci farebbe bollire. Ma gli strati d’aria che circondano la Terra ci proteggono talmente bene che neppure ci accorgiamo del pericolo. Questo è il messaggio di Kittinger e di tutti quei pionieri che tentarono per primi di capire la nostra atmosfera: noi non solo viviamo nell’aria. Noi viviamo grazie all’aria”.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

marzo 28, 2017

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

Sfruttare al massimo l’energia generata da fonti rinnovabili, superando i limiti che le caratterizzano, quali discontinuità e picchi di sovrapproduzione. È questo l’intento di INGRID, il progetto europeo di ricerca finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro che offre una soluzione tecnologica che consente lo stoccaggio in forma di idrogeno allo stato solido, attraverso dei dischi [...]

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende