Home » Rubriche »Very Important Planet » “Territorio, paesaggio e agricoltura, la ripresa parte da qui”. Intervista mangereccia a David Riondino:

“Territorio, paesaggio e agricoltura, la ripresa parte da qui”. Intervista mangereccia a David Riondino

febbraio 22, 2013 Rubriche, Very Important Planet

Tra crostini ai broccoli e focacce baresi, zucchine alla poverella e il biscotto cegliese, in mezzo al cookin’dj set di Daniele De Michele, alias Donpasta, il toscano David Riondino, cantautore e comico, ha presentato lo scorso weekend, in occasione della BIT (la Borsa Internazionale del Turismo 2013), la serata pugliese organizzata nella “Chinatown” di Milano, in via Sarpi. Dove, tra temi spiritosi come la “poesia della parmigiana” e “l’elogio della frittura”, si fa strada una nuova idea del territorio.

D) Riondino, qual è il suo rapporto con il cibo e con la terra?

R) La Puglia è un esempio di quella che è la mia idea di territorialità e di identità culturale. Ha saputo superare un’idea folkloristica del turismo, quella di una cartolina da presentare in giro per il mondo. E sta investendo sull’agroalimentare e sulla terra. Ecco, il cibo per me ha quasi un significato filosofico, se lo leghiamo alla convivialità. Mangiare insieme non significa solo assumere del cibo, ma condividere un momento, scambiarsi emozioni, chiacchierare piacevolmente. Il pranzo e la cena, quindi, sono importanti occasioni per socializzare, per conoscersi meglio, per creare un legame. In fondo da tavola ci si alza sempre arricchiti. Di un’esperienza, di uno scambio culturale ed emozionale. Il semplice abbinamento cibo – sostentamento ha ben presto lasciato spazio a nuovi valori e significati che rientrano nella sfera sociale dell’essere umano. L’aspetto della convivialità legato al pasto, infatti, è antico quanto l’uomo. Chi decide di dividere la stessa tavola e di mangiare assieme, vuole rendere gli altri commensali partecipi di nuove esperienze, vuole dividere con loro il piacere della tavola, rafforzare un legame sociale, condividere momenti da ricordare. Il secondo concetto riconducibile al cibo riguarda l’identità culturale. Le diverse culture gastronomiche, infatti, contribuiscono a definire e ad identificare l’identità di un popolo e, di conseguenza, il suo stile di vita. Un terzo aspetto collegato direttamente al cibo riguarda la salute. Oggi non è sempre facile degustare prodotti sani e genuini, le sofisticazioni alimentari ci fanno stare in ansia, ma comincia a farsi strada una sensibilità sempre maggiore nei confronti della qualità del cibo che consumiamo e dell’importanza di acquistare prodotti alimentari naturali e garantiti.

D) Ci sono, oltre la Puglia, altre regioni italiane che le danno le stesse suggestioni?

R) La Toscana. La mia terra ha da sempre puntato molto sulla valorizzazione del territorio e il conseguente rispetto per l’ambiente. Fra monti e boschi suggestivi e magie lontane, questa è una terra che ha mantenuto il buongusto, la bellezza dei suoi luoghi.

D) “La bellezza salverà il mondo”, declamava L’Idiota di Dostoevskij. Pensa che nel nostro Paese si sia un po’ persa a vantaggio delle brutture dell’urbanizzazione?

R) Me lo chiedo spesso perché mi pare sia tra le parole che la modernità ha più svuotato di senso. Soprattutto legata al paesaggio. La salvaguardia del paesaggio è benessere individuale e sociale, nel senso che la salvaguardia del paesaggio non ha come scopo solo quello di preservare un’area, ma di garantire la sopravvivenza di un bene essenziale per il vivere civile di tutta la collettività. Quindi l’integrità del paesaggio è un diritto di tutti e la sua conservazione una responsabilità per ciascun individuo.

D) La cura del territorio può essere anche una ricetta contro la crisi?

R) Certo più agricoltura, valorizzazione del territorio, sviluppo dell’economia sostenibile, crescita del paese: è una delle ricette possibili. I danni al territorio hanno determinato l’occupazione di nuovi insediamenti urbanistici. Si perdono ettari di superficie agricola a causa dell’abbandono dell’attività agricola, e si guadagna l’avanzare della rendita speculativa, che aggredisce il territorio non appena viene meno il presidio della presenza agricola. Ma puntare sullo sviluppo e il dinamismo dell’agricoltura vuole dire creare indotto e vitalità in alcune zone delle regioni italiane che stanno vivendo la crisi dell’industria.

D) Pensa che in questa campagna elettorale, ormai alla fine, il tema “ambiente” sia stato preso sufficientemente in considerazione all’interno dei programmi politici?

R) Assolutamente no. Questa è una campagna elettorale dove la crisi ha conquistato il monopolio. Tutto è legato alla sfera economica, senza pensare che l’ambiente può venire in aiuto contro la crisi. Si gioca tutto sulle tasse e i patrimoni. L’ambiente ha un ruolo “di contorno”, è emarginato dal vero dibattito politico, ma in questo Paese non è una novità, purtroppo.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

febbraio 21, 2019

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

Il Comitato ‘Liberi Cittadini di Certosa’ sostenuto dall’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) e assistito e difeso dal suo Presidente, Avv. Ezio Bonanni, ha presentato ieri mattina alla Procura della Repubblica di Genova un dettagliato esposto che fa riferimento al potenziale rischio amianto e presenza di polveri nocive in relazione al tragico crollo del ponte del 14 agosto 2018 che, oltre [...]

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

febbraio 20, 2019

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

Le infestazioni in magazzino sono uno dei problemi che più colpisce la filiera agroalimentare italiana. Dal campo alla tavola, il danno provocato durante lo stoccaggio rischia di compromettere intere produzioni. Per risolvere questa problematica l’azienda di San Marino Bioagrotech srl, specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica, ha introdotto sul [...]

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

febbraio 15, 2019

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

Secondi dati di Ebay diffusi nei giorni scorsi, nel 2018 il 65% delle nuove aziende che si sono aperte allo shopping online provengono da città medio-piccole. Approfittano di un nuovo canale di vendita che offre ampie possibilità di espansione e di ritorno economico. L’e-commerce può essere un antidoto all’abbandono del commercio e delle imprese nei [...]

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

gennaio 29, 2019

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo [...]

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

gennaio 25, 2019

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

“Non c’è più spazio per fregarsene” è l’allarme lanciato dall’Associazione Marevivo con la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo delle plastiche monouso #StopSingleUsePlastic e la realizzazione di un video che mostra come ormai siamo invasi dalla plastica. A dimostrare quanto sia importante cambiare rotta i dati diffusi dal programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (Unep) sull’inquinamento da plastica. [...]

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende