Home » Campioni d'Italia »Rubriche » A Monterotondo Marittimo, dove la geotermia è risorsa per le attività produttive e il turismo:

A Monterotondo Marittimo, dove la geotermia è risorsa per le attività produttive e il turismo

maggio 16, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

Gli allevatori Giuseppe e Mario, l’assessore al turismo Orano e la guida escursionistica Andrea. Tre personaggi di una comunità, il paese di Montorotondo Marittimo, in Toscana, che sta diventando un modello di economia sostenibile. Una comunità che ha saputo e sta riuscendo a valorizzare le sue risorse naturali: in particolare, il calore della terra e le sue manifestazioni di superficie sono diventate una risorsa turistica, ma permettono anche di risparmiare agli imprenditori e ai cittadini, che lo usano per i processi produttivi e più semplicemente per riscaldarsi.

Giuseppe e Mario Tanda sono allevatori, seguono una tradizione familiare antica e nei loro 200 ettari di terreno, coltivati a prati e a erbai, allevano più di mille capi ovini che pascolano a 600 metri sul livello del mare. Sono i proprietari di “Podere Paterno” che amano definire: caseificio geotermico, perché utilizza il calore naturale che la zona offre per il ciclo produttivo. “Siamo partiti circa una decina di anni fa, prima avevamo una caldaia a gasolio che abbiamo sostituito con uno scambiatore geotermico. C’è un’agevolazione e abbiamo il calore quasi a costo zero, resta da pagare la manutenzione“.

La geotermia,quindi,  taglia la bolletta energetica, ma non solo. E’ diventata il filo conduttore dell’azienda. Il non utilizzare le fonti termiche tradizionali derivate dal petrolio valorizza i prodotti aziendali e il sistema energetico è al centro delle visite aziendali. I turisti varcano la soglia di Podere Paterno per conoscere come si utilizza la geotermia e così conoscono e comprano i formaggi aziendali. “Riceviamo le visite delle scuole, offriamo loro le degustazioni e spieghiamo il funzionamento del sistema energetico, come l’energia della terra viene usata nel nostro laboratorio di trasformazione“.

Intervistiamo poi l’assessore Orano Pippucci, che ci tiene subito a definire i confini: “Siamo all’interno del Parco Colline Metallifere, il Tuscan Mining GeoPark, con altri sei Comuni e nel nostro territorio comunale è presente  il Parco Le Biancane, ricco di fenomeni naturali originali”, che conosceva bene già Dante Alighieri: “…versan le vene le fummifere acque per li vapor che la terra ha nel ventre, che d’abisso li tira suso in alto“.

Uno spettacolo naturale diventato forziere di economia turistica: “La conferma arriva dalle 17 mila presenze che abbiamo durante l’anno; qui ci sono soprattutto agriturismi ed alloggi a locazione privata - prosegue l’assessore - ma l’offerta è ancora scarsa, rischiamo che questo fenomeno sia fine a se stesso. Dobbiamo organizzarci”. Il pensiero corre “All’albergo diffuso: bisogna censire le disponibilità delle case private e metterle insieme”. Prospettive di crescita turistica sostenibile. E poi, conclude Pippucci, “possiamo dire che siamo il Comune dove il riscaldamento costa meno, quasi gratis, ha un prezzo politico per tutte le abitazioni del centro storico e si ha una fornitura gratuita verso, per esempio, chi pratica la selvicoltura”. Tutto grazie alle “fumarole” e alla geotermia.

Ad accompagnare i turisti c’è la guida locale, che “unisce i punti” e fa conoscere sia le attrattive pubbliche che quelle private. E’ il lavoro che si è inventato Andrea Mariottini, che ha scritto e creato itinerari in questa sorta d’Islanda d’Italia: “Si tratta di un anello con partenza dal Geosito delle Biancane di Monterotondo Marittimo, le cui caratteristiche sono le manifestazioni geotermiche naturali: fumarole, lagoni, putizze, fumacchi, bulicami, ecc.”. L’escursione prevede: “Una spiegazione del geosito, dove possiamo ammirare queste manifestazioni naturali, con colori vari, mineralizzazioni, specie botaniche pioniere…”, insomma come sedere tra i banchi di scuola, ma con più emozione e curiosità, grazie alle dimostrazioni di Andrea: “In alcune fratture del terreno dove fuoriesce la fumarola sperimentiamo la cottura dell’uovo direttamente sulla roccia calda, con una temperatura di circa 100°C “. Uno show cooking a scopo didattico ambientale. L’itinerario prosegue “Verso Sasso Pisano e dopo aver visitato la Porta dell’Inferno (un anfratto naturale con forte emissione di fumarole) facciamo tappa per pranzo al Birrificio Geotermico ”Vapori di Birradove viene prodotta la birra di ottima qualità utilizzando il vapore geotermico nel processo produttivo”. Una valorizzazione, dunque, che non si limita ai monumenti naturali, ma incontra anche la cultura materiale, per far capire quali ottimi traguardi si possono raggiungere quando l’uomo e la natura collaborano invece di annientarsi a vicenda.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

febbraio 15, 2019

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

Secondi dati di Ebay diffusi nei giorni scorsi, nel 2018 il 65% delle nuove aziende che si sono aperte allo shopping online provengono da città medio-piccole. Approfittano di un nuovo canale di vendita che offre ampie possibilità di espansione e di ritorno economico. L’e-commerce può essere un antidoto all’abbandono del commercio e delle imprese nei [...]

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

gennaio 29, 2019

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo [...]

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

gennaio 25, 2019

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

“Non c’è più spazio per fregarsene” è l’allarme lanciato dall’Associazione Marevivo con la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo delle plastiche monouso #StopSingleUsePlastic e la realizzazione di un video che mostra come ormai siamo invasi dalla plastica. A dimostrare quanto sia importante cambiare rotta i dati diffusi dal programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (Unep) sull’inquinamento da plastica. [...]

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende