Home » Campioni d'Italia »Rubriche » A Monterotondo Marittimo, dove la geotermia è risorsa per le attività produttive e il turismo:

A Monterotondo Marittimo, dove la geotermia è risorsa per le attività produttive e il turismo

maggio 16, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

Gli allevatori Giuseppe e Mario, l’assessore al turismo Orano e la guida escursionistica Andrea. Tre personaggi di una comunità, il paese di Montorotondo Marittimo, in Toscana, che sta diventando un modello di economia sostenibile. Una comunità che ha saputo e sta riuscendo a valorizzare le sue risorse naturali: in particolare, il calore della terra e le sue manifestazioni di superficie sono diventate una risorsa turistica, ma permettono anche di risparmiare agli imprenditori e ai cittadini, che lo usano per i processi produttivi e più semplicemente per riscaldarsi.

Giuseppe e Mario Tanda sono allevatori, seguono una tradizione familiare antica e nei loro 200 ettari di terreno, coltivati a prati e a erbai, allevano più di mille capi ovini che pascolano a 600 metri sul livello del mare. Sono i proprietari di “Podere Paterno” che amano definire: caseificio geotermico, perché utilizza il calore naturale che la zona offre per il ciclo produttivo. “Siamo partiti circa una decina di anni fa, prima avevamo una caldaia a gasolio che abbiamo sostituito con uno scambiatore geotermico. C’è un’agevolazione e abbiamo il calore quasi a costo zero, resta da pagare la manutenzione“.

La geotermia,quindi,  taglia la bolletta energetica, ma non solo. E’ diventata il filo conduttore dell’azienda. Il non utilizzare le fonti termiche tradizionali derivate dal petrolio valorizza i prodotti aziendali e il sistema energetico è al centro delle visite aziendali. I turisti varcano la soglia di Podere Paterno per conoscere come si utilizza la geotermia e così conoscono e comprano i formaggi aziendali. “Riceviamo le visite delle scuole, offriamo loro le degustazioni e spieghiamo il funzionamento del sistema energetico, come l’energia della terra viene usata nel nostro laboratorio di trasformazione“.

Intervistiamo poi l’assessore Orano Pippucci, che ci tiene subito a definire i confini: “Siamo all’interno del Parco Colline Metallifere, il Tuscan Mining GeoPark, con altri sei Comuni e nel nostro territorio comunale è presente  il Parco Le Biancane, ricco di fenomeni naturali originali”, che conosceva bene già Dante Alighieri: “…versan le vene le fummifere acque per li vapor che la terra ha nel ventre, che d’abisso li tira suso in alto“.

Uno spettacolo naturale diventato forziere di economia turistica: “La conferma arriva dalle 17 mila presenze che abbiamo durante l’anno; qui ci sono soprattutto agriturismi ed alloggi a locazione privata - prosegue l’assessore - ma l’offerta è ancora scarsa, rischiamo che questo fenomeno sia fine a se stesso. Dobbiamo organizzarci”. Il pensiero corre “All’albergo diffuso: bisogna censire le disponibilità delle case private e metterle insieme”. Prospettive di crescita turistica sostenibile. E poi, conclude Pippucci, “possiamo dire che siamo il Comune dove il riscaldamento costa meno, quasi gratis, ha un prezzo politico per tutte le abitazioni del centro storico e si ha una fornitura gratuita verso, per esempio, chi pratica la selvicoltura”. Tutto grazie alle “fumarole” e alla geotermia.

Ad accompagnare i turisti c’è la guida locale, che “unisce i punti” e fa conoscere sia le attrattive pubbliche che quelle private. E’ il lavoro che si è inventato Andrea Mariottini, che ha scritto e creato itinerari in questa sorta d’Islanda d’Italia: “Si tratta di un anello con partenza dal Geosito delle Biancane di Monterotondo Marittimo, le cui caratteristiche sono le manifestazioni geotermiche naturali: fumarole, lagoni, putizze, fumacchi, bulicami, ecc.”. L’escursione prevede: “Una spiegazione del geosito, dove possiamo ammirare queste manifestazioni naturali, con colori vari, mineralizzazioni, specie botaniche pioniere…”, insomma come sedere tra i banchi di scuola, ma con più emozione e curiosità, grazie alle dimostrazioni di Andrea: “In alcune fratture del terreno dove fuoriesce la fumarola sperimentiamo la cottura dell’uovo direttamente sulla roccia calda, con una temperatura di circa 100°C “. Uno show cooking a scopo didattico ambientale. L’itinerario prosegue “Verso Sasso Pisano e dopo aver visitato la Porta dell’Inferno (un anfratto naturale con forte emissione di fumarole) facciamo tappa per pranzo al Birrificio Geotermico ”Vapori di Birradove viene prodotta la birra di ottima qualità utilizzando il vapore geotermico nel processo produttivo”. Una valorizzazione, dunque, che non si limita ai monumenti naturali, ma incontra anche la cultura materiale, per far capire quali ottimi traguardi si possono raggiungere quando l’uomo e la natura collaborano invece di annientarsi a vicenda.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende