Home » Campioni d'Italia »Rubriche » A Monterotondo Marittimo, dove la geotermia è risorsa per le attività produttive e il turismo:

A Monterotondo Marittimo, dove la geotermia è risorsa per le attività produttive e il turismo

maggio 16, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

Gli allevatori Giuseppe e Mario, l’assessore al turismo Orano e la guida escursionistica Andrea. Tre personaggi di una comunità, il paese di Montorotondo Marittimo, in Toscana, che sta diventando un modello di economia sostenibile. Una comunità che ha saputo e sta riuscendo a valorizzare le sue risorse naturali: in particolare, il calore della terra e le sue manifestazioni di superficie sono diventate una risorsa turistica, ma permettono anche di risparmiare agli imprenditori e ai cittadini, che lo usano per i processi produttivi e più semplicemente per riscaldarsi.

Giuseppe e Mario Tanda sono allevatori, seguono una tradizione familiare antica e nei loro 200 ettari di terreno, coltivati a prati e a erbai, allevano più di mille capi ovini che pascolano a 600 metri sul livello del mare. Sono i proprietari di “Podere Paterno” che amano definire: caseificio geotermico, perché utilizza il calore naturale che la zona offre per il ciclo produttivo. “Siamo partiti circa una decina di anni fa, prima avevamo una caldaia a gasolio che abbiamo sostituito con uno scambiatore geotermico. C’è un’agevolazione e abbiamo il calore quasi a costo zero, resta da pagare la manutenzione“.

La geotermia,quindi,  taglia la bolletta energetica, ma non solo. E’ diventata il filo conduttore dell’azienda. Il non utilizzare le fonti termiche tradizionali derivate dal petrolio valorizza i prodotti aziendali e il sistema energetico è al centro delle visite aziendali. I turisti varcano la soglia di Podere Paterno per conoscere come si utilizza la geotermia e così conoscono e comprano i formaggi aziendali. “Riceviamo le visite delle scuole, offriamo loro le degustazioni e spieghiamo il funzionamento del sistema energetico, come l’energia della terra viene usata nel nostro laboratorio di trasformazione“.

Intervistiamo poi l’assessore Orano Pippucci, che ci tiene subito a definire i confini: “Siamo all’interno del Parco Colline Metallifere, il Tuscan Mining GeoPark, con altri sei Comuni e nel nostro territorio comunale è presente  il Parco Le Biancane, ricco di fenomeni naturali originali”, che conosceva bene già Dante Alighieri: “…versan le vene le fummifere acque per li vapor che la terra ha nel ventre, che d’abisso li tira suso in alto“.

Uno spettacolo naturale diventato forziere di economia turistica: “La conferma arriva dalle 17 mila presenze che abbiamo durante l’anno; qui ci sono soprattutto agriturismi ed alloggi a locazione privata - prosegue l’assessore - ma l’offerta è ancora scarsa, rischiamo che questo fenomeno sia fine a se stesso. Dobbiamo organizzarci”. Il pensiero corre “All’albergo diffuso: bisogna censire le disponibilità delle case private e metterle insieme”. Prospettive di crescita turistica sostenibile. E poi, conclude Pippucci, “possiamo dire che siamo il Comune dove il riscaldamento costa meno, quasi gratis, ha un prezzo politico per tutte le abitazioni del centro storico e si ha una fornitura gratuita verso, per esempio, chi pratica la selvicoltura”. Tutto grazie alle “fumarole” e alla geotermia.

Ad accompagnare i turisti c’è la guida locale, che “unisce i punti” e fa conoscere sia le attrattive pubbliche che quelle private. E’ il lavoro che si è inventato Andrea Mariottini, che ha scritto e creato itinerari in questa sorta d’Islanda d’Italia: “Si tratta di un anello con partenza dal Geosito delle Biancane di Monterotondo Marittimo, le cui caratteristiche sono le manifestazioni geotermiche naturali: fumarole, lagoni, putizze, fumacchi, bulicami, ecc.”. L’escursione prevede: “Una spiegazione del geosito, dove possiamo ammirare queste manifestazioni naturali, con colori vari, mineralizzazioni, specie botaniche pioniere…”, insomma come sedere tra i banchi di scuola, ma con più emozione e curiosità, grazie alle dimostrazioni di Andrea: “In alcune fratture del terreno dove fuoriesce la fumarola sperimentiamo la cottura dell’uovo direttamente sulla roccia calda, con una temperatura di circa 100°C “. Uno show cooking a scopo didattico ambientale. L’itinerario prosegue “Verso Sasso Pisano e dopo aver visitato la Porta dell’Inferno (un anfratto naturale con forte emissione di fumarole) facciamo tappa per pranzo al Birrificio Geotermico ”Vapori di Birradove viene prodotta la birra di ottima qualità utilizzando il vapore geotermico nel processo produttivo”. Una valorizzazione, dunque, che non si limita ai monumenti naturali, ma incontra anche la cultura materiale, per far capire quali ottimi traguardi si possono raggiungere quando l’uomo e la natura collaborano invece di annientarsi a vicenda.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

ottobre 18, 2018

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la [...]

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

ottobre 17, 2018

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

Si terrà a Roma, il 19 e il 20 ottobre prossimi, un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma e da ISDE, l’Associazione Medici per l’Ambiente, sul delicato tema ambiente e salute. I “determinanti di salute” e, in particolare, il binomio ambiente-salute sono, infatti, secondo ISDE, scarsamente considerati nei programmi di studio delle facoltà universitarie di [...]

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende