Home » Rubriche »Very Important Planet » “Per fare una tv intelligente servono teste intelligenti”. Intervista a Alessandro Cecchi Paone:

“Per fare una tv intelligente servono teste intelligenti”. Intervista a Alessandro Cecchi Paone

luglio 29, 2011 Rubriche, Very Important Planet

L’ultimo suo lavoro è una riflessione sul tema della pace. Un pacifismo scientifico, si potrebbe chiamare. Proprio perché, secondo Alessandro Cecchi Paone, che ha firmato il libro “Scienza e pace” con Umberto Veronesi, con la logica si può dimostrare di poter portare soluzioni a situazioni di conflitto e comprovare non solo la nobiltà, ma anche la piena convenienza economica del pacifismo. E come ama ricordare, pace e ambiente vanno di pari passo. Il giornalista e conduttore tv è stato antesignano di tanti programmi dedicati alla natura e Consigliere nazionale Wwf e del Fondo mondiale per la natura. Suo il libro pubblicato nel 2008 “Pianeta serra: la verità sul clima che cambia” e la trasmissione, su Radio Kiss Kiss, Klima News. Ma attenzione, non parlategli di nucleare…

D) La sua posizione a favore del nucleare ha destato un certo scalpore tra i suoi fans, ce la può spiegare meglio?

R) Ci hanno raccontato un sacco di balle, ci hanno fatto votare sull’onda dell’emotività su un tema fondamentale per il futuro del nostro Paese. Per non parlare della questione energetica: siamo troppo dipendenti dall’estero, e il nucleare potrebbe essere un’alternativa pulita, economica e sicura. In sintesi forse il nucleare non è l’unica soluzione, ma senza nucleare non c’è soluzione. Dalle centrali nucleari non esce neanche una radiazione e chi afferma il contrario sostiene invenzioni.

D) Immagino sia consapevole della responsabilità che si assume con queste dichiarazioni… Lei fu uno dei primi a parlare di ambiente in tv…

R) Iniziai nel 1977, feci un programma in collaborazione con il Wwf, fu uno dei primi spazi dedicati alla divulgazione ambientale. Aveva una grande ambizione e cioè intervenire sull’educazione, sulla consapevolezza delle giovani leve, gli adulti del futuro.

D) Poi cosa è successo?

R) Che queste ambizioni la televisione le ha perse per strada. Troppo schiava del consenso e del denaro. Ed è accaduto che ad un certo punto i palinsesti si sono svuotati di questi contenuti, hanno virato sempre più sull’intrattenimento piuttosto che sull’informazione. Ormai è da troppo tempo, nonostante sia più attuale che mai, che non si parla più di ambiente in tv. Ovunque, ma in tv no.

D) E di chi è la colpa?

R) Mah, credo sia una colpa generalizzata in troppi settori della vita pubblica. La colpa è forse della non preparazione della classe dirigente italiana. Così per fare una televisione intelligente servono teste intelligenti. Invece ci troviamo davanti a dei capi totalmente ignari di certe tematiche. Pensano ancora che la questione ambientale sia un capriccio e non una necessità produttiva.

D) Come spiegherebbe a un bimbo il rispetto per la natura?

R) Come l’hanno spiegato a me: comportati come se fossi a casa tua, in ogni luogo mostra uguale rispetto, cura, attenzione. Come se ogni angolo di mondo ti appartenesse. La terra è di tutti e non credo esista qualcuno sul pianeta a cui piace vivere male e non in salute.

D) Le è capitato, nei sui numerosi viaggi, di ritornare in un luogo e ritrovarlo totalmente cambiato?

R) Mi capita di continuo, in Italia e all’estero, ma non credo sia un fatto del tutto negativo. Bisogna vedere come avviene il cambiamento. Anzi spesso si modificano in positivo. Comunque oggi c’è più rispetto per i luoghi, c’è una consapevolezza più diffusa rispetto agli anni del boom economico. Il progresso deve andare avanti, il punto è che il progresso deve essere sostenibile, bisogna riconvertirlo in sostenibilità.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende