Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Acqua e alghe per biocarburanti e cosmetici dai fanghi di scarico. I brevetti del biologo Maurizio Giannotti:

Acqua e alghe per biocarburanti e cosmetici dai fanghi di scarico. I brevetti del biologo Maurizio Giannotti

luglio 26, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

“Dai diamanti non nasce niente… dal letame nascono i fior”. Parafrasando il mitico Fabrizio De Andrè, potremmo dire che dagli scarichi fognari si può ottenere acqua buona e micro alghe. Buone per estrarre olio vegetale che può sostituire l’olio di palma nei biocarburanti, preservando così lo sfruttamento del suolo, ma offrendo anche vitamine, proteine, carboidrati utilizzati nella cosmetica o per la produzione di bioplastiche.

Non è fantascienza, è l’ultimo brevetto di Maurizio Giannotti, biologo di Viterbo, classe 1955, laureato a Pisa, che da quasi 40 anni pensa e realizza sistemi di fitodepurazione. L’ultimo nato, nel 2015,  prende il nome di Maugian Algae Biofuel System, in sigla MABS ovvero una biotecnologia che trasforma il processo di depurazione in un sistema di produzione di biocombustibili. In altri termini con l’ impianto MABSsperimentato presso  l’Università di Viterbosecondo Giannotti  si innescano contemporaneamentela fase di depurazione e quella di produzione di alghe ottenendo cosi due prodotti primari in uscita: acqua depurata idonea alla water reclamation (la bonifica dell’acqua, NdR) ed alghe da cui estrarre lipidi, proteine ed altro utilizzati per la sintesi dei biocarburanti o altri prodotti commerciali“. Per essere  più chiari: le alghe si cibano del liquame permettendo così la depurazione e la produzione di beni.

Altro ottimo esempio di economia circolare con benefici ecologici e, secondo il biologo, anche economici: “con il mio sistema precipitano i costi di manutenzione. Penso ad esempio a un depuratore che serve un paese di 5.000 abitanti, dove si  riescono a produrre 100 tonnellate annue di olio, che valgono circa 80/90.000 euro!“. Un modo dunque per ridurre l’impatto ambientale, aumentare la disponibilità di risorsa idrica e creare ricchezza dai liquami. Ma anche, indirettamente, per risparmiare suolo agricolo, quello che sarebbe altrimenti sacrificato – in qualche parte del mondo (spesso in Africa) – alla coltivazione di materie prime per la produzione di biocarburanti.

Giannotti, con la sua azienda Maugian, propone il suo sistema prevalentemente ai Comuni, ma può essere applicato anche alle aziende zootecniche come spiega: “Si adatta, per esempio, ad un allevamento di 1.000 maiali che corrispondono a 5.000 abitanti o 500 mucche”. Una nuova frontiera della depurazione di cui si sono occupati, con il biologo di Viterbo, anche  due studenti che hanno dedicato la propria tesi di laurea al sistema MABS.

Anche Giannotti, del resto, iniziò l’avventura imprenditoriale a partire, “nel lontano 1980, da una delle prime tesi dedicate alla fitodepurazione, più nello specifico sui macro invertebrati negli impianti di depurazione e acque reflue a fanghi attivi“. Terminati gli studi, apre un laboratorio di analisi delle acque. Nel 1988 poi un grande passo avanti: “vengo coinvolto in un progetto per realizzare un impianto di fitodepurazione a Montalto di Castro. E da questa esperienza nasce il primo brevetto: il SIF ovvero il sistema integrato di fitodepurazione. Grazie a quell’esperienza sono nati un centinaio di impianti in Italia e nel resto del mondo”.

Giusto per rimanere sulla tragica attualità della carenza di acqua, basti pensare a progetti come quello realizzato “nel 1986 nel Parco Regionale del Fiume Sile, in provincia di Treviso, dove si è sviluppato un progetto per 18 impianti su 18 differenti comuni, con l’obiettivo di tutelare il corso d’acqua come risorsa idro potabile”. Negli anni successivi Giannotti è stato poi chiamato dal Comune di Arcugnano, in provincia di Vicenza, per utilizzare il SIF per il progetto Eco Fimon – dal nome del lago della zona – e il trattamento con depurazione in 5 paesi intorno al lago. “In quel caso – ci racconta il biologo – per ripristinare le condizioni ottimali e ridurre l’eutrofia nel bacino naturale”. Seguono ancora molti altri interventi, come a Modena, dove si è realizzato un depuratore che produce acqua utilizzata per l’irrigazione delle aree verdi“.

All’attività in Italia Giannotti ha associato, negli anni, quella di consulente per la FAO – dal 1988 fino al 2013 – per cui ha seguito numerosi progetti, come in Messico, dove ha realizzato un sistema per la depurazione dei liquami di una porciliaia con il recupero delle acque, che vengono riutilizzate nello stesso allevamento“. Quando si dice che del maiale non si butta via niente...

Gian Basilio Nieddu

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

“Green Grain”: al parco CollinaPo di Torino un meeting e una mostra tra ecologia e design

ottobre 12, 2017

“Green Grain”: al parco CollinaPo di Torino un meeting e una mostra tra ecologia e design

GREEN GRAIN, è un meeting interdisciplinare dedicato alle buone pratiche ambientali ed ecologiche, in programma oggi nella sede del Parco CollinaPo a Cascina Le Vallere, e inserito nel calendario City of Design della Città di Torino, nell’ambito del World Design Congress WDO 2017. L’appuntamento intende proporre un confronto le realtà pubbliche del comprensorio metropolitano torinese “Riserva di [...]

“Immondezza”, presentato a Milano il nuovo documentario di Mimmo Calopresti

ottobre 9, 2017

“Immondezza”, presentato a Milano il nuovo documentario di Mimmo Calopresti

Ci sono tanti modi per raccontare il Sud Italia, le sue bellezze, le sue risorse ma anche le difficoltà e le tante sfide quotidiane. Il regista Mimmo Calopresti ha deciso di farlo partendo, questa volta, da una prospettiva ambientale. Così è nato “Immondezza“, il nuovo documentario dell’autore calabrese di “Preferisco il rumore del mare”, che [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende