Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Acqua e alghe per biocarburanti e cosmetici dai fanghi di scarico. I brevetti del biologo Maurizio Giannotti:

Acqua e alghe per biocarburanti e cosmetici dai fanghi di scarico. I brevetti del biologo Maurizio Giannotti

luglio 26, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

“Dai diamanti non nasce niente… dal letame nascono i fior”. Parafrasando il mitico Fabrizio De Andrè, potremmo dire che dagli scarichi fognari si può ottenere acqua buona e micro alghe. Buone per estrarre olio vegetale che può sostituire l’olio di palma nei biocarburanti, preservando così lo sfruttamento del suolo, ma offrendo anche vitamine, proteine, carboidrati utilizzati nella cosmetica o per la produzione di bioplastiche.

Non è fantascienza, è l’ultimo brevetto di Maurizio Giannotti, biologo di Viterbo, classe 1955, laureato a Pisa, che da quasi 40 anni pensa e realizza sistemi di fitodepurazione. L’ultimo nato, nel 2015,  prende il nome di Maugian Algae Biofuel System, in sigla MABS ovvero una biotecnologia che trasforma il processo di depurazione in un sistema di produzione di biocombustibili. In altri termini con l’ impianto MABSsperimentato presso  l’Università di Viterbosecondo Giannotti  si innescano contemporaneamentela fase di depurazione e quella di produzione di alghe ottenendo cosi due prodotti primari in uscita: acqua depurata idonea alla water reclamation (la bonifica dell’acqua, NdR) ed alghe da cui estrarre lipidi, proteine ed altro utilizzati per la sintesi dei biocarburanti o altri prodotti commerciali“. Per essere  più chiari: le alghe si cibano del liquame permettendo così la depurazione e la produzione di beni.

Altro ottimo esempio di economia circolare con benefici ecologici e, secondo il biologo, anche economici: “con il mio sistema precipitano i costi di manutenzione. Penso ad esempio a un depuratore che serve un paese di 5.000 abitanti, dove si  riescono a produrre 100 tonnellate annue di olio, che valgono circa 80/90.000 euro!“. Un modo dunque per ridurre l’impatto ambientale, aumentare la disponibilità di risorsa idrica e creare ricchezza dai liquami. Ma anche, indirettamente, per risparmiare suolo agricolo, quello che sarebbe altrimenti sacrificato – in qualche parte del mondo (spesso in Africa) – alla coltivazione di materie prime per la produzione di biocarburanti.

Giannotti, con la sua azienda Maugian, propone il suo sistema prevalentemente ai Comuni, ma può essere applicato anche alle aziende zootecniche come spiega: “Si adatta, per esempio, ad un allevamento di 1.000 maiali che corrispondono a 5.000 abitanti o 500 mucche”. Una nuova frontiera della depurazione di cui si sono occupati, con il biologo di Viterbo, anche  due studenti che hanno dedicato la propria tesi di laurea al sistema MABS.

Anche Giannotti, del resto, iniziò l’avventura imprenditoriale a partire, “nel lontano 1980, da una delle prime tesi dedicate alla fitodepurazione, più nello specifico sui macro invertebrati negli impianti di depurazione e acque reflue a fanghi attivi“. Terminati gli studi, apre un laboratorio di analisi delle acque. Nel 1988 poi un grande passo avanti: “vengo coinvolto in un progetto per realizzare un impianto di fitodepurazione a Montalto di Castro. E da questa esperienza nasce il primo brevetto: il SIF ovvero il sistema integrato di fitodepurazione. Grazie a quell’esperienza sono nati un centinaio di impianti in Italia e nel resto del mondo”.

Giusto per rimanere sulla tragica attualità della carenza di acqua, basti pensare a progetti come quello realizzato “nel 1986 nel Parco Regionale del Fiume Sile, in provincia di Treviso, dove si è sviluppato un progetto per 18 impianti su 18 differenti comuni, con l’obiettivo di tutelare il corso d’acqua come risorsa idro potabile”. Negli anni successivi Giannotti è stato poi chiamato dal Comune di Arcugnano, in provincia di Vicenza, per utilizzare il SIF per il progetto Eco Fimon – dal nome del lago della zona – e il trattamento con depurazione in 5 paesi intorno al lago. “In quel caso – ci racconta il biologo – per ripristinare le condizioni ottimali e ridurre l’eutrofia nel bacino naturale”. Seguono ancora molti altri interventi, come a Modena, dove si è realizzato un depuratore che produce acqua utilizzata per l’irrigazione delle aree verdi“.

All’attività in Italia Giannotti ha associato, negli anni, quella di consulente per la FAO – dal 1988 fino al 2013 – per cui ha seguito numerosi progetti, come in Messico, dove ha realizzato un sistema per la depurazione dei liquami di una porciliaia con il recupero delle acque, che vengono riutilizzate nello stesso allevamento“. Quando si dice che del maiale non si butta via niente...

Gian Basilio Nieddu

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

aprile 19, 2018

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

laF, il canale satellitare del gruppo editoriale Feltrinelli (Sky 139) dedica all’Earth Day di domenica 22 aprile una speciale rassegna a tema “green”, che accompagnerà l’intero daytime di programmazione. Alle 10.55 il documentario “Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore del Green Drop Award alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, esplora i concetti di immortalità e rigenerazione [...]

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

aprile 17, 2018

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

Al Politecnico di Torino arriva la settima edizione del Global Energy Prize Summit. Il 18 aprile scienziati di importanza mondiale, politici ed esperti del settore di otto nazioni si incontreranno all’Energy Center, dalle 9.30 alle 13.00, per discutere delle più urgenti questioni riguardanti energia e clima nella conferenza “Modelisation & simulation of energy mix in [...]

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

aprile 14, 2018

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

Vini biologici, biodinamici, artigianali, a Vinitaly 2018 – in programma dal 15 al 18 aprile – ogni espressione dell’enologia “ecologica” trova il suo spazio espositivo e commerciale. Anche quest’anno saranno due gli spazi speciali nel Padiglione 8 (quello più “green” del Salone Internazionale del Vino e dei Distillati): VinitalyBio e Vivit – Vite Vignoioli Terroir. A [...]

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

aprile 10, 2018

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

Una mobilità a emissioni zero, capace di garantire qualità dell’aria e salute, controllo del cambiamento climatico e in grado di innescare meccanismi virtuosi di green economy. Infrastrutture efficienti e mezzi sicuri per cittadini liberi di muoversi, tutti, più di oggi, anche se sempre meno “proprietari” del mezzo. Non è uno scenario futuribile, ma il domani alle [...]

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

aprile 4, 2018

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

Morini Rent – il gruppo italiano fondato a Torino, che opera dal 1949 nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermici – arricchisce da oggi la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi con i Van Ɛ-Morini Full Electric. Morini Rent metterà dunque a disposizione dei propri clienti i Van Citroën Berlingo [...]

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

aprile 3, 2018

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili – l’associazione di Confindustria che raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti e quelle fornitrici di servizi di gestione e di manutenzione nei settori del fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermoelettrico, idroelettrico e solare termodinamico – nei primi due mesi del 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e [...]

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

marzo 27, 2018

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

Il finanziamento e l’attuazione di progetti per la riqualificazione e il riuso sociale, ambientale e culturale di circa 450 stazioni abbandonate e delle linee ferroviarie dismesse del network di Rete Ferroviaria Italiana. Questi i temi del Protocollo d’intesa firmato ieri a Milano da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane e da [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende