Home » Bollettino Europa »Rubriche » Acqua e aria, l’Agenda UE torna agli elementi primari:

Acqua e aria, l’Agenda UE torna agli elementi primari

giugno 3, 2013 Bollettino Europa, Rubriche

Compie un anno il Partenariato europeo per l’innovazione relativo all’acqua. Un piano strategico che cerca di trovare soluzioni a una delle più grandi sfide poste all’Europa. Tanto che 40 milioni di Euro del Settimo Programma Quadro sono stati impiegati per l’elaborazione di strumenti, meccanismi e ricerca. Il PEI riunisce soggetti provenienti da vari settori tra cui l’industria idrica, le PMI, la comunità scientifica, le amministrazioni locali, i principali utilizzatori di acqua e il settore finanziario. La messa in opera del Piano strategico di attuazione non si dovrebbe limitare a garantire una quantità sufficiente di acqua di buona qualità per soddisfare le esigenze della popolazione, dell’economia e dell’ambiente, ma dovrebbe servire a rafforzare il settore idrico europeo sui mercati globali, le cui dimensioni sono destinate a raddoppiare entro il 2030.

Cinque gli ambiti prioritari: riutilizzazione e riciclaggio, trattamento dell’acqua e delle acque reflue, energia idrica, gestione dei rischi connessi ad eventi eccezionali, servizi ecosistemici. La governance dell’acqua, i modelli di gestione e monitoraggio nonché il finanziamento a favore dell’innovazione sono stati individuati come priorità trasversali che incidono sulle condizioni generali, promuovono i collegamenti tra i diversi ambiti d’intervento prioritari e fungono da catalizzatori per tutte le altre azioni. Le tecnologie intelligenti costituiscono un altro fattore di sviluppo fra tutte le priorità.

L’invito a presentare proposte si è ufficialmente concluso il 4 aprile 2013 e il 15 gennaio 2014 sarà organizzata a Bruxelles, dalla Direzione Generale Ricerca e Innovazione, una giornata di informazione.

Una più attenta gestione del settore idrico europeo potrebbe per altro liberare un notevole potenziale di innovazione contribuendo in modo significativo all’occupazione e alla competitività: un incremento dell’1% del tasso di crescita dell’industria idrica in Europa potrebbe creare fino a ventimila nuovi posti di lavoro. Il mercato mondiale dell’acqua è, infatti, in rapida crescita e si prevede che raggiunga 1.000 miliardi di dollari entro il 2020. Eliminando gli ostacoli che impediscono al mercato di progredire e promuovendo i vantaggi comparativi dell’Europa si aiuteranno le imprese a proporre le loro soluzioni sul mercato.

Quando si parla di mercato internazionale non si può che pensare alla Cina. E il Partenariato non può fare altrimenti. In questa ottica dal 18 al 20 giugno 2013 il Commissario all’Ambiente Janez Potočnik si unirà al Vicepresidente della Commissione Europea Antonio Tajani per un viaggio nel Paese orientale. Il titolo della missione è “Green Growth” e due sono i principali obiettivi: da un lato si vuole promuovere una crescita sostenibile e inclusiva con opportunità di business da entrambe le parti; dall’altro si tenta aiutare le imprese europee e in particolare le PMI ad operare in Cina. Ma il tema centrale riguarda, naturalmente, la “crescita verde”. Spazio, quindi, alle imprese che operano in settori come, per esempio, la qualità dell’aria, il trattamento delle acque, la gestione energetica e le tecnologie rispettose dell’ambiente. (Le aziende interessate a partecipare alla missione potranno registrarsi entro il 16 giugno 2013).

Oltre al tema dell’acqua la Commissione Europea si è focalizzata, negli ultimi giorni, sull’organizzazione della “Green week”, la settimana che l’UE dedica alle proprie politiche ambientali. Iniziano, infatti, domani, 4 giugno 2013, dibattiti, eventi e conferenze incentrati, quest’anno, sull’aria, altro elemento primario prezioso che, come l’acqua, è sempre più minacciato. Al grido di “cleaner air for all” il focus sarà l’inquinamento atmosferico, un problema che in Europa, nonostante gli standard fissati e il rispetto degli accordi previsti dal Protocollo di Kyoto è sempre più sentito. Tanto da spingere i legislatori europei a rivedere, entro il 2013, le politiche su questo tema. La Commissione Europea si sta, infatti, muovendo già da tempo per riformare l’impianto normativo comunitario focalizzandosi sul miglioramento della qualità dell’aria.

Beatrice Credi

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

febbraio 23, 2017

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

Bicincittà, il più esteso network di bike sharing italiano (con oltre 110 comuni serviti) aderisce anche quest’anno alla campagna M’Illumino di Meno di Caterpillar-RAI Radio 2, in programma per venerdì 24 febbraio. BicinCittà, per questa edizione, ha  pensato  ad  un’originale  iniziativa  collaterale per sostenere in maniera più efficace la campagna: l’abbonamento sospeso. Così come a Napoli è [...]

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

febbraio 21, 2017

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

L’«alba di una nuova rivoluzione agricola»  è  lo slogan scelto dalla terza edizione di Biogas Italy, l’evento annuale del CIB, Consorzio Italiano Biogas, che si terrà a Roma il prossimo 24 febbraio allo Spazio Nazionale Eventi del Rome Life Hotel. L’evento, promosso in collaborazione con Ecomondo Key Energy, ospiterà gli “Stati Generali del Biogas e [...]

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

febbraio 16, 2017

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

24  nuove stazioni, tutte  attivate  (l’ultima  in  ordine  cronologico  quella di  Piazza  dei Cavalieri) e per  altre  10 c’è  la  domanda  di  finanziamento al Ministero  dell’Ambiente. Con 5.300  abbonamenti, 170 bici (di cui 30 nuove) e 1.000 viaggi al giorno, Pisa si conferma, tra le città italiane di medie dimensioni, una buona pratica per il bike [...]

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

febbraio 15, 2017

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

Con 408 voti a favore e 254 contrari, il Parlamento Europeo apre le porte al CETA l’accordo economico e commerciale globale tra l’UE e il Canada: «Ancora una volta siamo di fronte a un trattato che intende affermare gli interessi della grande industria, a scapito sia dei cittadini che dei produttori di piccola scala. Ciò [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende