Home » Bollettino Europa »Rubriche » Adattamento ai cambiamenti climatici. Le nuove mappe dell’Agenzia Europea dell’Ambiente:

Adattamento ai cambiamenti climatici. Le nuove mappe dell’Agenzia Europea dell’Ambiente

giugno 22, 2015 Bollettino Europa, Rubriche

L’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA) ha appena pubblicato sul portale Climate-ADAPT una serie di mappe interattive, che illustrano varie minacce climatiche che le città europee devono affrontare, così come la loro capacità di rispondervi.

I cambiamenti climatici, come noto, stanno avendo un forte impatto sul continente europeo. Tuttavia, gli effetti variano secondo la zona che si prende in esame. Inoltre, più di tre quarti dei cittadini UE vive in città. I residenti, le autorità cittadine, quelle nazionali e le istituzioni europee hanno dunque bisogno di quante più informazioni possibili.

Le carte sono raggruppate intorno a quattro minacce climatiche: ondate di calore, siccità e scarsità d’acqua, inondazioni e incendi forestali, e la capacità delle città di farvi fronte. Allo stesso tempo, mostrano come diversi fattori – per esempio la quantità di aree urbane verdi, le risorse finanziarie, le caratteristiche demografiche – interagiscano e determinino la maggiore o minore vulnerabilità di un’area urbana.

Facciamo un esempio. La ‘mappa termica’ mostra l’effetto delle ondate di calore. Le città dell’Europa settentrionale e occidentale possono aspettarsi più giorni di elevate temperature in futuro. Una specifica analisi regionale dedicata alle città della zona Randstad (Amsterdam, Rotterdam e L’Aia), nei Paesi Bassi, indica che anche in città che attualmente stanno vivendo pochissime notti calde, questo fenomeno potrà essere avvertito più di un mese all’anno.

Le aree urbane verdi possono naturalmente contribuire a ‘raffreddare’ le città. In aggiunta alla loro superficie c’è da considerare la loro distribuzione nel tessuto cittadino e la presenza o meno di un entroterra verde. Ad esempio, Badajoz in Spagna e Sassari in Italia hanno una quota relativamente elevata di aree urbane verdi, raggruppate però solo in alcuni punti della città. Ma le due città beneficiano anche di un entroterra verde. Al contrario, Porto in Portogallo ha una bassa quota di aree urbane verdi, ma equamente distribuite in tutta la città, il che consente un più facile accesso e utilizzo da parte dei cittadini.

Anche la demografia può influenzare la vulnerabilità delle città agli impatti climatici. In generale, gli anziani sono più sensibili ai rischi per la salute derivanti da ondate di calore. Ad esempio, le città del nord Italia hanno quote di anziani superiori alla media del Paese, il che suggerisce che le alte temperature potrebbero richiedere un’attenzione specifica.

Lo scenario può essere, inoltre, completato con dati locali più dettagliati. La sezione “Esplorare ulteriormente” guida gli utenti alla creazione di mappe web personalizzate grazie all’aggiunta di informazioni supplementari. La sezione contiene anche link ad altre fonti e strumenti, tra cui alcuni recenti strumenti sviluppati dal JRC Institute for Environment and Sustainability che offrono la possibilità di visualizzare il quadro del passato e le proiezioni future inerenti ad ulteriori variabili climatiche come temperatura, precipitazioni e la radiazione solare.

Le mappe rappresentano, inoltre, uno strumento indispensabile nel quadro della Strategia Europea di Adattamento ai Cambiamenti Climatici lanciata dalla Commissione Europea nel 2013. Un quadro normativo che mira a rendere l’Unione Europea sempre più pronta ad affrontare gli impatti del climate change. La strategia si basa su tre principali obiettivi. Il primo, incoraggiare e supportare l’azione da parte degli Stati Membri. Il secondo, promuovere l’adattamento nei settori particolarmente vulnerabili, facendo sì che l’Europa possa contare su infrastrutture più resilienti e promuovendo l’uso delle assicurazioni per la tutela contro le catastrofi. Il terzo, assicurare processi decisionali informati, colmando le lacune nelle conoscenze in fatto di adattamento e dando maggiore impulso alla piattaforma europea sull’adattamento ai cambiamenti climatici Climate-ADAPT.

Nel 2017, la Commissione renderà conto al Parlamento Europeo e al Consiglio Europeo dello stato di implementazione della strategia e proporrà, se necessaria, una revisione.

Beatrice Credi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

“Green Grain”: al parco CollinaPo di Torino un meeting e una mostra tra ecologia e design

ottobre 12, 2017

“Green Grain”: al parco CollinaPo di Torino un meeting e una mostra tra ecologia e design

GREEN GRAIN, è un meeting interdisciplinare dedicato alle buone pratiche ambientali ed ecologiche, in programma oggi nella sede del Parco CollinaPo a Cascina Le Vallere, e inserito nel calendario City of Design della Città di Torino, nell’ambito del World Design Congress WDO 2017. L’appuntamento intende proporre un confronto le realtà pubbliche del comprensorio metropolitano torinese “Riserva di [...]

“Immondezza”, presentato a Milano il nuovo documentario di Mimmo Calopresti

ottobre 9, 2017

“Immondezza”, presentato a Milano il nuovo documentario di Mimmo Calopresti

Ci sono tanti modi per raccontare il Sud Italia, le sue bellezze, le sue risorse ma anche le difficoltà e le tante sfide quotidiane. Il regista Mimmo Calopresti ha deciso di farlo partendo, questa volta, da una prospettiva ambientale. Così è nato “Immondezza“, il nuovo documentario dell’autore calabrese di “Preferisco il rumore del mare”, che [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende