Home » Bollettino Europa »Rubriche » Al Parlamento Europeo salta l’accordo sul futuro del nucleare:

Al Parlamento Europeo salta l’accordo sul futuro del nucleare

aprile 11, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

Nessuna exit strategy a medio e lungo termine e nessuna moratoria sull’attivazione di nuovi reattori, almeno fino a che non saranno completati gli “stress test” che entro l’anno si faranno su tutte le 148 centrali atomiche del vecchio continente. Per un gioco di veti incrociati al Parlamento europeo è saltato l’accordo sul futuro del nucleare

Gli Eurodeputati hanno litigato nella votazione più importante della settimana scorsa e alla fine non è stato approvato niente. Tutto rimarrà sulla carta. La moratoria (tutti erano d’accordo tranne che sulla durata della stessa) chiedeva “che l’Unione europea debba riconsiderare il proprio approccio alla sicurezza nucleare, tenendo presente che l’energia nucleare continuerà a far parte del mix energetico di diversi Stati membri per molti anni a venire”. Inoltre si chiedeva che gli stress test fossero “obbligatori e basati su criteri comuni e trasparenti”.

Nulla di fatto, la risoluzione nel suo insieme ha ricevuto 300 voti contro, 264 a favore e 61 astenuti. Ben 56 deputati Popolari hanno deciso di non appoggiare la risoluzione, nonostante le indicazioni del capogruppo Joseph Daul. In Italia hanno votato a favore i deputati del Pdl e contro quelli del Pd secondo i quali “non si può parlare di nucleare senza parlare di strategie di dismissione e di investimenti sulle energie rinnovabili”. Di una lista di criteri redatti dalla Commissione, che saranno inviati al Parlamento e resi pubblici per fine maggio, aveva parlato il Commissario per l’energia Günther Oettinger.

L’Ue però non è competente per la politica energetica: “I test saranno decisi e effettuati dai singoli Stati”, ha precisato infatti il Commissario. Secondo quanto denunciato dal portavoce dei Verdi sui temi del nucleare, il lussemburghese Claude Turmes, a far saltare l’accordo è stata la raccomandazione di voto data dalla liberaldemocratica svedese Lena Ek, relatrice per l’Alde. “Ha detto ai suoi di votare contro – ha spiegato Turmes – perché il suo partito in Svezia sostiene un governo che ha deciso di riaprire al nucleare, contro le decisioni di chiusura delle centrali che erano state prese dai governi di centrosinistra”.

Il dibattito si è già aperto in un clima di protesta, con sit-in anti-nucleare e poster pro-rinnovabili agitati da diversi deputati. Le critiche sono giunte soprattutto dai gruppi dei Verdi e dei Socialisti europei; in particolare i verdi tedeschi hanno giudicato ”troppo poco incisivi” i test e hanno sottolineato come questi debbano essere affidati a team di ”esperti internazionali” e non alle autorità nazionali. La proposta prevedeva inoltre di imporre l’obbligo di spegnimento immediato e decommissioning per le centrali che non dovessero superare i test. Ma per il momento nulla cambia rispetto allo status quo.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

giugno 20, 2018

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

Ubeeqo, gestore di car sharing parte di Europcar Mobility Group, si è qualificato come operatore certificato di car sharing al bando indetto da ICS Iniziativa Car Sharing, una Convenzione di Comuni e altri Enti locali, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente. Obiettivo di ICS è quello di promuovere e sostenere la diffusione del car sharing come strumento di [...]

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

giugno 19, 2018

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

Le imprese e le famiglie residenti ad Affi, in provincia di Verona, potranno partecipare al finanziamento dell’impianto eolico, della potenza complessiva di 4 MW, realizzato dalla multiutility locale AGSM nel 2017. L’operazione replica uno schema già adottato con successo per il vicino impianto eolico di Rivoli Veronese realizzato dalla stessa società nel 2013, e prevede un’emissione di obbligazioni (“Affi [...]

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

giugno 15, 2018

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

La rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) e le principali banche europee hanno lanciato ieri un nuovo schema pilota di mutui per l’efficienza energetica. Un segnale importante da parte degli investitori, che dimostra come “l’edilizia sostenibile” stia diventando un mercato chiave per la crescita dell’Europa. Lo schema pilota è finalizzato alla sperimentazione di [...]

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

giugno 14, 2018

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

Si sono conclusi con una tavola rotonda al Politecnico di Milano i due giorni di convegno promossi da Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) sul tema “Microinquinanti emergenti”, che ha visto un’ampia partecipazione di rappresentanti delle imprese, degli enti pubblici e dell’università, attirati da un tema di grande importanza, ma ancora poco noto al pubblico e poco trattato [...]

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

giugno 14, 2018

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

E’ partita da Pescara la prima tappa del roadshow “Le opportunità di sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore elettrico – Incontri con il territorio” organizzato da Elettricità Futura. Un’occasione di confronto tra istituzioni e aziende del settore elettrico con un particolare focus sullo sviluppo delle rinnovabili e le opportunità di finanziamento. Questa prima tappa, organizzata in [...]

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

giugno 6, 2018

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

Si è conclusa ieri, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, la XXI edizione di Cinemambiente, il Festival internazionale di cinema e cultura ambientale organizzato a Torino dall’omonima associazione, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Legambiente, che con i propri educatori ambientali supporta Cinemambiente Junior, la sezione del Festival dedicata ai ragazzi, e che ogni anno assegna un riconoscimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende