Home » Rubriche »Very Important Planet » Alice Ronchi, l’arte tra rettangoli arati e paesaggio artificiale:

Alice Ronchi, l’arte tra rettangoli arati e paesaggio artificiale

febbraio 20, 2015 Rubriche, Very Important Planet

Divisa fra Milano e Amsterdam, Alice Ronchi è una giovane artista italiana emergente. Nata nel 1989 a Ponte dell’Olio e cresciuta in Brianza, Alice ha tenuto la sua prima personale presso la galleria di Francesca Minini, intitolata Colazione sull’erba, in cui ha raccontato la sua visione di paesaggio e territorio. Per tutto febbraio The Blank Bergamo Contemporary Art la segnala come artista del mese. A Greenews.info Alice spiega cosa ha voluto comunicare con la sua mostra e qual è il suo rapporto con l’ambiente.

D) Alice, spiegaci meglio cosa hai voluto esprimere nella tua mostra…

R) Un insieme. Questo era il mio obbiettivo: non creare una sequenza di lavori, bensì lavorare su un concetto di insieme progettando in principio le relazioni che lo avrebbero generato. La mostra aveva l’obiettivo di essere ciò che le singole parti, ciascun lavoro autonomo, non sarebbe mai potuta essere: un luogo. Così la mostra non è la somma delle parti, ma qualcos’altro generato dal dialogo tra di esse…

D) Da cosa nasce il tuo interesse per il paesaggio?

R) Dalla mia infanzia. Sono cresciuta nella provincia di Milano, non immersa nel verde ma con del verde attorno, per lo più sottoforma di rettangoli arati. Nipote di contadini, ho frequentato la natura come un parco giochi per tutta la vita e una volta a Milano ho continuato a farlo, con le strade, le piazze, le costruzioni. Continuavo a ritrovare la natura nascosta nelle cose artificiali e, sebbene con il mio lavoro non abbia mai voluto rappresentarla, mi sono ritrovata a raccontarla. Suppongo che ognuno di noi racconti ciò che conosce meglio.

D) Se dovessi darne una definizione come lo descriveresti?

R) Come un sistema di relazioni che si rivela agli occhi dello spettatore, in sintesi lo definirei complesso e generoso.

D) Cosa provi per la natura e l’ambiente?

R) Complicità e rispetto.

D) Fra gli elementi naturali, quale senti il più affine a te?

R) Riferendomi ai 4 elementi, l’aria, perché in essa le relazioni si propagano.

D) Quale pensi sia il rapporto fra arte, natura e ambiente?

R) Penso esistano tanti diversi rapporti con la natura e l’ambiente quanti gli artisti che interagiscono con essi. Il rapporto con l’ambiente, inteso come spazio che ci definisce, lo chiamerei biunivoco, in quanto ogni individuo è in grado di influenzarlo anche in maniera diretta. In questi termini ogni tanto visualizzo le persone come suoi coinquilini, come se ci fosse un accordo, una complicità nella quale le leggi di causa ed effetto sono in vigore.

D) Quali sono i materiali che trovi più espressivi?

R) Tutti quelli colorati.

D) Hai realizzato delle opere site specific inserite nel paesaggio naturale?

R) In passato ho realizzato un playground in foam per animali che è stato temporaneamente collocato in un ampio terreno e rimosso perché il mio lavoro era di natura fotografica. Attualmente invece sto disegnando degli interventi pensati per stare: la collocazione sarà un giardino.

D) Quanto è importante l’ambiente nella tua vita quotidiana, quali sono i gesti quotidiani che compi per rispettarlo?

R) Vado a fargli visita, tutti i giorni. Questa è la mia forma di rispetto, l’attenzione e la gratitudine.

D) Pensi che un artista, in quanto personaggio pubblico, abbia il dovere di aiutare a costruire una coscienza ambientale?

R) Credo fortemente che un artista in quanto tale abbia una grande responsabilità ed è importante che ne sia consapevole. Tuttavia non gli attribuirei il ‘dovere’ di aiutare a costruire una coscienza ambientale, bensì il dovere, come ogni altro essere umano, di fare del proprio meglio, di dare il proprio contributo, qualsiasi cosa quel contributo rappresenti, niente di più e niente di meno.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

aprile 29, 2020

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

Le offerte “verdi” dell’energia elettrica (quelle cioè provenienti da fonti rinnovabili) non possono più essere considerate “alternative”, perché ormai rappresentano la maggior parte di tutte le tariffe disponibili sul mercato. Per il gas, invece, c’è ancora tanta strada da fare. Sono, in sintesi, i risultati dell’analisi che Selectra – azienda che mette a confronto le tariffe [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende