Home » Campioni d'Italia »Rubriche » AlterPELLET, per una filiera locale del “cippatino”:

AlterPELLET, per una filiera locale del “cippatino”

giugno 24, 2015 Campioni d'Italia, Rubriche

Una valida alternativa al riscaldamento alimentato a gas e gasolio è costituita oggi dalle biomasse, di cui si utilizzano principalmente due tipi: il cippato di legna, per gli impianti tecnici di grandi dimensioni, e i tronchetti o pellet per quelli domestici di piccola dimensione. Il pellet ha un valore commerciale molto alto, perché è comodo, facilmente codificabile e controllabile, di immediata reperibilità, mentre il cippato perde continuamente prezzo.

“Il problema – spiega il professor Alberto Poggio del Politecnico di Torino- è che nell’arco alpino dove noi viviamo c’è buona possibilità di produrre cippato, mentre è bassissima la capacità di produzione del pellet. Una grossa percentuale di quello in commercio, infatti, arriva dal Nord America, dal Canada nello specifico; quasi sempre si tratta di materiale recuperato attraverso azioni aggressive di deforestazione: l’albero fresco viene abbattuto, tagliato e poi fatto essiccare artificialmente, spesso con combustibile fossile, e trasportato in Europa con grandi navi. Insomma è tutto tranne che un processo sostenibile!”.

Da questa considerazione è nato il progetto AlterPELLET, finanziato dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Piemonte e promosso dal Politecnico di Torino (Dipartimento Energia, gruppo di ricerca Analisi Energia Sostenibile, da anni impegnato sul tema dell’utilizzo delle risorse energetiche forestali), che ha messo a punto un processo di lavorazione del cippato delle nostre valli per adattarlo alle attuali stufe a pellet. “Cinque anni fa è partito lo studio teorico di contesto con gli enti locali – continua il professor Poggio, referente di progetto per il Politecnico – per capire le potenzialità e le risorse dei territori, e lo scorso anno, insieme alle aziende Rossetto Legnami e La Foresta Soc. Coop., due operatori forestali di riferimento della provincia di Torino, abbiamo cominciato la ricerca pratica” per sviluppare una tecnica di trasformazione della materia e per adeguare la stufa a pellet al nuovo composto.

Così, a un passo dal termine della fase di sperimentazione, che chiuderà i sipari in estate, è stato inaugurato il primo essiccatore in Italia ad energia solare (operativo a Luserna San Giovanni), e, grazie alla collaborazione di Herz Italia, uno dei principali costruttori mondiali di caldaie a biomasse, è stata lanciata la prima caldaia modificata a “cippatino”, un cippato triturato a scaglie della dimensione del pellet e con lo stesso grado di essiccazione, conveniente e pratico per l’utente.

L’essiccatore si compone di due vani di stoccaggio indipendenti di dimensioni utili al carico e scarico dei mezzi forestali, da un vano tecnico per le attività di manutenzione e controllo, da una serra solare, con esposizione ottimizzata del campo solare. Ha una capacità di essiccazione della biomassa del 10% circa. La caldaia “adeguata” ha una potenza di 22 kW, un rendimento misurato dell’85-90% e un consumo di combustibile di 6 kg/h.

A fronte dei risultati emersi e delle prove fatte in questi mesi, possiamo senz’altro affermare che un’alternativa più sostenibile al pellet può esistere”, continua il professore. Per pensare a tutta la filiera dagli elevati standard ambientali e qualitativi, però, è necessario fare un ragionamento anche sulle modalità di consegna e sull’imballaggio. “Oggi il pellet è venduto in sacchi di plastica, buttati a fine scorta. Noi stiamo pensando ad una confezione riutilizzabile o ricaricabile”, per abbattere ancora la produzione di rifiuti e l’impatto ambientale dell’intero processo. “E poi ci piacerebbe allargare il ragionamento a nuovi produttori” per stimolare la gestione forestale e la qualificazione ed evoluzione delle imprese di settore.

Intanto, per presentare il prodotto, AlterPELLET sarà presente alla fiera Forlener 8° Salone biennale dell’energia del legno, in programma dal 25 al 27 settembre al Lingotto Fiere di Torino.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

giugno 20, 2018

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

Ubeeqo, gestore di car sharing parte di Europcar Mobility Group, si è qualificato come operatore certificato di car sharing al bando indetto da ICS Iniziativa Car Sharing, una Convenzione di Comuni e altri Enti locali, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente. Obiettivo di ICS è quello di promuovere e sostenere la diffusione del car sharing come strumento di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende