Home » Campioni d'Italia »Rubriche » AlterPELLET, per una filiera locale del “cippatino”:

AlterPELLET, per una filiera locale del “cippatino”

giugno 24, 2015 Campioni d'Italia, Rubriche

Una valida alternativa al riscaldamento alimentato a gas e gasolio è costituita oggi dalle biomasse, di cui si utilizzano principalmente due tipi: il cippato di legna, per gli impianti tecnici di grandi dimensioni, e i tronchetti o pellet per quelli domestici di piccola dimensione. Il pellet ha un valore commerciale molto alto, perché è comodo, facilmente codificabile e controllabile, di immediata reperibilità, mentre il cippato perde continuamente prezzo.

“Il problema – spiega il professor Alberto Poggio del Politecnico di Torino- è che nell’arco alpino dove noi viviamo c’è buona possibilità di produrre cippato, mentre è bassissima la capacità di produzione del pellet. Una grossa percentuale di quello in commercio, infatti, arriva dal Nord America, dal Canada nello specifico; quasi sempre si tratta di materiale recuperato attraverso azioni aggressive di deforestazione: l’albero fresco viene abbattuto, tagliato e poi fatto essiccare artificialmente, spesso con combustibile fossile, e trasportato in Europa con grandi navi. Insomma è tutto tranne che un processo sostenibile!”.

Da questa considerazione è nato il progetto AlterPELLET, finanziato dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Piemonte e promosso dal Politecnico di Torino (Dipartimento Energia, gruppo di ricerca Analisi Energia Sostenibile, da anni impegnato sul tema dell’utilizzo delle risorse energetiche forestali), che ha messo a punto un processo di lavorazione del cippato delle nostre valli per adattarlo alle attuali stufe a pellet. “Cinque anni fa è partito lo studio teorico di contesto con gli enti locali – continua il professor Poggio, referente di progetto per il Politecnico – per capire le potenzialità e le risorse dei territori, e lo scorso anno, insieme alle aziende Rossetto Legnami e La Foresta Soc. Coop., due operatori forestali di riferimento della provincia di Torino, abbiamo cominciato la ricerca pratica” per sviluppare una tecnica di trasformazione della materia e per adeguare la stufa a pellet al nuovo composto.

Così, a un passo dal termine della fase di sperimentazione, che chiuderà i sipari in estate, è stato inaugurato il primo essiccatore in Italia ad energia solare (operativo a Luserna San Giovanni), e, grazie alla collaborazione di Herz Italia, uno dei principali costruttori mondiali di caldaie a biomasse, è stata lanciata la prima caldaia modificata a “cippatino”, un cippato triturato a scaglie della dimensione del pellet e con lo stesso grado di essiccazione, conveniente e pratico per l’utente.

L’essiccatore si compone di due vani di stoccaggio indipendenti di dimensioni utili al carico e scarico dei mezzi forestali, da un vano tecnico per le attività di manutenzione e controllo, da una serra solare, con esposizione ottimizzata del campo solare. Ha una capacità di essiccazione della biomassa del 10% circa. La caldaia “adeguata” ha una potenza di 22 kW, un rendimento misurato dell’85-90% e un consumo di combustibile di 6 kg/h.

A fronte dei risultati emersi e delle prove fatte in questi mesi, possiamo senz’altro affermare che un’alternativa più sostenibile al pellet può esistere”, continua il professore. Per pensare a tutta la filiera dagli elevati standard ambientali e qualitativi, però, è necessario fare un ragionamento anche sulle modalità di consegna e sull’imballaggio. “Oggi il pellet è venduto in sacchi di plastica, buttati a fine scorta. Noi stiamo pensando ad una confezione riutilizzabile o ricaricabile”, per abbattere ancora la produzione di rifiuti e l’impatto ambientale dell’intero processo. “E poi ci piacerebbe allargare il ragionamento a nuovi produttori” per stimolare la gestione forestale e la qualificazione ed evoluzione delle imprese di settore.

Intanto, per presentare il prodotto, AlterPELLET sarà presente alla fiera Forlener 8° Salone biennale dell’energia del legno, in programma dal 25 al 27 settembre al Lingotto Fiere di Torino.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

dicembre 4, 2020

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

La sostenibilità e l’attenzione alle tematiche ambientali e sociali si sta confermando tema chiave per le aziende, in quanto strumento importante di competitività e di attrattività verso gli investitori e il mercato, come dimostra il sondaggio Ipsos sul tema dell’economia circolare, presentato all’EcoForum di Legambiente lo scorso ottobre, secondo il quale un’impresa su quattro investe [...]

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

novembre 12, 2020

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

FCA Italy S.p.A., società interamente controllata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles N.V., ed ENGIE EPS, player tecnologico dell’energy storage e della mobilità elettrica, hanno stipulato un Memorandum d’Intesa per costituire una joint venture che dia vita ad un’azienda leader nel panorama europeo della e-Mobility e che potrà avvalersi delle risorse finanziarie e della consolidata esperienza [...]

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

ottobre 28, 2020

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

La salvaguardia dell’ambiente dagli elementi inquinanti è il tema del quarto appuntamento con “A qualcuno piace Green”, il viaggio in un’Italia sorprendentemente sensibile e innovativa sui temi ambientali con il biologo marino e divulgatore Raffaele Di Placido, in onda giovedì 29 ottobre alle ore 21.10 su laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go). “Salute e benessere” [...]

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende