Home » Impressioni di viaggio »Rubriche » Andalusia, la terra del sole, tra buone pratiche e cemento:

Andalusia, la terra del sole, tra buone pratiche e cemento

gennaio 10, 2013 Impressioni di viaggio, Rubriche

Al divieto che ci eravamo prefissi di non usare il taxi abbiamo ceduto solo il mattino del ritorno a casa: alle 6,30 del mattino nessun treno per l’aeroporto. Per il resto, il buon proposito di fine 2012, mio e del mio compagno, è stato mantenuto: una vacanza spostandosi nelle città dell’Andalusia (facendo base sempre a Malaga) senza usare taxi o noleggiare auto. A Malaga, un’utilitaria si noleggia anche con meno di 200 euro per cinque giorni, mentre i trasporti interurbani, soprattutto quelli ferroviari, sono costosi. Ma in fondo, lo stress di guidare per ore e non poter guardare il panorama, ci ha convinti a scegliere bus e treni.

L’Andalusia è un continuo susseguirsi di colline coltivate a olivi, comprese tra il mare della Costa del Sol e le cime delle Sierre. Nella regione si trovano 80 dei 125 milioni di piante di olivo della Spagna. Il secondo giorno, raggiungendo Granada in pullman, le abbiamo viste coperte da un bianco strato di brina: una versione insolita per l’assolato – ma in certe zone molto freddo, ho scoperto –  Sur.

In Spagna, come dicevamo, prendere il treno costa molto e in tanti ripiegano sugli autobus, che in alcuni casi sono anche più veloci. Due biglietti andata e ritorno da Malaga a Granada, distanti due ore di viaggio l’una dall’altra, ci sono costati poco più di 40 euro. Il giorno dopo, per raggiungere Cordoba, ne abbiamo spesi 100 per una tratta ferroviaria di un’ora. Il treno, equiparabile a un nostro Frecciabianca, era però nuovo e puntualissimo. Tutte le maggiori città hanno stazioni degli autobus interurbani ben organizzate e ben collegate al centro. E anche le stazioni ferroviarie sono in linea di massima funzionali e ben organizzate, spesso rinnovate durante gli anni di boom economico del governo Zapatero.

Anche all’interno delle città il trasporto pubblico è di buon livello: bus frequenti, non troppo vecchi, e con possibilità di fare il biglietto a bordo. Non mancano però le note dolenti: a Granada, nel bianco quartiere dell’Albayzin, arrampicato sulla collina che guarda il grande complesso arabo dell’Alhambra, i cittadini protestano perché il sindaco ha isolato l’area, privandola di collegamenti con il resto della città. Sembra un posto fantasma: in giro, ci sono solo turisti che salgono fin quassù per fotografare il palazzo-fortezza. Che dentro nasconde un vero paradiso: cortili pieni di fiori, alberi di agrumi, fontane e giochi d’acqua. Si dice che nel medioevo questi giardini fossero famosi in tutta Europa per la loro rigogliosità, in contrasto con un paesaggio spesso arido e assetato.

Se a Cordoba e Granada i centri storici sono stati abbastanza salvaguardati, a Malaga la situazione è più triste. Le colate di cemento non hanno risparmiato la collina del Gibralfaro, dove ci sono i resti della fortezza araba. Nella parte bassa della città, intorno alla cattedrale, si cammina in un groviglio di stradine deliziose, ma basta spostarsi di qualche centinaio di metri per trovarsi di fronte una serie di palazzoni costruiti a ridosso del castello.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

giugno 20, 2018

Ubeeqo e ICS: la rivoluzione del microcarsharing per aziende e condomini

Ubeeqo, gestore di car sharing parte di Europcar Mobility Group, si è qualificato come operatore certificato di car sharing al bando indetto da ICS Iniziativa Car Sharing, una Convenzione di Comuni e altri Enti locali, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente. Obiettivo di ICS è quello di promuovere e sostenere la diffusione del car sharing come strumento di [...]

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

giugno 19, 2018

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

Le imprese e le famiglie residenti ad Affi, in provincia di Verona, potranno partecipare al finanziamento dell’impianto eolico, della potenza complessiva di 4 MW, realizzato dalla multiutility locale AGSM nel 2017. L’operazione replica uno schema già adottato con successo per il vicino impianto eolico di Rivoli Veronese realizzato dalla stessa società nel 2013, e prevede un’emissione di obbligazioni (“Affi [...]

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

giugno 15, 2018

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

La rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) e le principali banche europee hanno lanciato ieri un nuovo schema pilota di mutui per l’efficienza energetica. Un segnale importante da parte degli investitori, che dimostra come “l’edilizia sostenibile” stia diventando un mercato chiave per la crescita dell’Europa. Lo schema pilota è finalizzato alla sperimentazione di [...]

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

giugno 14, 2018

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

Si sono conclusi con una tavola rotonda al Politecnico di Milano i due giorni di convegno promossi da Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) sul tema “Microinquinanti emergenti”, che ha visto un’ampia partecipazione di rappresentanti delle imprese, degli enti pubblici e dell’università, attirati da un tema di grande importanza, ma ancora poco noto al pubblico e poco trattato [...]

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

giugno 14, 2018

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

E’ partita da Pescara la prima tappa del roadshow “Le opportunità di sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore elettrico – Incontri con il territorio” organizzato da Elettricità Futura. Un’occasione di confronto tra istituzioni e aziende del settore elettrico con un particolare focus sullo sviluppo delle rinnovabili e le opportunità di finanziamento. Questa prima tappa, organizzata in [...]

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

giugno 6, 2018

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

Si è conclusa ieri, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, la XXI edizione di Cinemambiente, il Festival internazionale di cinema e cultura ambientale organizzato a Torino dall’omonima associazione, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Legambiente, che con i propri educatori ambientali supporta Cinemambiente Junior, la sezione del Festival dedicata ai ragazzi, e che ogni anno assegna un riconoscimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende