Home » Rubriche »Smart City »Very Important Planet » Antti Tuomainen, campione del noir ambientalista:

Antti Tuomainen, campione del noir ambientalista

Antti Tuomainen sta diventando un caso letterario. Non solo per la sua scrittura, rapida, limpida, coinvolgente. Il 41enne finlandese, autore de Il Guaritore (Einaudi), con il terzo libro ha reinventato il “noir ambientalista”. Sarà pur strano, ma nell’epoca che vive di preoccupazione per il riscaldamento globale e per il crescente inquinamento, nessuno aveva ancora intrapreso, con convinzione, la strada di questo genere letterario. Un mix di finzione apocalittica e atmosfere del giallo, su sfondo ecologista. Ne abbiamo parlato con l’autore, che sarà ospite oggi, venerdì 1 giugno, a Torino, al Circolo dei Lettori, per incontrare il pubblico, nell’ambito dello Smart City Festival “Le Città Visibili”.

In una Helsinki scossa da piogge incessanti, frutto dell’innalzamento della temperatura della Terra, la storia di Johanna, giornalista che indaga su una serie di omicidi rivendicati da un serial killer che vuol fare piazza pulita dei responsabili dei disastri climatici, diventa l’occasione per riflettere sul destino del globo. Per squarciare il velo su un mondo che non riesce a trovare soluzioni sufficientemente efficaci per l’autoconservazione.

D) Come è nata l’idea di questa storia criminale a sfondo “green”?

R) Cinque anni fa mi sono interessato ai cambiamenti climatici. La scienza non dà certezze, avanza solo ipotesi credibili sul nostro destino. Non si sapeva nulla, solo che la Terra si stava surriscaldando, con pericoli enormi per la sua sopravvivenza. Sono rimasto molto colpito dal problema, ho iniziato a lavorare di immaginazione sugli scenari possibili. Era interessante sviluppare una storia, partendo da quest’orizzonte di sconvolgimenti ambientali e mi sono messo al lavoro.

D) Le catastrofi ecologiche sono senz’altro un teatro accattivante per un romanzo, creano un’immediata tensione narrativa. E’ stata solo una scelta letteraria, o la sua è anche un’intenzione di denuncia?

R) Non sono uno scienziato, solo uno scrittore. E anche un cittadino cosciente, preoccupato per le sorti del globo. Il mio dovere è porre domande con la mia arte, sono felice se il lettore riesce a immedesimarsi in una intensa vicenda umana, e contemporaneamente a prestare maggiore attenzione alle importanti questioni che riguardano il nostro mondo. Se tutti fossimo più responsabilizzati si potrebbe instaurare un discorso serio, una discussione condivisa sul tema, che oggi manca.

D) Lei è stato attivista di alcune campagne di sensibilizzazione sul riscaldamento della Terra. In che modo la letteratura può avere un ruolo di sensibilizzazione?

R) Credo che la Crime Fiction sia un’eccellente via artistica per esaminare le malattie della società, come povertà, corruzione, problemi ecologici appunto. E’ nel suo dna portare i personaggi della storia a situazioni veramente estreme, nelle quali si è costretti a prendere decisioni difficili. Nella disperazione si ha la lucidità per scegliere veramente tra il bene e il male. I libri possono cambiare la vita, la mente dei lettori. Può accadere davvero.

D) Quali sono i suoi autori di riferimento?

R) Per lo più finlandesi: Juha Seppala e Timo Pusa. Sono romanzieri, nessuno dei due è un giallista. So che in Italia non sono conosciuti, li amo molto.

D) Il cambiamento di rotta sulle questioni ecologiche è a suo parere in capo alle politiche mondiali o ai cittadini?

R) Sono un semplice scrittore, ripeto, non mi interesso di politica, né sono un politico. Non so rispondere. In Italia c’è stato un terribile terremoto. D’accordo, non ha nulla a che fare con l’inquinamento mondiale o problemi del genere, ma quello che posso dire è che ogni catastrofe non fa che ribadire quanto siamo fragili di fronte alla natura.

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

marzo 28, 2017

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

Sfruttare al massimo l’energia generata da fonti rinnovabili, superando i limiti che le caratterizzano, quali discontinuità e picchi di sovrapproduzione. È questo l’intento di INGRID, il progetto europeo di ricerca finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro che offre una soluzione tecnologica che consente lo stoccaggio in forma di idrogeno allo stato solido, attraverso dei dischi [...]

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende