Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Bamboom: la prima linea per l’infanzia in bambù biologico:

Bamboom: la prima linea per l’infanzia in bambù biologico

settembre 17, 2014 Campioni d'Italia, Rubriche

“È stato un parto molto lungo”, ci racconta Pascalle de Jongh, 39 anni e tre figli, ripensando ai 12 mesi che sono stati necessari per dar vita a Bamboom. L’idea della linea di prodotti per la prima infanzia realizzata completamente in bambù biologico certificato, dice, “è nata come un flash”, ma poi “per realizzarla sono serviti molto tempo e lavoro. Volevo usare materie prime certificate e produrre in Italia: trovare i fornitori giusti non è stato facile”.

Ma perché proprio il bambù? “Ho usato degli indumenti in questa fibra durante la gravidanza e mi è piaciuto. Così ho pensato che poteva essere adatta per la pelle delicata dei neonati”, continua Pascalle, olandese  di nascita ma piemontese d’adozione. I tessuti in bambù hanno infatti molte proprietà positive: antibatterici, anallergici, traspiranti, impermeabili ai raggi UV e infrarossi, capaci di assorbire umidità e sudore, ecocompatibili e biodegradabili. La stessa pianta, grazie al suo veloce processo di accrescimento senza bisogno di pesticidi e fertilizzanti, ha un impatto positivo sull’ambiente, riuscendo ad assorbire fino a 12 tonnellate di CO2 per ettaro e rilasciare il 35% in più di ossigeno di ogni altra pianta di uguali dimensioni.

Pascalle, dopo gli studi in Olanda in ambito psicologico e sociale, nel 2005 inizia a lavorare in Italia come agente commerciale per alcune grandi aziende della prima infanzia. Così ha modo di conoscere il settore, capire i meccanismi di funzionamento, le tendenze, comprendere il funzionamento del mercato. L’idea di fondare Bamboom le viene nel 2011: dopo un anno di duro lavoro, a settembre 2012 i primi prodotti sono in vendita. “Il mio obiettivo era di creare prodotti naturali, ma anche belli : io per prima, come mamma, non acquisterei un prodotto in fibra naturale ma esteticamente brutto”. La stessa filosofia promossa dall’Associazione Greencommerce, con cui Bamboom sta valutando una collaborazione. Oggi la collezione Bamboom conta più di 20 prodotti, che vanno dal set lenzuolino al sacco nanna, fino alle copertine, ai body, il set bagno e le coperture per passeggini e ovetti, tutti realizzati in tessuti certificati da Oeko Tex, GOTS (Global Organic Textile Standard) ed Ecocert. Altri capi sono in fase di progettazione.

Ma come nascono i capi? Nella miglior tradizione delle piccole e medie imprese, in cui il fondatore passa da un ruolo all’altro, Pascalle disegna da sola vestiti e accessori: “Mi è sempre piaciuto disegnare e creare, tanto che fin da piccola realizzavo i vestiti per le mie bambole e per quelle delle mie amiche. Anche oggi continuo a disegnare oggetti e accessori, sia di moda che d’arredo, per me, i miei bambini e persino alcuni dei miei amici”. Al progetto iniziale lavora poi un team di persone che collaborano con Bamboom, “composto da genitori, insegnanti, nonni, infermieri e pediatri. Una sinergia preziosa per raccogliere, in ogni articolo della collezione, idee, suggerimenti e punti di forza così da consentire la creazione di un prodotto confortevole, pratico, funzionale, adatto a un utilizzo intenso e prolungato”.

Il mercato, spiega Pascalle, ha risposto bene: “Il prodotto è piaciuto fin da subito sia agli agenti che ai loro clienti. Ho iniziato quando la crisi c’era già: ho trovato molti punti vendita che hanno iniziato magari con un solo capo e poi ne hanno introdotti altri con l’aumentare dell’interesse da parte dei clienti”. Oggi i prodotti Bamboom sono distribuiti in Italia, Belgio e Paesi Bassi, “ma ci stiamo espandendo anche in altri Paesi”. La settimana scorsa la “Square collection” di Bamboom è stata selezionata alla fiera di prodotti per l’infanzia Kind + Jugend di Colonia tra le migliori innovazioni 2014 nel settore tessile per i bambini, nell’ambito dell’Innovation Award. “L’obiettivo è quello di diventare un punto di riferimento per quelle mamme e papà che vanno alla ricerca di prodotti trendy e alla moda, realizzati con tessuti di elevata qualità, certificati e sicuri per il benessere del proprio bambino”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

luglio 21, 2017

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

Ieri il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e  l’Assessore Pierfrancesco Maran hanno inaugurato i lavori per la costruzione dell’asilo pubblico nell’area di CityLife, nella neonata via Demetrios Stratos. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, sarà di 173.000 mq complessivi e ospiterà oltre [...]

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

luglio 20, 2017

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

La tecnologia al servizio della solidarietà. Parte oggi da Milano, presso il punto vendita Simply di Viale Corsica 21, il progetto Clothes for love, a cura dell’organizzazione umanitaria HUMANA People to People Italia e in collaborazione con Auchan Retail Italia e le principali amministrazioni comunali lombarde. Il progetto prevede il posizionamento di un nuovo contenitore [...]

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

luglio 20, 2017

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

La storica Ferrovia del Tanaro si rimette in marcia: dopo la sospensione della circolazione ordinaria nel 2012 e la terribile ferita alluvionale del novembre 2016, la linea ferroviaria Ceva-Ormea, è di nuovo pronta a partire, grazie al progetto “Binari senza tempo” della Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Regione Piemonte, Unione Montana Alta Valle Tanaro e il [...]

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

luglio 20, 2017

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

Attenzione al consumo di risorse, utilizzo di fonti rinnovabili, alimentazione biologica e a km. zero e forme di mobilità condivisa. Sono solo alcune delle buone pratiche che decretano il successo di strutture e località turistiche, apprezzate dal 48% degli Italiani, che pare abbiano deciso di premiare, anche in vacanza, le iniziative con maggiore rispetto dell’ambiente. Sono [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende