Home » Rubriche »Very Important Planet » Baricco: “non sono un fanatico ambientalista”:

Baricco: “non sono un fanatico ambientalista”

Alessandro Baricco, Courtesy of Vibisse.filesAlessandro Baricco dice no ai fanatismi. Sì alla buona volontà. Tutto per soddisfare il principio che, ci racconta, guida la sua vita da sempre: “il perseguimento della mia felicità, senza ridurre la possibilità agli altri di fare altrettanto”.

L’inventore della Scuola di scrittura creativa più famosa d’Italia, la torinese (forse ancora per poco, visto che sarebbe in cantiere un trasferimento a Milano) Holden, ha un approccio distaccato con i problemi che riguardano l’ambiente. Se ne interessa, ma li guarda dall’alto in basso. Nello stile che si addice agli intellettuali, che prima di agire fanno una teoria ragionata di tutto. E poi l’argomentano. Ai nostri lettori il giudizio.

D) Quali sono i gesti quotidiani (se ci sono) che dedica al rispetto per l’ambiente?

R) Di certo non vado a far la spesa con la borsa di vimini per risparmiare sul sacchetto di plastica del supermercato. E neppure ho sostituito drasticamente l’auto con la bici, tanto per non inquinare. Non è questo che serve, secondo me. Le sorti del clima e del pianeta stanno nelle mani dei grandi poteri. Non è spegnendo il gas, consumandone meno, che la Terrà si salverà.

D) Non crede però che sia importante che ciascuno di noi faccia qualcosa nel suo piccolo?

R) Il discorso sulle grandi questioni climatiche, così come è fatto oggi, mi sembra sospetto. O almeno una forzatura ideologica da cui bisogna stare in guardia. E’ vero però che solo i punti di vista estremi smuovono le masse. Per cui: se quella che per me ha il sapore di una grande montatura serve a creare sensibilità e consapevolezza diffusa, ben venga. Tanti singoli che hanno imparato a vivere più “puliti” tengono i governi sotto tiro. E i governi sotto tiro poi agiscono.

D) Com’è la qualità della vita in una città come Roma, dove lei ora vive?

R) La Capitale è la città del caos, ti mette sotto pressione. E questo è il lato negativo. Niente a confronto con Torino, la mia città d’origine, che è assolutamente più a misura d’uomo. E’ verde. E’ disciplinata. Ci sono le leggi e la gente le rispetta. D’altra parte Roma offre innumerevoli possibilità di stabilire nuovi contatti lavorativi. Una città la scegli non solo perché ci sono tanti parchi e giardini. Se gli spazi alberati mancano, t’interessi di qualcos’altro. Non bisogna avere paura della modernità, non c’è solo la priorità ambientale: il legame con un luogo nasce dall’esperienza, dalla crescita, dall’arricchimento che trai vivendoci.

D) Trova che la Capitale sia sporca?

R) Beh, sì. Però dipende anche dai parametri di confronto: per uno che viene dal nord Roma è sporca e trasandata. Ciononostante io riesco ancora a ritagliarmi una dimensione di vita decente: vado a correre, vado a nuoto, gioco a tennis e a pallone. Lo sport è fondamentale alla mia età.

D) La Scuola Holden, qualche anno fa, prevedeva tra le sue attività straordinarie anche passeggiate in quota e trekking letterari con gli autori. E’ la montagna il rifugio dello scrittore Baricco?

R) Agli allievi della Holden è sempre piaciuto dedicare un momento insieme nelle valli piemontesi. Li portiamo nei posti più tristi e sperduti, in autunno, soprattutto all’inizio del corso di studi, per far gruppo. E’ un rito il camminare. Insegna a sperimentare l’esperienza della fatica, che è molto educativa. In montagna, se vieni con le infradito, cioè se non metti le scarpe adatte, non puoi salire. Che è una metafora per dire: se non sei preparato e non ti attrezzi non vai avanti. E’ scuola di vita.

D) E’affascinato dal mito romantico della natura come fonte d’ispirazione per la letteratura?

R) Uno scrittore deve sempre mantenere un qualche rapporto privilegiato con la natura. Anche perché spesso è lì che si raggiunge il tanto ricercato silenzio di cui ha gran bisogno chi pensa e chi scrive.

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende