Home » Rubriche »Very Important Planet » Baricco: “non sono un fanatico ambientalista”:

Baricco: “non sono un fanatico ambientalista”

Alessandro Baricco, Courtesy of Vibisse.filesAlessandro Baricco dice no ai fanatismi. Sì alla buona volontà. Tutto per soddisfare il principio che, ci racconta, guida la sua vita da sempre: “il perseguimento della mia felicità, senza ridurre la possibilità agli altri di fare altrettanto”.

L’inventore della Scuola di scrittura creativa più famosa d’Italia, la torinese (forse ancora per poco, visto che sarebbe in cantiere un trasferimento a Milano) Holden, ha un approccio distaccato con i problemi che riguardano l’ambiente. Se ne interessa, ma li guarda dall’alto in basso. Nello stile che si addice agli intellettuali, che prima di agire fanno una teoria ragionata di tutto. E poi l’argomentano. Ai nostri lettori il giudizio.

D) Quali sono i gesti quotidiani (se ci sono) che dedica al rispetto per l’ambiente?

R) Di certo non vado a far la spesa con la borsa di vimini per risparmiare sul sacchetto di plastica del supermercato. E neppure ho sostituito drasticamente l’auto con la bici, tanto per non inquinare. Non è questo che serve, secondo me. Le sorti del clima e del pianeta stanno nelle mani dei grandi poteri. Non è spegnendo il gas, consumandone meno, che la Terrà si salverà.

D) Non crede però che sia importante che ciascuno di noi faccia qualcosa nel suo piccolo?

R) Il discorso sulle grandi questioni climatiche, così come è fatto oggi, mi sembra sospetto. O almeno una forzatura ideologica da cui bisogna stare in guardia. E’ vero però che solo i punti di vista estremi smuovono le masse. Per cui: se quella che per me ha il sapore di una grande montatura serve a creare sensibilità e consapevolezza diffusa, ben venga. Tanti singoli che hanno imparato a vivere più “puliti” tengono i governi sotto tiro. E i governi sotto tiro poi agiscono.

D) Com’è la qualità della vita in una città come Roma, dove lei ora vive?

R) La Capitale è la città del caos, ti mette sotto pressione. E questo è il lato negativo. Niente a confronto con Torino, la mia città d’origine, che è assolutamente più a misura d’uomo. E’ verde. E’ disciplinata. Ci sono le leggi e la gente le rispetta. D’altra parte Roma offre innumerevoli possibilità di stabilire nuovi contatti lavorativi. Una città la scegli non solo perché ci sono tanti parchi e giardini. Se gli spazi alberati mancano, t’interessi di qualcos’altro. Non bisogna avere paura della modernità, non c’è solo la priorità ambientale: il legame con un luogo nasce dall’esperienza, dalla crescita, dall’arricchimento che trai vivendoci.

D) Trova che la Capitale sia sporca?

R) Beh, sì. Però dipende anche dai parametri di confronto: per uno che viene dal nord Roma è sporca e trasandata. Ciononostante io riesco ancora a ritagliarmi una dimensione di vita decente: vado a correre, vado a nuoto, gioco a tennis e a pallone. Lo sport è fondamentale alla mia età.

D) La Scuola Holden, qualche anno fa, prevedeva tra le sue attività straordinarie anche passeggiate in quota e trekking letterari con gli autori. E’ la montagna il rifugio dello scrittore Baricco?

R) Agli allievi della Holden è sempre piaciuto dedicare un momento insieme nelle valli piemontesi. Li portiamo nei posti più tristi e sperduti, in autunno, soprattutto all’inizio del corso di studi, per far gruppo. E’ un rito il camminare. Insegna a sperimentare l’esperienza della fatica, che è molto educativa. In montagna, se vieni con le infradito, cioè se non metti le scarpe adatte, non puoi salire. Che è una metafora per dire: se non sei preparato e non ti attrezzi non vai avanti. E’ scuola di vita.

D) E’affascinato dal mito romantico della natura come fonte d’ispirazione per la letteratura?

R) Uno scrittore deve sempre mantenere un qualche rapporto privilegiato con la natura. Anche perché spesso è lì che si raggiunge il tanto ricercato silenzio di cui ha gran bisogno chi pensa e chi scrive.

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende