Home » Rubriche »Very Important Planet » Benvenga l’educazione ambientale sin da piccoli. Parola di Carolina:

Benvenga l’educazione ambientale sin da piccoli. Parola di Carolina

Con i suoi capelli lunghi lunghi, la faccia pulita e quell’abbigliamento gioioso di mille colori, Carolina Benvenga è diventata l’idolo di tantissimi bambini. Romana, 23 anni, è il vulcanico volto di due dei programmi televisivi più seguiti dai piccoli, la Tv Ribelle, in onda su Rai Gulp, e La posta di Yo Yo, su Rai YoYo. Mondi felici sul piccolo schermo, in cui la fantasia e il gioco tengono compagnia ai piccini, veicolando anche messaggi educativi. Tra una Pimpa e un Barbapapà, capita di parlare di orti e semi dei fiori, di prati verdi, senso civico e dell’importanza di non sprecare l’acqua.

D) Carolina, tu nasci come attrice di fiction. Ma hai lavorato anche in film di Ermanno Olmi, Abbas Kiarostami e Ken Loach. Come sei approdata alla tv per bambini?

R) Ho studiato all’Accademia di Recitazione dentro Cinecittà, a Roma. Dopo le prime esperienze, da giovanissima, ho capito che la passione per la conduzione andava coltivata. Era come una vocazione, per cui ho chiamato la mia agenzia, chiedendo se ci fossero provini per trasmissioni che si rivolgevano ai bambini. Capitò una chiamata per “La posta di yoyo”, che ancora non esisteva, una delle due autrici Daniela Attilini, la stava scrivendo. Io sono cresciuta in compagnia dei mitici Sonia e Birillo, con la loro Posta dei Supertre. Lei leggeva le letterine, mi sono ispirata. Oggi siamo ormai alla terza edizione di un programma sempre più ricco.

D) Adesso vivi a Torino in pianta stabile. Non ti manca il clima di Roma?

R) Sono romana di nascita, ma ho origini pugliesi di famiglia. Non ho mai vissuto oltre la Capitale. Torino la adoro, è città molto vivibile, civile, la segnaletica, strano ma vero per l’Italia, è rispettata, la gente educata. A Roma sono sicuramente più calorosi, diretti e sinceri. In Piemonte la mentalità è fredda, tutto è politicamente corretto, spesso anche troppo. E poi fa così freddo… Non ero abituata alla neve, sono rimasta spiazzata!

D) Torino è anche una delle città più inquinate d’Italia. Lo percepisci?

R) Da pugliese asmatica noto subito la pesantezza dell’aria. Sento una respirazione differente, ho difficoltà che vanno di pari passo all’aria inquinata. A Roma, comunque, faccio più fatica. Nel capoluogo sabaudo sto in centro, tra molte zone pedonali. Certo, giù da me in Puglia vedo il mare, qui le auto.

D) Spesso in trasmissione cogli l’occasione delle letterine dei bambini per dare consigli di buona educazione civica e di rispetto per l’ambiente. E’ più facile parlare ai bambini?

R) Sono spugne, non è affatto difficile. E’ più facile comunicare a loro le giuste regole, ed è importante saperlo fare con il sorriso, non facendole passare per imposizioni. Io vengo da una famiglia bella piena di gente, ho avuto l’istinto materno fin da piccola. Riesco a parlare con i piccoli in un modo che non mi spiego, non ce n’è uno appena conosciuto che non mi adori. Sono la bocca della verità, non hanno filtri e non li vogliono da noi. Se hanno accanto qualcuno di sostenuto se ne staccano. I messaggi che cerchiamo di lanciare servono per portarli ad essere “brave persone”, imparare gli strumenti che permettono loro di essere rispettosi dell’ambiente, tanto quanto di mamma e papà.

D) Qualche esempio, in concreto, per i nostri figli?

R) Aiutate la mamma in casa, che non è la vostra serva, anche se fa le cose con tanto sorriso. Lavatevi bene i dentini, che poi si formano le carie, e quando lo fate non sprecate l’acqua, perché tanti bambini come voi non ce l’hanno. Con il gioco si impara molto di più. Un minimo di ecologia cerchiamo sempre di farla passare, anche se sarebbe bello, in futuro, poterci occupare di più argomenti. Uno per tutti, la raccolta differenziata, che non siamo ancora riusciti a legare bene al copione, perché necessita un approfondimento specifico, tale da essere comprensibile a tutti.

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

febbraio 23, 2018

“M’illumino di Meno” 2018: è ora di cambiare passo per salvare la Terra

Quest’anno Caterpillar e RAI Radio2 dedicano l’iniziativa “M’illumino di Meno“ alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi, ricordiamocelo, c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo. Entro fine giornata del 23 febbraio 2018, la quattordicesima edizione di “M’illumino di Meno” ha dunque l’obiettivo di raggiungere la Luna a piedi con 555 [...]

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende