Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Biotea: in Cina, alla ricerca delle piantagioni di tè senza pesticidi:

Biotea: in Cina, alla ricerca delle piantagioni di tè senza pesticidi

settembre 19, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

Oltre al “mal d’Africa”, pare esista pure quello verso la Cina, soprattutto la Cina più selvaggia, meno conosciuta. Se ne è innamorato Edoardo Barbero, un langarolo che dopo vent’anni di viaggi verso Oriente ha pensato di trasformare la passione per l’antica bevanda del e le sue proprietà nutraceutiche in un’azienda, la Biotea, con sede a Santa Vittoria d’Alba in provincia di Cuneo.

“Tutti questi anni passati viaggiando in Estremo Oriente, hanno originato in me una grande curiosità per questa bevanda antichissima – racconta Edoardo – mi sono innamorato della storia, per non parlare dei rituali per la sua preparazione, ma pure dei terreni dove si coltiva. Sono dei veri e propri giardini“. C’è un fattore estetico, ma la salubrità del prodotto è ancora più importante. Edoardo ne ha fatto una missione personale, per selezionare sul campo solo quei piccoli produttori che non utilizzano nelle piantagioni pesticidi e sostanze chimiche di sintesi. “La scelta di recarmi di persona nelle zone di coltivazione mi permette di conoscere personalmente i produttori e di monitorare periodicamente la produzione in modo da garantire sempre un prodotto di altissima qualità e privo di qualsiasi sostanza chimica inquinante”. Ma la “certificazione” di Edoardo – estremamente critico verso il meccanismo dei “bollini” e i conflitti d’interesse degli enti certificatori – non è solo il metterci la faccia, ma commissionare direttamente e periodicamente analisi chimiche su campioni di prodotto, da rendere disponibili ai suoi clienti.

“La nostra presenza nelle zone di produzione – spiega Barbero sul sito internet dell’azienda – ci permette di garantire un prodotto completamente naturale e tradizionale. Dalla raccolta al confezionamento tutto viene eseguito scrupolosamente, senza lasciare nulla al caso. Il Tè utilizzato per i nostri Biofiltri è esattamente lo stesso che vendiamo sfuso, lo portiamo nel filtro senza compromessi. I filtri sono prodotti con la fibra del mais completamente naturale e biodegradabile”. Quando si dice che il diavolo si nasconde nei dettagli… Quale sarebbe infatti il bilancio salutistico di un tè da agricoltura biologica se poi si andassero ad utilizzare una bustina in materiale sintetico, “plastificato”, o un punto metallico, che alla fine vanno in infusione nella nostra acqua bollente (come avviene solitamente con i tè commerciali acquistati al supermercato)?

Questa filosofia di stretta osservanza del naturale deriva a Biotea anche dalla considerazioni che il tè non è solo una bevanda buona e piacevole, ma – se coltivato correttamente – ha importanti proprietà benefiche e terapeutiche, note da millenni all’antica medicina cinese e ribadite oggi, in campo scientifico, da numerosi istituti di ricerca: “Siamo in contatto diretto con alcuni ricercatori di importanti università, siamo sempre informati sulle ricerche che confermano la grande potenzialità benefica che questa pianta può avere sulla salute”, precisa Barbero.

Il Puerh, ad esempio, il “Tè delle origini”, è considerato “l’elisir di lunga vita” dai cinesi per le sue straordinarie proprietà benefiche, che consentono di prevenire e curare molteplici patologie. È tradizionalmente prodotto con le foglie dell’albero della Camelia Sinensis, varietà assamica, originaria del sud dello Yunnan, al sud ovest della Cina, ai confini con la Birmania il Vietnam ed il Laos. “Il processo di produzione di questo Tè – si legge sul sito Biotea – è significativamente differente da tutti gli altri tipi, infatti subisce una particolare fermentazione favorevole alla proliferazione di speciali microorganismi che gli conferiscono straordinarie proprietà benefiche”. Come quelle di ridurre il colesterolo LDL, i trigliceridi e gli zuccheri nel sangue, contrastare l’ipertensione, il sovrappeso e l’invecchiamento e facilitare la digestione regolarizzando la flora batterica intestinale. Il Puerh contrasta inoltre l’acidità di stomaco e ha un effetto positivo nei casi di reflusso gastroesofageo. “E’ considerato lo spazzino del sangue perché aiuta ad eliminare le tossine che vengono assimilate con l’alimentazione. È stato anche confermato che ha notevoli proprietà antisclerotiche, riducendo il rischio della pericolosa formazione delle placche aterosclerotiche, e ha forti effetti antifibrotici”. Infine, i ricercatori hanno osservato la capacità dei componenti di questo Tè, di inibire un complesso enzima chiamato Fatty Acid Synthase (FAS), il quale pare sia la causa non solo dell’obesità ma anche di alcuni tumori. Il che suggerisce che il Tè Puerh possa agire anche da agente antitumorale, mentre, in parallelo, offre il suo aiuto come regolatore del peso corporeo, soprattutto se inserito in concomitanza con una dieta ricca di fibre vegetali e affiancato da un programma di regolari esercizi fisici.

Questa attenzione agli aspetti storici, salutistici, qualitativi ed estetici del tè tradizionale cinese, è valsa a Biotea l’importante riconoscimento come ambasciatore del Made in Italy alla fiera BellaVita, prima ad Amsterdam poi a Varsavia. Edoardo lo ricorda quasi con imbarazzo: “era pieno di aziende italiane di eccellenza, di diversi settori del food & beverage, vincere il primo premio è stata una grande emozione”.

Gian Basilio Nieddu

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende