Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Buon compleanno Società Geografica Italiana! 150 anni di studio dell’ambiente:

Buon compleanno Società Geografica Italiana! 150 anni di studio dell’ambiente

febbraio 22, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

Tutti gli affluenti del Po, l’elenco dei laghi e delle montagne più alte d’Italia da ripetere come una cantilena. Quando la geografia è declassata ad esercizio mnemonico La materia, spesso odiata per questo approccio, però è molto più dei nomi da mandare a memoria. “Non solo fiumi, laghi e monti, ma la relazione tra l’uomo e l’ambiente. La geografia è una disciplina essenziale per comprendere una realtà globalizzata e i suoi fenomeni più rilevanti come le migrazioni o, anche, i processi finanziari o la geopolitica”. Alessandro Ricci, segretario generale della Società Geografica Italiana, non si limita ad elencare appuntamenti, manifestazioni, notti bianche, mostre ed esposizioni per i festeggiamenti dei 150 anni della gloriosa istituzione nazionale. La ricorrenza plurisecolare.è, infatti, una preziosa opportunità per  ribadire l’attualità ed il valore della geografia in una società con frontiere sempre più liquide (anche quando si alzano i muri) e  in trasformazione.

“La società è attiva dal 1867, nell’immediato periodo post unitario e figlia del Risorgimento. Fu fondata a Firenze, allora capitale d’Italia, e poi trasferita a Roma. In questo secolo e mezzo oltre ad aver permesso numerose esplorazioni e ricerche – spiega Ricci – ha raccolto un patrimonio di grande valore storico, culturale e scientifico che mettiamo a disposizione degli studiosi di tutto il mondo”.

Per i 150 anni le iniziative sono numerose e da non perdere: “Organizziamo una grande mostra itinerante sulla nostra storia. Partirà da Firenze e all’esposizione seguirà un convegno internazionale con la partecipazione del Presidente della Repubblica. Si terrà a metà maggio e hanno assicurato la presenza le delegazioni delle altre società geografiche internazionali.”

Questo il lato più istituzionale, ma l’obiettivo è coinvolgere il numero maggiore di persone:”Apriremo la nostra sede più del normale, abbiamo programmato delle visite guidate. Poi delle attività seminarili, incontri, una notte bianca con proiezioni delle immagini del nostro archivio e la pubblicazione del rapporto dedicato alle migrazioni”.

Fiumi, laghi, monti quindi, in una parola, ambiente? “Siamo anche  associazione ambientalista. Quando si parla di geografia si parla delle relazioni tra uomo e ambiente, abbiamo sempre avuto un occhio particolare alle tematiche paesaggistiche e sostenuto un’intensa attività convegnistica sul tema“. Ricci  ricorda pure il progetto “Obiettivo Terra”, insieme alla Fondazione UniVerde. Un premio fotografico ambientale con una menzione speciale per gli scatti sulla sostenibilità“. Senza dimenticare “diverse pubblicazioni sul surriscaldamento climatico e il rapporto annuale del 2009 dedicato al tema dei ‘Paesaggi italiani tra nostalgia e trasformazione dove ci focalizzammo sul dissesto idrogeologico“.

Tempi duri per i geografi. Nella scuola la materia “ha subito un taglio delle ore e soffre di dinamiche di esclusione che però cozzano con la realtà. La composizione delle classi è sempre più multiculturale, viviamo in un’epoca di globalizzazione crescente, in continua connessione. Senza dimenticare problemi come il dissesto idrogeologico.Disastri naturali, ma con una forte impronta umana. Eppure si conoscono  sempre meno le basi e le caratteristiche fondamentali della disciplina”. Questo lo sfogo di Ricci che sottolinea la necessità di “conoscere il territorio” per prevenire ed intervenire. Insomma “l’educazione geografica è anche educazione ambientale. Un tassello fondamentale per la salvaguardia del pianeta”.

Si soffre pure  all’Università: “dove sono rimasti pochi corsi di laurea prettamente geografici. La geografia è dislocata nelle facoltà di Lettere, di Scienze Politiche, di Economia. – spiega Ricci –  Ci rendiamo conto del vuoto presente nelle nuove generazioni, ci sono tante lacune da colmare. In particolare oggi, visto che  si parla spesso di geopolitica, dei rapporti di potere basati su logiche geografiche. Come si può  vivere in un mondo dominato da queste dinamiche senza conoscerne le ragioni più profonde?“.

In un mondo dove si pensa di conoscere tutto c’è ancora tanto da scoprire. Visitando, per esempio, la sede della società, ospitata nel cinquecentesco Palazzo Mattei in Villa Celimontana, depositaria di un patrimonio unico: la biblioteca è aperta tutti i giorni e ospita 400.000 volumi, la cartoteca 200.000 documenti, il fondo orientale conserva  materiali cartografici che risalgono al XV secolo. Opere rare e preziose. Poi l’archivio fotografico che raccoglie 400.000 fototipi ovvero fotografie, diapositive e cartoline. Un patrimonio da difendere e tutelare. A questo proposito è possibile partecipare al programmaAdotta un documento“: con una donazione si può partecipare al restauro di un reperto. Un piccolo, ma prezioso, contributo per tutelare la nostra memoria storica.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

luglio 27, 2017

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

Con la collaborazione diretta della casa madre italiana Tere Group Srl, detentrice della tecnologia e insieme ad UNIMORE (Università di Modena e Reggio Emilia), L.I.S.T. (Luxembourg Institute of Science and Technology) e altri partner lussemburghesi, la nuova società Tere Group Lux S.A avvierà un innovativo progetto rivolto alla costruzione di MEMO (Mezzo Operativo Mobile), un [...]

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende