Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Buon compleanno Società Geografica Italiana! 150 anni di studio dell’ambiente:

Buon compleanno Società Geografica Italiana! 150 anni di studio dell’ambiente

febbraio 22, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

Tutti gli affluenti del Po, l’elenco dei laghi e delle montagne più alte d’Italia da ripetere come una cantilena. Quando la geografia è declassata ad esercizio mnemonico La materia, spesso odiata per questo approccio, però è molto più dei nomi da mandare a memoria. “Non solo fiumi, laghi e monti, ma la relazione tra l’uomo e l’ambiente. La geografia è una disciplina essenziale per comprendere una realtà globalizzata e i suoi fenomeni più rilevanti come le migrazioni o, anche, i processi finanziari o la geopolitica”. Alessandro Ricci, segretario generale della Società Geografica Italiana, non si limita ad elencare appuntamenti, manifestazioni, notti bianche, mostre ed esposizioni per i festeggiamenti dei 150 anni della gloriosa istituzione nazionale. La ricorrenza plurisecolare.è, infatti, una preziosa opportunità per  ribadire l’attualità ed il valore della geografia in una società con frontiere sempre più liquide (anche quando si alzano i muri) e  in trasformazione.

“La società è attiva dal 1867, nell’immediato periodo post unitario e figlia del Risorgimento. Fu fondata a Firenze, allora capitale d’Italia, e poi trasferita a Roma. In questo secolo e mezzo oltre ad aver permesso numerose esplorazioni e ricerche – spiega Ricci – ha raccolto un patrimonio di grande valore storico, culturale e scientifico che mettiamo a disposizione degli studiosi di tutto il mondo”.

Per i 150 anni le iniziative sono numerose e da non perdere: “Organizziamo una grande mostra itinerante sulla nostra storia. Partirà da Firenze e all’esposizione seguirà un convegno internazionale con la partecipazione del Presidente della Repubblica. Si terrà a metà maggio e hanno assicurato la presenza le delegazioni delle altre società geografiche internazionali.”

Questo il lato più istituzionale, ma l’obiettivo è coinvolgere il numero maggiore di persone:”Apriremo la nostra sede più del normale, abbiamo programmato delle visite guidate. Poi delle attività seminarili, incontri, una notte bianca con proiezioni delle immagini del nostro archivio e la pubblicazione del rapporto dedicato alle migrazioni”.

Fiumi, laghi, monti quindi, in una parola, ambiente? “Siamo anche  associazione ambientalista. Quando si parla di geografia si parla delle relazioni tra uomo e ambiente, abbiamo sempre avuto un occhio particolare alle tematiche paesaggistiche e sostenuto un’intensa attività convegnistica sul tema“. Ricci  ricorda pure il progetto “Obiettivo Terra”, insieme alla Fondazione UniVerde. Un premio fotografico ambientale con una menzione speciale per gli scatti sulla sostenibilità“. Senza dimenticare “diverse pubblicazioni sul surriscaldamento climatico e il rapporto annuale del 2009 dedicato al tema dei ‘Paesaggi italiani tra nostalgia e trasformazione dove ci focalizzammo sul dissesto idrogeologico“.

Tempi duri per i geografi. Nella scuola la materia “ha subito un taglio delle ore e soffre di dinamiche di esclusione che però cozzano con la realtà. La composizione delle classi è sempre più multiculturale, viviamo in un’epoca di globalizzazione crescente, in continua connessione. Senza dimenticare problemi come il dissesto idrogeologico.Disastri naturali, ma con una forte impronta umana. Eppure si conoscono  sempre meno le basi e le caratteristiche fondamentali della disciplina”. Questo lo sfogo di Ricci che sottolinea la necessità di “conoscere il territorio” per prevenire ed intervenire. Insomma “l’educazione geografica è anche educazione ambientale. Un tassello fondamentale per la salvaguardia del pianeta”.

Si soffre pure  all’Università: “dove sono rimasti pochi corsi di laurea prettamente geografici. La geografia è dislocata nelle facoltà di Lettere, di Scienze Politiche, di Economia. – spiega Ricci –  Ci rendiamo conto del vuoto presente nelle nuove generazioni, ci sono tante lacune da colmare. In particolare oggi, visto che  si parla spesso di geopolitica, dei rapporti di potere basati su logiche geografiche. Come si può  vivere in un mondo dominato da queste dinamiche senza conoscerne le ragioni più profonde?“.

In un mondo dove si pensa di conoscere tutto c’è ancora tanto da scoprire. Visitando, per esempio, la sede della società, ospitata nel cinquecentesco Palazzo Mattei in Villa Celimontana, depositaria di un patrimonio unico: la biblioteca è aperta tutti i giorni e ospita 400.000 volumi, la cartoteca 200.000 documenti, il fondo orientale conserva  materiali cartografici che risalgono al XV secolo. Opere rare e preziose. Poi l’archivio fotografico che raccoglie 400.000 fototipi ovvero fotografie, diapositive e cartoline. Un patrimonio da difendere e tutelare. A questo proposito è possibile partecipare al programmaAdotta un documento“: con una donazione si può partecipare al restauro di un reperto. Un piccolo, ma prezioso, contributo per tutelare la nostra memoria storica.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

dicembre 20, 2017

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

Filippo Camerlenghi, coordinatore delle Guide Ambientali Escursionistiche (GAE) della Lombardia è il nuovo Presidente Nazionale di AIGAE. Camerlenghi, 52 anni, laureato in Scienze della Terra presso l’Università Statale di Milano, è ideatore e promotore di importanti progetti di educazione ambientale e divulgazione scientifica e opera anche come guida europea in Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Islanda, in [...]

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

dicembre 18, 2017

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

Debutta a Milano con AccorHotels la prima installazione del Living Farming Tree, l’innovativo orto verticale indoor firmato Hexagro Urban Farming, startup italiana composta da un team internazionale di ingegneri, designer industriali e gastronomi. In linea con gli obiettivi del proprio programma di sviluppo sostenibile Planet21 volto a promuovere un’ospitalità positiva e virtuosa, il gruppo leader mondiale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende