Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Camminare Lentamente: la conoscenza del territorio passa dai piedi:

Camminare Lentamente: la conoscenza del territorio passa dai piedi

febbraio 21, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

Se vuoi arrivare primo cammina da solo, se vuoi arrivare lontano cammina insieme“. Questo proverbio africano riassume al meglio tutta la filosofia di Camminare Lentamente, l’associazione con sede a Villanova d’Asti, in Piemonte, che promuove le camminate all’aria aperta come strumento per valorizzare le relazioni sociali, ambientali e con il territorio.

“Una storia iniziata nel 2001“, racconta il presidente Paolo Tessiore “poi nel 2013 ci siamo costituiti in associazione per la promozione sociale, grazie alle tante iniziative che portiamo avanti”. All’origine c’era l’idea “di promuovere il cammino lento, il ‘territorio lento’, la relazione e l’aggregazione di essere umani in armonia con la natura. Negli anni queste tematiche si sono poi integrate con quelle azioni rivolte a combattere il cambiamento climatico e ridurre l’impatto ambientale“. Non solo romanticismo alla Thoreau e amore per l’aria buona, dunque, ma anche impegno collettivo per contribuire “dal basso” a risolvere i problemi del Pianeta.

L’associazione è inoltre una scuola e un laboratorio di civismo grazie ad una serie di attività a segno green che vanno oltre il camminare: “Promozione della conoscenza degli alberi monumentali piemontesi, uso di stoviglie e bicchieri biodegradabili, valorizzazione delle casette dell’acqua, car sharing per partecipare alle nostre camminate”. Attività concrete che godono di una sua base quantitativa, non solo simbolica, visto che sono in 1.200 a far parte di Camminare Lentamente e alle escursioni si sono contate anche più di 500 persone per volta. Un piccolo grande esercito in marcia, che oltre a respirare bene vuole combattere l’invasione malefica della plastica nell’ambiente.

I soci dell’associazione sono molto pragmatici, ma c’è sempre dietro una teoria, una concezione del mondo, una filosofia. “Ci siamo ispirati a diversi libri, come ‘Camminare, una rivoluzione‘ di Adriano Labbucci“, l’ex presidente del Consiglio Provinciale di Roma che ha applicato, nella sua vita privata e professionale, la pratica del solvitur ambulando (camminando si risolvono i problemi). “E’ l’opposto di quello che è la frenesia del mondo attuale – sottolinea Paolo – Si riduce l’impatto ambientale, si va in senso contrario a quello dominante“.

Gli “incontri sediziosi” contro l’ordine costituito sono programmati, solitamente, la domenica, per essere accessibili a chiunque, e la gran voglia di cambiare il mondo viene conciliata con i piaceri terreni della vita, come le degustazioni di vini e cibi locali. Attività che hanno portato alla valorizzazione dei territori attraversati: dall’Astigiano alla collina torinese, dalle Langhe al confinante Roero. Quest’ultimo “poco conosciuto, ma uno degli ambienti più belli dal punto di vista naturalistico, con tanti  boschi selvatici” è il lembo di Piemonte che verrà proposto per l’esplorazione di domenica 25 febbraio, dal nome ”Quattro passi nel Roero”. Una passeggiata di circa 8 chilometri, per tutti, a passo lento tra dolci colline, vigne pregiate, castelli ed eccellenze enogastronomiche, con partenza dal comune di Castellinaldo, per poi proseguire attraverso sentieri sterrati e stradine a traffico ridotto.

Ma prima ancora, il 23 febbraio, l’associazione aderirà alle iniziative di “M’illumino di Meno 2018” nel paese di Chieri, a pochi chilometri da Torino: “Ci ritroveremo nel cortile del Municipio per sfidare il freddo dell’inverno: percorreremo le vie, i vicoli del centro storico medioevale della nostra città, saliremo alla rocca di San Giorgio e ammireremo l’antico campanile spento e il panorama notturno dal belvedere. Scenderemo verso la via maestra e raggiungeremo, dopo poco più di 3.000 passi (2 km), il complesso di San Filippo per un meritato ristoro caldo con tè e tisane”.

“Dobbiamo far capire ai nostri amministratori – spiega Paolo – che il turismo naturalistico è una risorsa del territorio. Bisogna investire su questo settore e non puntare tutto su caccia e motocross! Per fortuna sempre più eletti iniziano a capire la necessità di questa forma di sviluppo sostenibile”.

Oltre all’ecologia ci sono anche gli aspetti civici e sociali, che attraggono numerosi giovani di ogni età. L’associazione promuove iniziative anche con Libera. Come nel caso di Moncalvo, una camminata nel Monferrato verso “una cascina sequestrata alla criminalità organizzata che si sta trasformando in centro di recupero per donne in difficoltà”. I soci di Camminare Lentamente saranno anche lenti, ma sono instancabili organizzatori. E, tra gli ultimi passi, hanno conquistato anche la città di Torino, dove organizzano una rassegna cinematografica. Naturalmente a tema ambientale.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

marzo 8, 2019

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

Dell Technologies, tra i maggiori produttori mondiali di soluzioni tecnologiche, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai Governi europei e all’intero settore IT per stimolare un maggiore impegno congiunto verso la sostenibilità, con particolare attenzione all’ambito del public procurement dei servizi IT. Si calcola infatti che, nell’Unione Europea, la spesa pubblica si aggiri intorno a [...]

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

marzo 7, 2019

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

“L’Italia produce ogni anno oltre 4.720 miliardi di bottiglie di acqua minerale in PET e ne rilascia oltre 132.000 tonnellate nelle acque costiere, che in termini di CO2 prodotta corrispondono a 472.000 tonnellate emesse per la loro produzione e 925.000 tonnellate emesse per il loro trasporto, per un totale di 1.397.000 tonnellate di CO2 emesse!”. [...]

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

marzo 1, 2019

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

Da area industriale a enorme quartiere dell’innovazione: NOI Techpark è il nuovo polo culturale e tecnologico di Bolzano nato per ospitare aziende, start up, centri di ricerca e università.  Nature Of Innovation: è questo il significato dell’acronimo NOI Techpark. Un’opera di rigenerazione urbana che già nel nome rivela la sua natura inclusiva, destinata a trasformare [...]

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

marzo 1, 2019

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

Il prossimo 12 aprile 2019 a Firenze, il Museo Salvatore Ferragamo inaugura “Sustainable Thinking“, un percorso narrativo che si snoda tra le pionieristiche intuizioni del fondatore Salvatore Ferragamo nella ricerca sui materiali naturali, di riciclo e innovativi, e le più recenti sperimentazioni in ambito “ecofashion”. Il progetto espositivo, ideato da Stefania Ricci, Direttore del Museo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende