Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Camminare Lentamente: la conoscenza del territorio passa dai piedi:

Camminare Lentamente: la conoscenza del territorio passa dai piedi

febbraio 21, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

Se vuoi arrivare primo cammina da solo, se vuoi arrivare lontano cammina insieme“. Questo proverbio africano riassume al meglio tutta la filosofia di Camminare Lentamente, l’associazione con sede a Villanova d’Asti, in Piemonte, che promuove le camminate all’aria aperta come strumento per valorizzare le relazioni sociali, ambientali e con il territorio.

“Una storia iniziata nel 2001“, racconta il presidente Paolo Tessiore “poi nel 2013 ci siamo costituiti in associazione per la promozione sociale, grazie alle tante iniziative che portiamo avanti”. All’origine c’era l’idea “di promuovere il cammino lento, il ‘territorio lento’, la relazione e l’aggregazione di essere umani in armonia con la natura. Negli anni queste tematiche si sono poi integrate con quelle azioni rivolte a combattere il cambiamento climatico e ridurre l’impatto ambientale“. Non solo romanticismo alla Thoreau e amore per l’aria buona, dunque, ma anche impegno collettivo per contribuire “dal basso” a risolvere i problemi del Pianeta.

L’associazione è inoltre una scuola e un laboratorio di civismo grazie ad una serie di attività a segno green che vanno oltre il camminare: “Promozione della conoscenza degli alberi monumentali piemontesi, uso di stoviglie e bicchieri biodegradabili, valorizzazione delle casette dell’acqua, car sharing per partecipare alle nostre camminate”. Attività concrete che godono di una sua base quantitativa, non solo simbolica, visto che sono in 1.200 a far parte di Camminare Lentamente e alle escursioni si sono contate anche più di 500 persone per volta. Un piccolo grande esercito in marcia, che oltre a respirare bene vuole combattere l’invasione malefica della plastica nell’ambiente.

I soci dell’associazione sono molto pragmatici, ma c’è sempre dietro una teoria, una concezione del mondo, una filosofia. “Ci siamo ispirati a diversi libri, come ‘Camminare, una rivoluzione‘ di Adriano Labbucci“, l’ex presidente del Consiglio Provinciale di Roma che ha applicato, nella sua vita privata e professionale, la pratica del solvitur ambulando (camminando si risolvono i problemi). “E’ l’opposto di quello che è la frenesia del mondo attuale – sottolinea Paolo – Si riduce l’impatto ambientale, si va in senso contrario a quello dominante“.

Gli “incontri sediziosi” contro l’ordine costituito sono programmati, solitamente, la domenica, per essere accessibili a chiunque, e la gran voglia di cambiare il mondo viene conciliata con i piaceri terreni della vita, come le degustazioni di vini e cibi locali. Attività che hanno portato alla valorizzazione dei territori attraversati: dall’Astigiano alla collina torinese, dalle Langhe al confinante Roero. Quest’ultimo “poco conosciuto, ma uno degli ambienti più belli dal punto di vista naturalistico, con tanti  boschi selvatici” è il lembo di Piemonte che verrà proposto per l’esplorazione di domenica 25 febbraio, dal nome ”Quattro passi nel Roero”. Una passeggiata di circa 8 chilometri, per tutti, a passo lento tra dolci colline, vigne pregiate, castelli ed eccellenze enogastronomiche, con partenza dal comune di Castellinaldo, per poi proseguire attraverso sentieri sterrati e stradine a traffico ridotto.

Ma prima ancora, il 23 febbraio, l’associazione aderirà alle iniziative di “M’illumino di Meno 2018” nel paese di Chieri, a pochi chilometri da Torino: “Ci ritroveremo nel cortile del Municipio per sfidare il freddo dell’inverno: percorreremo le vie, i vicoli del centro storico medioevale della nostra città, saliremo alla rocca di San Giorgio e ammireremo l’antico campanile spento e il panorama notturno dal belvedere. Scenderemo verso la via maestra e raggiungeremo, dopo poco più di 3.000 passi (2 km), il complesso di San Filippo per un meritato ristoro caldo con tè e tisane”.

“Dobbiamo far capire ai nostri amministratori – spiega Paolo – che il turismo naturalistico è una risorsa del territorio. Bisogna investire su questo settore e non puntare tutto su caccia e motocross! Per fortuna sempre più eletti iniziano a capire la necessità di questa forma di sviluppo sostenibile”.

Oltre all’ecologia ci sono anche gli aspetti civici e sociali, che attraggono numerosi giovani di ogni età. L’associazione promuove iniziative anche con Libera. Come nel caso di Moncalvo, una camminata nel Monferrato verso “una cascina sequestrata alla criminalità organizzata che si sta trasformando in centro di recupero per donne in difficoltà”. I soci di Camminare Lentamente saranno anche lenti, ma sono instancabili organizzatori. E, tra gli ultimi passi, hanno conquistato anche la città di Torino, dove organizzano una rassegna cinematografica. Naturalmente a tema ambientale.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

settembre 18, 2019

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

Il costo di utilizzo è uno dei principali fattori di convenienza nell’usare un’auto elettrica, da preferire a una con motore a scoppio, benzina o Diesel. Questo è solo uno degli aspetti che emerge dallo Smart Mobility Report 2019, l’analisi che l’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano ha dedicato alla mobilità elettrica e che sarà presentata nella [...]

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende