Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Camminare Lentamente: la conoscenza del territorio passa dai piedi:

Camminare Lentamente: la conoscenza del territorio passa dai piedi

febbraio 21, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

Se vuoi arrivare primo cammina da solo, se vuoi arrivare lontano cammina insieme“. Questo proverbio africano riassume al meglio tutta la filosofia di Camminare Lentamente, l’associazione con sede a Villanova d’Asti, in Piemonte, che promuove le camminate all’aria aperta come strumento per valorizzare le relazioni sociali, ambientali e con il territorio.

“Una storia iniziata nel 2001“, racconta il presidente Paolo Tessiore “poi nel 2013 ci siamo costituiti in associazione per la promozione sociale, grazie alle tante iniziative che portiamo avanti”. All’origine c’era l’idea “di promuovere il cammino lento, il ‘territorio lento’, la relazione e l’aggregazione di essere umani in armonia con la natura. Negli anni queste tematiche si sono poi integrate con quelle azioni rivolte a combattere il cambiamento climatico e ridurre l’impatto ambientale“. Non solo romanticismo alla Thoreau e amore per l’aria buona, dunque, ma anche impegno collettivo per contribuire “dal basso” a risolvere i problemi del Pianeta.

L’associazione è inoltre una scuola e un laboratorio di civismo grazie ad una serie di attività a segno green che vanno oltre il camminare: “Promozione della conoscenza degli alberi monumentali piemontesi, uso di stoviglie e bicchieri biodegradabili, valorizzazione delle casette dell’acqua, car sharing per partecipare alle nostre camminate”. Attività concrete che godono di una sua base quantitativa, non solo simbolica, visto che sono in 1.200 a far parte di Camminare Lentamente e alle escursioni si sono contate anche più di 500 persone per volta. Un piccolo grande esercito in marcia, che oltre a respirare bene vuole combattere l’invasione malefica della plastica nell’ambiente.

I soci dell’associazione sono molto pragmatici, ma c’è sempre dietro una teoria, una concezione del mondo, una filosofia. “Ci siamo ispirati a diversi libri, come ‘Camminare, una rivoluzione‘ di Adriano Labbucci“, l’ex presidente del Consiglio Provinciale di Roma che ha applicato, nella sua vita privata e professionale, la pratica del solvitur ambulando (camminando si risolvono i problemi). “E’ l’opposto di quello che è la frenesia del mondo attuale – sottolinea Paolo – Si riduce l’impatto ambientale, si va in senso contrario a quello dominante“.

Gli “incontri sediziosi” contro l’ordine costituito sono programmati, solitamente, la domenica, per essere accessibili a chiunque, e la gran voglia di cambiare il mondo viene conciliata con i piaceri terreni della vita, come le degustazioni di vini e cibi locali. Attività che hanno portato alla valorizzazione dei territori attraversati: dall’Astigiano alla collina torinese, dalle Langhe al confinante Roero. Quest’ultimo “poco conosciuto, ma uno degli ambienti più belli dal punto di vista naturalistico, con tanti  boschi selvatici” è il lembo di Piemonte che verrà proposto per l’esplorazione di domenica 25 febbraio, dal nome ”Quattro passi nel Roero”. Una passeggiata di circa 8 chilometri, per tutti, a passo lento tra dolci colline, vigne pregiate, castelli ed eccellenze enogastronomiche, con partenza dal comune di Castellinaldo, per poi proseguire attraverso sentieri sterrati e stradine a traffico ridotto.

Ma prima ancora, il 23 febbraio, l’associazione aderirà alle iniziative di “M’illumino di Meno 2018” nel paese di Chieri, a pochi chilometri da Torino: “Ci ritroveremo nel cortile del Municipio per sfidare il freddo dell’inverno: percorreremo le vie, i vicoli del centro storico medioevale della nostra città, saliremo alla rocca di San Giorgio e ammireremo l’antico campanile spento e il panorama notturno dal belvedere. Scenderemo verso la via maestra e raggiungeremo, dopo poco più di 3.000 passi (2 km), il complesso di San Filippo per un meritato ristoro caldo con tè e tisane”.

“Dobbiamo far capire ai nostri amministratori – spiega Paolo – che il turismo naturalistico è una risorsa del territorio. Bisogna investire su questo settore e non puntare tutto su caccia e motocross! Per fortuna sempre più eletti iniziano a capire la necessità di questa forma di sviluppo sostenibile”.

Oltre all’ecologia ci sono anche gli aspetti civici e sociali, che attraggono numerosi giovani di ogni età. L’associazione promuove iniziative anche con Libera. Come nel caso di Moncalvo, una camminata nel Monferrato verso “una cascina sequestrata alla criminalità organizzata che si sta trasformando in centro di recupero per donne in difficoltà”. I soci di Camminare Lentamente saranno anche lenti, ma sono instancabili organizzatori. E, tra gli ultimi passi, hanno conquistato anche la città di Torino, dove organizzano una rassegna cinematografica. Naturalmente a tema ambientale.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende