Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Canale Ecologia, ovvero come un’associazione può difendere e valorizzare il territorio:

Canale Ecologia, ovvero come un’associazione può difendere e valorizzare il territorio

luglio 6, 2016 Campioni d'Italia, Rubriche

Una piccola associazione di cittadini, locale, ancorata al territorio, senza ramificazioni nazionali, ma che riesce ad acquistare 230.000 metri quadrati di terreno da preservare, tutelare e offrire agli studenti delle scuole per lezioni all’aria aperta, sottraendoli ad “altri” utilizzi e finalità che rischierebbero di danneggiare l’ambiente. I “Campioni di Italia” di oggi sono i soci e attivisti di Canale Ecologia, l’associazione con base nel Comune di Canale, nel suggestivo territorio vitivinicolo del Roero, in Piemonte, che dal 1991 è riuscita a creare ben due parchi: quello chiamato Parco di Mombirone (50mila metri quadri) e l’Oasi di San Nicolao (230mila metri quadri) nelle Rocche del Roero. Un grande risultato per i 160 associati, che in quasi tre decenni di vita non si sono limitati ad acquistare terreni, ma sono saliti sulle barricate per piccole e grandi battaglie ecologiste sul territorio e profuso un grande impegno sul fronte dell’educazione ambientale.

Ma qual è il “modello di business” adottato per riuscire a reperire le risorse necessarie all’acquisto dei terreni e gestire tutte queste attività? “Ci siamo ‘quotati‘, abbiamo organizzato iniziative, ricevuto il sostegno di enti locali e di banche ed avuto anche delle donazioni di terreni. Sono stati preziosi i contributi di Euronatur (Fondo Europeo per la Natura) e del Consorzio di riforestazione Roero Verde”, ci spiega Gino Scarsi, il portavoce dell’associazione, che affianca il presidente Giovanni Bosio e che aggiunge, con una punta di orgoglio: “Non penso che esistano in Italia associazioni locali come la nostra che siano riuscite a tagliare i nostri traguardi! Per il Parco di Mombirone ben 300 Canalesi hanno permesso l’acquisto dei terreni”.

In questa partita lunga 26 anni, lamenta Scarsi, in realtà, avrebbero addirittura potuto fare di più, ma in Italia mancano le leggi a sostegno dell’associazionismo ambientale. “Un metro quadro di terreno ci costa 1 euro, per duemila metri spendiamo 2.000 euro, però ce ne sono quasi altrettanti che se ne vanno in carta“, ovvero parcella del notaio e tasse varie: “per essere precisi, duemila metri quadri ci costano più o meno 1.500 euro in atti notarili, timbri e registri! Non abbiamo nessuna facilitazione, altrimenti oggi avremmo il doppio della terra – che è un bene comune. Sciolta l’associazione il patrimonio resta infatti pubblico“.

Con i propri investimenti contro il consumo di suolo Canale Ecologia ha anche aiutato l’economia del territorio legata alle eccellenze enogastronomiche: “Si è permessa la salvaguardia e la tutela di numerose e importanti tartufaie storiche, prova ne siano i sentieri continuamente battuti. Ed è riconosciuto da tutti i ristoratori che i migliori tartufi bianchi arrivano proprio dall’Oasi di San Nicolao, nel  2007 riconosciuta anche come area della rete Wilderness italiana”.

Non vanno sottovalutate nemmeno altre piccole ma importanti attività economiche che si possono mettere in moto con queste buone pratiche. “All’ingresso dell’oasi, nelle Rocche tra Canale e Cisterna d’Asti, c’è una piccola costruzione che veniva utilizzata come immobile di un campo di tiro a volo, un’attività che ha provocato la reazione degli abitanti,  infastiditi dal rumore. Ora è la nostra sede, l’abbiamo ribattezzata Casa Natura ed è diventata la base di tutte le escursioni, un centro di appoggio per gli studenti del territorio che qui fanno ‘scuola all’aperto’. Qui vengono anche gli scout a fare campeggio ed organizziamo le nostre attività e manifestazioni culturali”.

Una delle manifestazioni più seguite è infatti “Film a Casa Natura“, dove sullo schermo all’aperto, nel periodo estivo, prendono vita le immagini di importanti film dedicati al tema ambientale. Una rassegna che esiste da sei anni e in questa ultima edizione è stata aperta dalla proiezione di “Resistenza Naturale“, il lavoro del regista americano Jonathan Nossiter, molto conosciuto da queste parti per il documentario “Mondovino“, girato in Italia e dedicato ai nostri viticoltori che hanno scelto produzioni naturali e senza chimica. Nelle prossime settimane sono in programma anche Cowspiracy, la “Zuppa del Demonio” e “Samsara“.

Tante azioni e iniziative propositive, dunque, ma gli associati di Canale Ecologia non hanno paura di dire anche no e “salire sulle barricate”. “Siamo stati in prima fila contro la centrale a biomasse, abbiamo fatto la nostra parte sul referendum per l’acqua pubblica, partecipato alla marcia per la terra ad Alba durante la giornata internazionale. A livello nazionale abbiamo aderito al movimento di opinione Stop al Consumo di Territorio e al forum dei movimenti Salviamo il Paesaggio. Ci muoviamo su tutti i fronti ambientali e non in teoria, siamo pratici e con i piedi ben piantati a terra“. Le sfide future in agenda sono ancora tante, a iniziare dalla richiesta di riconoscimento del proprio parco come Parco Naturale Regionale: “abbiamo iniziato a parlarne, qualche incontro, stiamo coinvolgendo i Comuni, c’è interesse e disponibilità anche se il cammino è lento”.Ci vuole pazienza, ma soprattutto determinazione.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

dicembre 19, 2018

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

La Camera dei Deputati ha approvato a grande maggioranza, nei giorni scorsi, il testo unificato delle proposte di legge “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico”, che prevede l’introduzione di un logo nazionale e il riconoscimento del ruolo ambientale dell’agricoltura biologica, oltre a quello economico-sociale [...]

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

dicembre 19, 2018

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

Reborn Ideas è la nuova start up marchigiana nata con l’obiettivo di aggregare e vendere prodotti “ecochic”, 100% Made in Italy, ispirati all’upcycling, al recycling, o realizzati con nuovi materiali ecosostenibili, grazie alla riscoperta della sapiente manualità artigianale italiana. L’upcycling, in particolare, è il processo di conversione di materie prime di scarto o prodotti dismessi [...]

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende