Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Cascina Rosa, il sogno concreto di Paola e Lucio in Valle Grana:

Cascina Rosa, il sogno concreto di Paola e Lucio in Valle Grana

aprile 20, 2016 Campioni d'Italia, Rubriche

Pionieri della vita in campagna e pionieri del biologico. Quando riporre la laurea o il diploma in un cassetto per sporcarsi le mani di terra non era ancora chic, ma “cosa da pazzi”, e la disoccupazione intellettuale un fenomeno marginale, negli anni 80 Paola e Lucio (agronomo ed ex ufficiale degli alpini) decidono di recuperare la cascina di famiglia e abbracciare uno stile di vita neo-rurale. Un progetto imprenditoriale e umano (nel frattempo nascono i figli Fabio, Giorgio e Roberta) in un’ottica di massimo rispetto dell’ambiente e innovazione tecnologica.

Il nome di questo sogno concretizzato è Cascina Rosa, in Valle Grana, provincia di Cuneo, una delle più piccole e affascinanti vallate alpine del Piemonte.

Passo dopo passo, dal 1987, Cascina Rosa è cresciuta: dai campi alla didattica con le scuole, fino all’ultimo nato: l’AgriRistoro, per cucinare direttamente i propri prodotti ai clienti e turisti di passaggio, in un’atmosfera casalinga ma raffinata. Molti traguardi tagliati, ma anche tanta fatica e perseveranza: “Una vera e propria scommessa quando abbiamo iniziato – ricorda Paola - Io continuavo a fare la maestra e Lucio a insegnare topografia. Un doppio lavoro che è durato per qualche mese, quando abbiamo deciso di muovere i primi passi con 20 alveari, ma ci siamo accorti che era impossibile fare bene entrambe  le attività e allora ci siamo buttati completamente sulla terra“. Addio allo stipendio fisso e via con la nuova vita da imprenditori.”Lucio aveva già esperienza di lavoro agricolo perché con il fratello già si occupava di un lamponeto, era innamorato del mondo delle api e aveva a disposizione la cascina del ’800 dei genitori, seppure da ristrutturare”, prosegue Paola. “Anche a me le api sono sempre piaciute e allora abbiamo provato a vivere di terra, scegliendo subito il biologico“.

La coppia è riuscita a fare green economy con la terra. Cascina Rosa è infatti oggi un modello non solo ecologico, ma pure imprenditoriale, che dà lavoro a una decina di persone, grazie alla grande varietà dei prodotti dell’azienda: 10 ettari di terreni tutti a biologico e, dal 2013, a biodinamico. Una offerta ricca – 50 referenze - con i prodotti freschi e quelli trasformati: composte di frutta e verdura, succhi di frutta, liquori, salse, miele, l’aceto di mele, i dolci. Biodiversità è la parola d’ordine con una forte attenzione alle coltivazioni tipiche, come l’ “Aglio di Caraglio”, che si distingue per la sua dolcezza e digeribilità ed “è coltivato in una piccola area della Valle Grana, senza essere conservato nei frigoriferi, ma stoccato su graticci per consentire l’essiccazione naturale”. Cascina Rosa è uno dei soci fondatori del Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione della Aglio di Caraglio, insieme a un piccolo gruppo di produttori e sostenitori, ma coltiva anche un’altra pianta preziosa, lo zafferano, tutelato, in questo caso, dal consorzio dello “Zafferano di Caraglio e della Valle Grana”.

In questa avventura il rispetto per l’ambiente va però oltre la terra: autoproduzione di energia elettrica da fonte solare, recupero di acqua piovana e uso di detersivi naturali come lisciva e aceto, hanno garantito all’azienda di entrare a far parte dell’Associazione Greencommerce, che si aggiungerà presto agli altri canali di distribuzione diretta in cascina e attraverso la rete di negozi del biologico.

Piccolo è bello dunque, ma senza rinunciare alle sfide di sviluppo dell’offerta, come il nuovo Agri Ristoro. “Abbiamo aperto due mesi fa con una filosofia orientata al vegetariano, ma non in maniera esclusiva, offriamo anche la carne da allevamenti locali biologici. Maciniamo volta per volta piccole quantità dei nostri cereali per fare la pasta, il pane, i crackers con la farina di canapa e su questa coltura c’è molto fermento nella nostra zona“. Legati alla tradizione, strenui difensori dell’ambiente e del benessere ma innovativi. Una ricerca del nuovo che va avanti da trent’anni, senza crisi che tenga.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

ottobre 18, 2018

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la [...]

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

ottobre 17, 2018

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

Si terrà a Roma, il 19 e il 20 ottobre prossimi, un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma e da ISDE, l’Associazione Medici per l’Ambiente, sul delicato tema ambiente e salute. I “determinanti di salute” e, in particolare, il binomio ambiente-salute sono, infatti, secondo ISDE, scarsamente considerati nei programmi di studio delle facoltà universitarie di [...]

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende