Home » Campioni d'Italia »Rubriche » “Celocelo”, l’ultima creatura dell’Agenzia di San Salvario va online:

“Celocelo”, l’ultima creatura dell’Agenzia di San Salvario va online

giugno 28, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

Cosa fare per innescare processi di sviluppo efficaci tenendo insieme legami sociali, fattibilità economica e sostenibilità ambientale in un quartiere in crisi e impreparato a gestire i primi flussi migratori? A San Salvario, quartiere multietnico di Torino, dai primi anni duemila si è cercata “la chiave” della soluzione. Lo sviluppo dipende non tanto dal trovare le combinazioni ottimali delle risorse e dei fattori di produzione; quanto dal suscitare e utilizzare capacità nascoste, disperse o malamente utilizzate“, scriveva il sociologo A.O. Hirschman. Parole che ben si prestano a descrivere la storia e il modus operandi delle 27 associazioni che compongono lAgenzia per lo Sviluppo Locale di San Salvario Onlus. Una rete di persone, più che le sigle, che in quasi vent’anni di attività ha creato (o recuperato) spazi di socialità e portato avanti numerose azioni ecologiche: sui rifiuti, il riciclo, la valorizzazione del contesto urbano. Tanti tasselli di un puzzle che si completa con l’innovativo progetto Celocelo, che verrà presentato oggi a Torino.

Si tratta di un progetto che rientra nel mare magnum dell’economia circolare, ma con una sua identità e missione ben precise. In sintesi “spostare” gli oggetti da chi ne ha troppi e magari non li usa più, a chi non ne ha e ne avrebbe bisogno: elettrodomestici, mobili, attrezzature per bambini, qualsiasi cosa. Beni “di prima necessità” che invece di prendere polvere in cantina o in soffitta possono rivivere nelle case spoglie di chi non può permettersi una lavatrice nuova oppure  un passeggino, un seggiolino da bebè, un fasciatoio o addirittura una cucina. C’è,da una parte, chi non sa come disfarsi di questi beni e, dall’altra, chi li vorrebbe.

Con la piattaforma Celocelo - sostenuta dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del Bando Fatto per Bene - domanda e offerta si incontrano. Logica di mercato, ma senza soldi, senza speculazione, senza arricchimento di pochi. Partecipare e condividere è facile, come spiegano dall’Agenzia:”Hai un oggetto che non usi più o vuoi donare un po’ del tuo tempo? Vai su www.celocelo.it ti registri, scegli la categoria, descrivi il tuo oggetto o la tua disponibilità di tempo, aggiungi delle foto e premi semplicemente Invio. Oppure puoi consultare ‘Manca‘ la bacheca dei nostri appelli, per scoprire cosa stiamo cercando”.

“Si vogliono reperire beni di necessità per persone bisognose, ma con metodi alternativi – spiega il direttore dell’Agenzia, Roberto Arnaudo, torinese, classe 1969 – Donazione di oggetti, ma pure di tempo e competenze. I cittadini donatori possono accedere come su Ebay, ma non i beneficiari. Loro interagiscono attraverso le reti di associazioni accreditate, che mediano e soprattutto individuano i bisogni o fanno gli appelli, come nel caso dell’associazione Foodnotbombs, che, giusto per fare un esempio, ha bisogno di grosse pentole e pentoloni per potenziare la sua offerta (si occupano di recuperare cibo per chi ne ha bisogno evitando gli sprechi)”.

In termini tecnici la piattaforma funziona così: “La famiglia che sta aspettando un bambino, senza reddito, ha un bisogno specifico – ad esempio un passeggino – che la piattaforma rimbalza e amplifica. Intercettando persone che, pur non essendo volontari, hanno il passeggino. La piattaforma organizza l’incontro logistico, pensa al trasporto“, precisa il direttore, che non dimentica l’impatto ambientale “si allunga la vita degli oggetti, che in questo modo si continuano ad usare, invece di restare  nel cassetto o buttati via. Ci scrivono persone che fanno il trasloco e salta fuori la cucina: per loro un peso, ma preziosissima per chi non la può acquistare!”. Nuova vita per gli oggetti, nuove opportunità per i meno benestanti.

L’agenzia non è nuova a questa iniziative. “E’ nata agli inizi degli anni 2000 per occuparsi di pianificare, coordinare, progettare,  mettere a sistema risorse per il benessere del quartiere di San Salvario“, racconta Arnaudo, che spiega il motivo di questa larga aggregazione di associazioni: “il quartiere era attraversato da una grande crisi perché oggetto di nuovi e forti flussi migratori che portavano criticità in termini di sicurezza e vivibilità. L’agenzia è nata per dare una risposta integrata e  negli anni si è sviluppata mettendo in essere azioni sociali, ambientali, culturali. Ora le condizioni del quartiere sono molto cambiate”.

Il progetto principale, con riflessi di urbanistica sostenibile e di rigenerazione architettonica, è stato la riqualificazione dei novecenteschi “Bagni Pubblici” per creare la ”Casa del Quartiere” di San Salvario. Abbiamo dato vita ad un grande centro associativo che ospita oggi le attività di una settantina di associazioni – sottolinea il presidente – E’ un edificio molto frequentato, molto vivo, aperto tutti i giorni e qui nascono progetti per gli anziani, per i giovani, per la cultura, per l’ambiente”.

Sul fronte ambientale Arnaudo  illustra anche un altro nuovo  progetto dedicato all’energia – quella da fonti pulite. “Si tratta dell’acquisto solidale di energia da parte delle associazioni che gestiscono spazi culturali. Hanno selezionato,  con criteri ambientali stringenti e l’aiuto di esperti della materia, dei soggetti venditori. Il risultato è una convenzione, aperta, alla quale si possono aggiungere altre strutture, con l’obiettivo di diffondere l’utilizzo di energia pulita e anche di risparmiare”.

Gian Basilio Nieddu

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

aprile 29, 2020

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

Le offerte “verdi” dell’energia elettrica (quelle cioè provenienti da fonti rinnovabili) non possono più essere considerate “alternative”, perché ormai rappresentano la maggior parte di tutte le tariffe disponibili sul mercato. Per il gas, invece, c’è ancora tanta strada da fare. Sono, in sintesi, i risultati dell’analisi che Selectra – azienda che mette a confronto le tariffe [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende