Home » Rubriche »Very Important Planet » Chiara Maci: “Finalmente la genuinità è tornata di moda”:

Chiara Maci: “Finalmente la genuinità è tornata di moda”

febbraio 8, 2013 Rubriche, Very Important Planet

Ogni nuova tendenza ha i suoi protagonisti, volti noti e conosciuti al grande pubblico. Chiara Maci è fra coloro che hanno contribuito a diffondere quella passione per la cucina che oggi spopola in Italia (tanto da diventare oggetto di satira di Maurizio Crozza). Blogger, consulente, sommelier e giudice del programma di La7 “Cuochi e Fiamme“, condotto da Simone Rugiati, Chiara gestisce con la sorella Angela uno dei blog di cucina di maggiore successo e recentemente ha pubblicato un libro di ricette ispirato al lavoro nato online (“Sorelle in pentola“, Newton Compton). “L’idea è arrivata dalla gente – racconta – dai lettori del blog, che chiedevano un supporto cartaceo per le nostre ricette”. Perché è vero che i blog di cucina hanno avvicinato anche i più giovani alla gastronomia casalinga ma “non tutti usano internet con fluidità e dimestichezza: il libro rimane un punto fermo per chi, come me e mia sorella, ama creare piatti sempre nuovi”.

D) Libri, tv, blog: l’offerta di cucina “di qualità” sui media continua a crescere. Quali sono le ragioni di questo successo?

R) Le ragioni sono diverse, ma la prima è che ormai la cucina è accessibile a tutti. Oggi le persone preferiscono rimanere in casa e imparare a cucinare piuttosto che comprare un prodotto già pronto. Questo perché la tradizione, la genuinità e la naturalità del cibo sono tornate finalmente di moda.

D) Sperando che non sia solo una moda..

R) Certamente: in fondo tutti possono imparare a cucinare, perché non provarci? Fra blog, libri e tv ormai è quasi impossibile resistere.

D) Il cibo biologico e locale sta lentamente conquistando gli italiani: secondo lei cosa influisce maggiormente sulle scelte quando si fa la spesa?

R) Credo che la situazione sia diversa nelle diverse regioni e città. Quando vivevo al Sud avevo accesso più facilmente a prodotti buoni e locali. Ora a Milano – soprattutto nei supermercati – le verdure sono insapore. Bisognerebbe prendere l’abitudine di fare la spesa al mercato, dove si riesce a spendere meno e avere un prodotto migliore. Per quanto riguarda il biologico, invece, c’è una grande offerta in centri dedicati mentre deve ancora migliorare nella grande distribuzione.

D) Pensa che la crescita del “biologico” sia un bene per l’industria del cibo (agricoltori, produttori e ristoranti)?

R) Non posso dire se sia un bene o no, quello che so è che il consumatore è molto confuso e ancora oggi non riconosce i meriti del biologico: spesso lo vede come un prodotto “di nicchia” e troppo costoso. Il prezzo più alto è ovvio, ma lo è anche la qualità. Credo dovrebbe cambiare la comunicazione in materia, magari partendo proprio dal punto di vista degli agricoltori.

D) Che parte ha il biologico nella tua vita – privata e professionale – in cucina?

R) Il biologico è stato una scoperta degli ultimi anni, grazie ad un’azienda per cui lavoro. Io però sono cresciuta tra la Campania e l’Emilia, a pane e genuinità, si può dire: solo verdure dei contadini, solo prodotti di stagione, solo chilometro zero. Diciamo che, prima ancora di scoprire il bio, il cibo sano ha sempre fatto parte della mia vita.

D) Da sommelier, qual è la tua opinione sui vini biologici?

R) Credo fermamente che le pratiche enologiche debbano essere moderate e controllate. Spesso l’intervento troppo deciso dell’enologo, soprattutto in grandi cantine, rende impersonale il prodotto finale. Più che parlare di vini bio o naturali, è importante lavorare per mantenere le caratteristiche proprie delle uve e il rispetto del territorio, cosa che è sempre più difficile.

D) L’agricoltura “sostenibile” in genere può avere un ruolo di difesa del territorio?

R) Attraverso l’agricoltura si possono rispettare l’ambiente e la biodiversità, ed è il mezzo da potenziare per far fronte ai bisogni mondiali. Renderla il più sostenibile possibile sarebbe un ottimo inizio per una politica di difesa del territorio.

D) Dulcis in fundo, ci consiglieresti un piatto e un vino in abbinamento fra i tuoi preferiti?

R) Le mie tortine biologiche alla confettura, da abbinare magari ad un moscato passito bio. Penso potrebbero essere una buona idea per chiudere!

Matteo Acmè

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

maggio 31, 2017

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

La 20° edizione del Festival Cinemambiente è la prima che si tiene nell’Antropocene, la nuova epoca geologica segnata dalle attività umane, da poco formalmente riconosciuta dalla società scientifica internazionale. La coincidenza temporale sarà lo spunto ideale per “Il punto” di Luca Mercalli, che apre ufficialmente il cartellone degli appuntamenti (alle ore 21 di stasera al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende