Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Cocò & Design: la cameretta Made in Tuscany che si monta con i fumetti:

Cocò & Design: la cameretta Made in Tuscany che si monta con i fumetti

febbraio 14, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

“Un figlio ti cambia la vita”, non è sempre una frase fatta. Vedi la storia dell’architetto milanese Roberta Galantino, creatrice di Cocò&Design, marchio italiano specializzato in arredi “bio” per l’infanzia. La libera professionista si è trasformata in imprenditrice quando, in attesa dell’arrivo della bimba adottata, ha iniziato a disegnare camerette e altri oggetti pensati per la pargola. Da quegli schizzi sprizza tanto amore che il marito Giovanni s’illumina e suggerisce di creare una linea d’arredamento.

Roberta, prima di buttarsi negli affari, si lancia però in una ricerca di mercato per trovare arredi belli e sani, ma “non ho trovato aziende che producessero arredamenti green come li volevo io. Quindi ci siamo detti perché non li creiamo noi? Ho iniziato con la ricerca sulla materia prima e siamo partiti con pannelli di canapa che non usava nessuno, a parte per l’isolamento. Conoscevo una persona in un’azienda che li produceva e ho iniziato a fare prototipi, poi presentati al Salone del Mobile di Milano. Ma non ero convinta per la poca resistenza meccanica,  quindi via con un’altra ricerca di mercato e ho scoperto questo multistrato di pioppo, ma senza colle con formaldeide, bensì a base di soia. Sono pannelli prodotti in Italia e certificati in USA e in Australia. “.

La svolta professionale  è arrivata un po’ di anni dopo la laurea in architettura, conquistata al Politecnico di Milano nel 1998, dove nasce l’interesse verso il green, “ma allora – ricorda Roberta – non si usava neanche il termine, era poco conosciuto… Ho studiato in particolare l’inquinamento indoor perché trascorriamo gran parte del nostro tempo all’interno“. Un fil vert che si snoda sotto traccia e ritorna in superficie con l’arrivo della bimba e la necessità di un arredo salutare per i propri figli, ovvero una cameretta a base di “pannello felice, così amo chiamare l’elemento base degli arredi. Utilizziamo vernici derivanti in parte da compostaggio alimentare, che hanno la certificazione dei giocattoli per i bambini. Quindi molto sicure”. E gli arredi non si incollano, si passa all’incastro: “Non esistono viti e bulloni e gli arredi si possono montare tutti insieme in famiglia, per questo le istruzioni sono state fumettate: per coinvolgere i bimbi“.

Ma Roberta e collaboratori non si sono fermati a culle, letti, armadi e sgabelli e alla voce complementi si scopre un altro mondo: “La linea Dolce Cocò ovvero cuscini, coperte ecc. tutti fatti a mano, non è una produzione a carattere industriale”. La differenza arriva innanzitutto dalla materia prima utilizzata: “cuscini con lattice naturale, noccioli di ciliegio e pula di farro certificata da azienda agricola biologica; poi lino,cotone, lana e niente di sintetico“.

Una scelta orientata verso il petrol free che, ci dice Roberta, sta riscuotendo interesse, soprattutto fuori dai confini italiani: “Siamo nati nel 2014, ma siamo veramente operativi da maggio 2017, ad Arezzo, con l’ingresso di un investitore. Sul mercato, dunque, ci siamo da poco. Abbiamo partecipato ad una fiera a Parigi e ho riscontrato interesse da Corea,  Hong Kong, Canada e poi tutto il Nord Europa. L’estero da soddisfazione. Siamo partiti con il commercio  on-line, ma stiamo strutturando la rete commerciale anche perché i nostri sono prodotti che vanno toccati, visti dal vivo“. Un Ikea artigianale dunque? Giammai, Roberta ha un sussulto: “Dicono un bellissimo design low cost, ma la qualità in realtà ha un costo. Il nostro prodotto è di qualità e quindi costa..”. E va pertanto spiegato, toccato, annusato e raccontato, a partire anche dalla sua provenienza geografica: “un Made in Tuscany – precisa la fondatrice – perché lo ritengo espressione di migliore qualità”.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende