Home » Rubriche »Very Important Planet » Conquisterò il Vietnam con l’ecodesign. Intervista a Miss Earth Italia.:

Conquisterò il Vietnam con l’ecodesign. Intervista a Miss Earth Italia.

ottobre 8, 2010 Rubriche, Very Important Planet

Ilenia Arnolfo, Courtesy of Letizia Tortello_

Bella, spigliata, ma soprattutto “impegnata”. Ilenia Arnolfo, 26 anni, nata a Savigliano (CN), 1 metro e 76, lunghi capelli castani e grandi occhi color nocciola delle Langhe. E’ lei la vincitrice della seconda edizione italiana del titolo “Miss Earth”, il concorso che unisce la bellezza all’impegno per l’ambiente. Ha conquistato la fascia presentando alla giuria il business plan per un progetto di eco-design. A dicembre partirà poi per il Vietnam per la finale mondiale, dove rappresenterà l’Italia. Con un piccolo sogno “verde” nel cassetto. Chissà se una buona dose di entusiasmo giovanile e gli studi universitari in comunicazione internazionale e gestione aziendale la aiuteranno a realizzarlo.

D) Ilenia, perché hai deciso di prendere parte alle selezioni?

R) A dir la verità è stato un caso. Qualche tempo fa mi sono presentata ad un colloquio alla sede Onu di Torino. Sceglievano i partecipanti per un concorso in collaborazione con l’Unep, il programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente. Ho visto l’annuncio di Miss Earth e ho pensato “Perché no?”. Coniugava bellezza e contenuti più seri.

D) Hai già lavorato nel mondo della moda?

R) Sì, parecchie volte. Sono stata il volto di alcune pubblicità di Gucci, del gruppo Miroglio, della Ferrero, di Sky. Ho avuto una parte anche nel prossimo film della Littizzetto, “Fuoriclasse”: facevo ciò che non disprezzerei di fare nella vita, la presentatrice tv.

D) Come hai guadagnato la fascia di Miss Terra?

R) Alla commissione è piaciuto il mio studio aziendale di eco-design: ho progettato, con tanto di business plan, un salone dell’oggettistica a tema ambientale. Ho pensato a tutto: luogo, Torino; target dei frequentatori, giovani dai 18 ai 24 anni; canale di promozione a costo zero, i social network come Facebook; espositori, i piccoli artigiani d’Italia che producono pezzi di arredamento appetibili, ma a prezzi modici. Il ricavato della manifestazione, che secondo me potrebbe aggirarsi sui 5.000 euro, dovrebbe essere devoluto alla Regione Piemonte per la piantumazione degli alberi in città, o per lo sviluppo di nuove aree verdi. Ho realizzato anche un oggetto a basso costo che dovrebbe fare da mascotte: un fiore in alluminio, plastica e carta, tutto con materiali riciclati.

D) Tra tacchi alti e passerelle, per vincere, è servito più il progetto eco-sostenibile o la tua bellezza da “madre natura”? Dicci la verità…

R) Beh, senz’altro le sfilate non sono mancate. Come in ogni concorso di bellezza, hanno voluto farci indossare il costume da bagno e poi l’abito da sera. Abbiamo anche esibito i nostri talenti artistici: io ho portato una danza orientale, leggera, immediata, dal significato interculturale. Altre hanno cantato la lirica e ballato. Comunque ho incontrato gli amministratori delegati del gruppo sponsor, il Bonprix, e mi sono sembrati intenzionati a sostenere il mio impegno per l’ambiente. Magari diventerò testimonial.

D) A parte la modella, cos’altro fai nella vita?

R) Mi sono laureata in comunicazione internazionale con una tesi in economia gestionale, sviluppata per lo più in Spagna durante l’Erasmus. Ho studiato il caso del gruppo Zara, che ha messo a punto un piano pionieristico secondo un’economia sostenibile: tecnologie avanzate, ma basso consumo energetico. Sono molto interessata a questi argomenti, a capire come funzionano le aziende.

D) Vita da miss o carriera da manager? Cosa pensi sia meglio?

R) Ho lavorato molto nella moda per pagarmi gli studi. Il mio interesse è rivolto alle aziende. Sto facendo uno stage in L’Oreal, realtà che apprezzo anche per i progetti di solidarietà che porta avanti. Ad esempio, fanno uno studio sulla condizione della donna in paesi meno fortunati del nostro, un altro di bellezza rivolto alle donne malate di cancro. Apprezzo l’impegno.

D) Facciamo il test a Miss Earth. Da uno a dieci, quanto è ambientalista?

R) Non sono una convinta ambientalista. Ma amo gli animali. E non potrei stare senza la campagna. Bisognerebbe indire più giornate in bicicletta e costruire piste ciclabili ovunque. E poi, dovremmo imparare dai miei amici delle Canarie a risparmiare l’acqua. Loro, che ne hanno così poca, mi hanno insegnato che è un bene raro e prezioso, alle loro latitudini. Ma di questo noi ci rendiamo troppo poco conto.

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende