Home » Campioni d'Italia »Rubriche » “Crowdfunding culturale” per educare al territorio. La missione di Sinergia Outdoor contro l’analfabetismo ambientale:

“Crowdfunding culturale” per educare al territorio. La missione di Sinergia Outdoor contro l’analfabetismo ambientale

settembre 21, 2016 Campioni d'Italia, Rubriche

Bambini che non sanno distinguere tra noci e nocciole, adolescenti che non hanno mai preso in mano un martello e piantato due chiodi in un pezzo di legno. Anche questo è analfabetismo. Lo combatte a colpi di creatività e passione l’associazione Sinergia Outdoor di Baldissero d’Alba, in Piemonte, che coltiva la missione di promuovere il proprio territorio (il Roero dei paesaggi vitivinicoli UNESCO) con tante idee innovative e numerose  proposte di turismo attivo e didattico.

Un’idea che i soci dell’associazione hanno seminato e fatto crescere dieci anni fa e che ci illustra nei dettagli Renato Priolo, 56 anni e una formazione tecnica, “ho fatto il progettista meccanico, ma so parlare e dialogare con i bambini grazie alla formazione che mi ha dato la mia famiglia: sono figlio di un operaio della Fiat che mi ha insegnato che si può giocare con niente – ma in compagnia ed è obbligatorio fare squadra! Il vero diploma mi è stato consegnato dai bambini contenti, che hanno seguito e seguono  i nostri corsi”.

L’associazione porta avanti  una molteplicità di attività per grandi e piccini, ma con grande attenzione al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. “La nostra filosofia è questa: i bambini come nuove genti per nuovi tempi; i bambini sono i futuri amministratori di un territorio , come potranno farlo al meglio se non lo conoscono e non ne conoscono le potenzialità? Quando diventeranno adulti sarà per loro indifferente mettere su un progetto per un nuovo centro commerciale o per valorizzare le nocciole”. Nasce così il Centro di Educazione al Territorio Langhe Roero Monferrato “Quota Verde”, esplicito già nel logo: una foglia(il territorio) e una chiave (la custodia e la condivisione con gli ospiti). Non si tratta dei consueti servizi al turista, ma di un processo di educazione  rivolto anche alla comunità locale, per accrescere il senso di protezione e difesa dell’ambiente circostante.

Con quali strumenti? Uno è il Parco Didattico le Colline di GiucaBaldissero, composto da 12 stazioni di gioco come ci illustra Renato: “c’è l’orto virtuale, facciamo conoscere i prodotti della terra, insegniamo che è  più facile coltivare un’insalata rispetto agli asparagi, poi  la pazienza del lavoro contadino, il rispetto della proprietà altrui“. Tecnica agricola e artigianale, dunque, unite all’etica e con una filosofia chiara  ”i bambini giocando possono imparare il proprio territorio, perché un territorio non si insegna, si impara vivendolo“. Un filone centrale sono i “balocchi” in legno che vengono costruiti  dagli stessi bambini. Per vederli è d’obbligo un salto alla prossima Fiera del Tartufo di Alba dove visitare “Alba Truffle Bimbi”: il padiglione dedicato ai bambini che visiteranno la Fiera con le loro famiglie.

Gli uomini e le donne di Sinergia Outdoor hanno mandato la fantasia al potere  con mille creazioni ludiche, ma non si sono fermati qui perché, da bravi Campioni d’Italia, hanno sviluppato un inconsueto approccio alla green economy con una originale iniziativa: il crowdfunding culturale per educare al territorio. Per i dettagli, parola a Renato: “Vista la carenza dei fondi pubblici destinati alla scuola abbiamo pensato di coinvolgere aziende associazioni, cittadini, comitati di genitori, enti locali che finanziano i nostri progetti nelle scuole  regalando delle giornate didattiche alle classi. Chi aderisce paga 1 o 2 lezioni, le aziende invece di mettere uno striscione su un campo sportivo sostengono queste attività“. Gli studenti così possono imparare giocando, ispirandosi al territorio di Langhe e Roero, Patrimonio UNESCO, e costruire colline, frutteti e vigneti.

Ma non è finita qui, Sinergia Outodoor è un vulcano in continua eruzione. Gli English Summer Camp, per esempio, con l’ospitalità per una settimana in agriturismo dei bambini, dai 6 ai 12 anni, che fanno scuola di lingue senza cattedra ma immersi nella natura. Interessantissimo il progetto le Cantine dei Bambini che valorizza il turismo enogastronomico delle giovani famiglie che amano andar per cantine.  Tutto bene, ma spesso i bambini si annoiano nel tour tra botti e vigneti.  Qui entra in gioco Sinergia, che si prende cura dei pargoli “il vino non è solo per gli adulti, i genitori degustano e i bambini giocano, naturalmente con finalità didattica“, per conoscere le differenze tra le uve Barbera e quelle Nebbiolo. L’idea di Renato e soci è un seme  che ha attecchito bene tra le aziende vinicole, molte delle quali hanno realizzato angoli specifici dedicati ai pargoli. Piccole grandi idee di un’associazione che si batte per uno sviluppo più sostenibile e consapevole, partendo dal gioco.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende