Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Dai ricambi agli elettrodomestici rigenerati. La missione di Astelav contro l’obsolescenza:

Dai ricambi agli elettrodomestici rigenerati. La missione di Astelav contro l’obsolescenza

giugno 21, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

C’è un posto in Italia dove con soli 100 euro si portano a casa una lavatrice perfettamente funzionante e una buona azione di “ecologia reale”. Siamo a Torino, a Porta Palazzo, nel negozio Ri-Generation, una bottega di economia circolare che ha alzato le serrande nel mese di maggio. Un impasto, ben riuscito, tra l’etica sociale del Sermig (Servizio Missionario Giovani) e la capacità imprenditoriale del marchio Astelav. L’azienda che ha permesso di dare gambe e realtà a questo interessante processo antispreco, a favore del riuso e dell’esercito di precari che una lavatrice nuova fiammante non se la può permettere.

In sintesi il progetto è questo: l’Astelav intercetta gli elettrodomestici, anche lavastoviglie e forni, destinati allo smaltimento e li dirotta nel suo laboratorio dove i tecnici li rigenerano – un’operazione che va oltre il rimettere in funzione – per essere venduti nel negozio o via web tramite il sito Ri-Generation. In questo modo invece di smaltire o di ottenere materie prime seconde dal classico riciclo (seppur importante in mancanza di alternative), l’elettrodomestico viene rimesso in circolo.

Questa operazione è possibile grazie all’esperienza di un’azienda leader di mercato come Astelav, che produce ricambi, quindi può fare economie di scala e garantire la sostenibilità di questo circolo produttivo. La storia di questo marchio – sigla di Assistenza Tecnica Lavatrici – affonda paradossalmente le radici proprio negli anni del pieno trionfo del consumismo. Nei Trente Glorieuses, come amano definire il Boom Economico i francesi, quando l’Italia era tra i Paesi al mondo che produceva più frigoriferi, televisioni e lavatrici. “Ho fondato l’azienda nel 1963 e la nostra prima attività era un centro di assistenza tecnica, poi abbiamo scoperto il mondo dei ricambi. All’epoca nessuno se ne occupava e ci siamo creati un nostro spazio di mercato”. E’ la cronologia aziendale nelle parole di Giorgio Bertolino che a 22 anni, a Torino,  iniziò l’attività dove oggi lavorano i figli Riccardo ed Ernesto, con un fatturato da 12 milioni di euro e 50 dipendenti. Ma lui, classe 1941, è sempre in pista e,soprattutto, aperto all’innovazione.

La nuova avventura imprenditoriale ha uno slogan “buonista” (gli “Elettrodomestici che fanno bene”), ma si basa su una chiara governance manageriale che garantisce la sostenibilità economica e, dunque, il futuro dell’iniziativa. “Con la legge 1 contro 1 (il venditore di un elettrodomestico nuovo è tenuto a ritirare e smaltire quello vecchio, NdR) si è creato un sistema dove noi interveniamo. In pratica intercettiamo gli elettrodomestici ovvero i RAEE (Rifiuti da apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) ritirati dalle società di logistica e li prendiamo per allungargli la vita. Anche i privati li possono portare nei nostri punti ritiro: a Torino e Vinovo. Da un anno abbiamo creato un laboratorio all’interno dello stabilimento. Ci lavorano 4 tecnici che non si limitano a riparare”, fanno un intervento più profondo perché la macchina deve dare buone prestazioni. Garantiamo un anno di garanzia“, spiega Bertolino.

L’impatto ecologico, tra le altre cose, è dato dal risparmio energetico prodotto dalla rigenerazione. Si eliminano inoltre i costi di smaltimento: “In questo modo si evitano di spendere soldi per la rottamazione. Ci sono dei grossi impianti dove si recuperano le materie prime seconde che poi oggi, con la discesa dei prezzi, presentano dei problemi di mercato. Noi spendiamo meno e diamo nuova vita all’elettrodomestico. Senza dimenticare che solo il 30% dei RAEE viene smaltito in modo corretto, e il resto….. “.

Ri- Generation è un primo passo per limitare l’obsolescenza tecnologica che porta a disfarsi di un elettrodomestico a volte quasi nuovo perché “l‘assistenza è costosa e, dunque, invece di spendere 150 euro per aggiustare un elettrodomestico, ne spendo 300 per uno nuovo. Tanti RAEE che recuperiamo sono quasi nuovi – denuncia Bertolino – la loro età media è di molto inferiore a quella che per cui sono stati costruiti!”.

C’è il laboratorio, c’è il negozio, ma pure il progetto di trasmettere le competenze tecniche necessarie alle persone che vogliono aggiustare da sole i loro elettrodomestici. E qui si apre una parentesi quasi filosofica con l’amministratore delegato, che esprime una saggezza di un Italia d’altri tempi: “Riparare da soli  il proprio apparecchio  permette di entrare in sintonia con l’oggetto“: parafrasando si ottiene: Lo zen e l’ arte della riparazione della lavatrice. “C’è un movimento, a volte supportato da norme di legge, che sta combattendo contro i giganti industriali per ottenere la possibilità di intervenire sugli smartphone. Su You Tube si diffondono dei tutorial che insegnano, per esempio, come cambiare lo schermo dei tablet“. Frammenti di resistenza all’obsolescenza che spesso è più di mercato che tecnologica. L’ approccio circolare di RI-Generation è anche sociale: “abbiamo salvato delle professionalità tecniche con questo progetto” (alcuni operai della ex Indesit di None, ad esempio). Non a caso Bertolino naviga, in questo progetto, sulla stessa barca del teologo Ernesto Olivero.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende