Home » Rubriche »Very Important Planet » Daniele Garozzo e la storia della medaglia d’oro: da Rio al cassonetto di Torino:

Daniele Garozzo e la storia della medaglia d’oro: da Rio al cassonetto di Torino

novembre 25, 2016 Rubriche, Very Important Planet

Daniele Garozzo è cresciuto a pane e scherma ad Acireale, dove è nato il 4 agosto 1992. Sotto la guida del maestro Domenico Patti al Club Scherma Acireale – un vero incubatore di campioni – ha raggiunto le vette mondiali di questa antica disciplina sportiva e alle ultime Olimpiadi di Rio de Janeiro ha regalato all’Italia e alle Fiamme Gialle una luccicante medaglia d’oro. Che però gli viene rubata, nelle scorse settimane, durante un viaggio in treno da Roma a Torino! Ritrovata da una signora (che ha voluto mantenere l’anonimato) in un cassonetto dell’immondizia, la medaglia gli è stata restituita oggi, con una cerimonia ufficiale, nel capoluogo piemontese, dove tornerà in pedana, il 4 dicembre, per il Gran Prix FIE – Trofeo Inalpi al PalaRuffini.

D) Daniele, grande successo a Rio, hai portato l’Italia sul podio più alto. Ma la medaglia d’oro ha avuto una storia incredibile…

R) Tutto è bene quel che finisce bene. Mi avevano rubato la medaglia mentre viaggiavo in treno da Roma a Torino. Il colpevole poi si è pentito e l’ha fatta ritrovare vicino ad un bidone della spazzatura. Oggi in Comune a Torino l’Assessore allo Sport Roberto Finardi mi ha riconsegnato l’oggetto. Lo chiamo oggetto perché il titolo olimpico non sta nella medaglia… Ma sono felice di riportarla a casa perché si tratta per di un ricordo molto bello.

D) Lo sport è una parte determinante della tua vita. A quanti anni hai iniziato?

R) A sette. In un ambiente molto bello, con un bel gruppetto. Eravamo piccoli, ma siamo cresciuti bene visto che tre ragazzi sono arrivati alle Olimpiadi. Un clima familiare che mi ha (e ci ha) aiutato tanto a superare ostacoli e tagliare traguardi.

D) Molti genitori investono tempo, soldi e energie e poi chiedono molto ai loro figli. A volte nasce addirittura un rigetto nei piccoli. Lo sport non dovrebbe essere qualcosa di gioioso e piacevole, sano per il corpo e la mente?

R) Io penso solo che i bambini bisogna lasciarli divertire. Molti mi chiedono se consiglio la scherma, rispondo che tutte le discipline sportive vanno bene. L’importante è praticare lo sport con piacere, poi certo l’impegno deve essere massimo. Non sono importanti i risultati, ma la prestazione. Crederci e cercare di ottenere il massimo, poi i risultati vengono… Lo sport non è solo agonismo. Io ho avuto fortuna perché mi diverto!

D) Sappiamo che vai spesso nelle scuole ad incontrare anche gli adolescenti, cosa racconti a loro? Oggi l’Assessore Finardi ha pubblicato un tweet in cui dice: “Personalmente darei a Daniele un altra medaglia d’oro per educazione, disponibilità, rispetto che ha per gli altri”… Valori importanti da trasmettere ai ragazzi, soprattutto di questi tempi un po’cafoni…

R) Di solito racconto la mia esperienza, non come si vince una medaglia olimpica. Grande spazio all’etica, alle regole che bisogna seguire, al massimo rispetto dell’avversario e dell’arbitro. Sono considerazioni, principi e valori che poi si applicano anche nella vita di tutti i giorni. A breve dovrò incontrare altri studenti di un liceo, all’interno di un progetto della Fondazione Agnelli.

D) A proposito di rispetto, cosa pensi della tutela dell’ambiente e di questo Pianeta trattato così male?

R) Difficile rispondere nello specifico, c’è tanto da dire…Sono però sicuro di una cosa, manca l’educazione civica, non c’è molto rispetto per i comportamenti più elementari, come non buttare le cose per terra, per non parlare delle cicche o differenziare i rifiuti. Viaggiando molto vedo che nei paesi più civili non accade più. Speriamo che anche in Italia si cambi registro…

D) In Brasile si è parlato tanto di inquinamento, tu cosa hai visto e come ti sei trovato?

R) Sinceramente non ho visto grandi problemi né ho trovato disagi…

D) Tu cosa fai nella vita quotidiana per rispettare l’ambiente?

R) Mi ritengo un cittadino per bene, faccio la differenziata, non butto niente per terra. Tutte le iniziative a favore dell’ambiente mi trovano sempre favorevole.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

dicembre 19, 2018

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

La Camera dei Deputati ha approvato a grande maggioranza, nei giorni scorsi, il testo unificato delle proposte di legge “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico”, che prevede l’introduzione di un logo nazionale e il riconoscimento del ruolo ambientale dell’agricoltura biologica, oltre a quello economico-sociale [...]

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

dicembre 19, 2018

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

Reborn Ideas è la nuova start up marchigiana nata con l’obiettivo di aggregare e vendere prodotti “ecochic”, 100% Made in Italy, ispirati all’upcycling, al recycling, o realizzati con nuovi materiali ecosostenibili, grazie alla riscoperta della sapiente manualità artigianale italiana. L’upcycling, in particolare, è il processo di conversione di materie prime di scarto o prodotti dismessi [...]

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende