Home » Rubriche »Very Important Planet » Daniele Garozzo e la storia della medaglia d’oro: da Rio al cassonetto di Torino:

Daniele Garozzo e la storia della medaglia d’oro: da Rio al cassonetto di Torino

novembre 25, 2016 Rubriche, Very Important Planet

Daniele Garozzo è cresciuto a pane e scherma ad Acireale, dove è nato il 4 agosto 1992. Sotto la guida del maestro Domenico Patti al Club Scherma Acireale – un vero incubatore di campioni – ha raggiunto le vette mondiali di questa antica disciplina sportiva e alle ultime Olimpiadi di Rio de Janeiro ha regalato all’Italia e alle Fiamme Gialle una luccicante medaglia d’oro. Che però gli viene rubata, nelle scorse settimane, durante un viaggio in treno da Roma a Torino! Ritrovata da una signora (che ha voluto mantenere l’anonimato) in un cassonetto dell’immondizia, la medaglia gli è stata restituita oggi, con una cerimonia ufficiale, nel capoluogo piemontese, dove tornerà in pedana, il 4 dicembre, per il Gran Prix FIE – Trofeo Inalpi al PalaRuffini.

D) Daniele, grande successo a Rio, hai portato l’Italia sul podio più alto. Ma la medaglia d’oro ha avuto una storia incredibile…

R) Tutto è bene quel che finisce bene. Mi avevano rubato la medaglia mentre viaggiavo in treno da Roma a Torino. Il colpevole poi si è pentito e l’ha fatta ritrovare vicino ad un bidone della spazzatura. Oggi in Comune a Torino l’Assessore allo Sport Roberto Finardi mi ha riconsegnato l’oggetto. Lo chiamo oggetto perché il titolo olimpico non sta nella medaglia… Ma sono felice di riportarla a casa perché si tratta per di un ricordo molto bello.

D) Lo sport è una parte determinante della tua vita. A quanti anni hai iniziato?

R) A sette. In un ambiente molto bello, con un bel gruppetto. Eravamo piccoli, ma siamo cresciuti bene visto che tre ragazzi sono arrivati alle Olimpiadi. Un clima familiare che mi ha (e ci ha) aiutato tanto a superare ostacoli e tagliare traguardi.

D) Molti genitori investono tempo, soldi e energie e poi chiedono molto ai loro figli. A volte nasce addirittura un rigetto nei piccoli. Lo sport non dovrebbe essere qualcosa di gioioso e piacevole, sano per il corpo e la mente?

R) Io penso solo che i bambini bisogna lasciarli divertire. Molti mi chiedono se consiglio la scherma, rispondo che tutte le discipline sportive vanno bene. L’importante è praticare lo sport con piacere, poi certo l’impegno deve essere massimo. Non sono importanti i risultati, ma la prestazione. Crederci e cercare di ottenere il massimo, poi i risultati vengono… Lo sport non è solo agonismo. Io ho avuto fortuna perché mi diverto!

D) Sappiamo che vai spesso nelle scuole ad incontrare anche gli adolescenti, cosa racconti a loro? Oggi l’Assessore Finardi ha pubblicato un tweet in cui dice: “Personalmente darei a Daniele un altra medaglia d’oro per educazione, disponibilità, rispetto che ha per gli altri”… Valori importanti da trasmettere ai ragazzi, soprattutto di questi tempi un po’cafoni…

R) Di solito racconto la mia esperienza, non come si vince una medaglia olimpica. Grande spazio all’etica, alle regole che bisogna seguire, al massimo rispetto dell’avversario e dell’arbitro. Sono considerazioni, principi e valori che poi si applicano anche nella vita di tutti i giorni. A breve dovrò incontrare altri studenti di un liceo, all’interno di un progetto della Fondazione Agnelli.

D) A proposito di rispetto, cosa pensi della tutela dell’ambiente e di questo Pianeta trattato così male?

R) Difficile rispondere nello specifico, c’è tanto da dire…Sono però sicuro di una cosa, manca l’educazione civica, non c’è molto rispetto per i comportamenti più elementari, come non buttare le cose per terra, per non parlare delle cicche o differenziare i rifiuti. Viaggiando molto vedo che nei paesi più civili non accade più. Speriamo che anche in Italia si cambi registro…

D) In Brasile si è parlato tanto di inquinamento, tu cosa hai visto e come ti sei trovato?

R) Sinceramente non ho visto grandi problemi né ho trovato disagi…

D) Tu cosa fai nella vita quotidiana per rispettare l’ambiente?

R) Mi ritengo un cittadino per bene, faccio la differenziata, non butto niente per terra. Tutte le iniziative a favore dell’ambiente mi trovano sempre favorevole.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live

PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

marzo 14, 2022

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

Di fronte ad un numero di dispositivi che ormai nel complesso supera la popolazione mondiale, cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dallo smaltimento dei “telefonini“, i device di più comune utilizzo sia tra giovani che adulti. A evidenziare la criticità di questi numeri è intervenuto il [...]

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende