Home » Rubriche »Very Important Planet » D’Anolfi e Parenti: il documentario come lente d’ingrandimento sull’ambiente:

D’Anolfi e Parenti: il documentario come lente d’ingrandimento sull’ambiente

gennaio 24, 2014 Rubriche, Very Important Planet

Nel Poligono Sperimentale del Salto di Quirra, situato tra Cagliari e Nuoro, per anni i governi di tutto il mondo hanno condotto test militari, mentre quello italiano ha fatto brillare i vecchi arsenali devastando il territorio. Questo il punto di partenza di “Materia Oscura”, il docu-film firmato da Martina Parenti e Massimo D’Anolfi in collaborazione con RaiCinema che sarà presentato al Mese del Documentario in diverse città italiane nella prima metà di febbraio. Il film è composto da tre movimenti: l’indagine di un geologo che tenta di rintracciare l’inquinamento causato dalle sperimentazioni militari; una ricerca attraverso gli archivi cinematografici del poligono; il lavoro di due allevatori e il loro rapporto con la terra, gli animali e con un passato segnato dall’attività bellica. “Abbiamo tentato di fare un film che esplorasse l’invisibile e l’impossibile” dichiarano i registi: “l’invisibile di una minaccia mortale non ancora riconosciuta scientificamente e l’impossibile di un luogo inviolato in nome della ragion di stato”.

D) Come è nata l’idea di Materia Oscura?

Massimo: Il film è nato, come spesso ci capita, da un’immagine. In questo caso da quella di uno scoglio perforato da un razzo che abbiamo visto dal vero. Da qui è partito il nostro viaggio alla scoperta di questo luogo.

D) Qual è il messaggio che volete comunicare?

Massimo: il nostro cinema non parte dall’idea di voler comunicare un messaggio a tavolino. Noi conduciamo un percorso di conoscenza che mira a tirare fuori dei fatti e delle emozioni. In particolare, in questo film proviamo a trattare un argomento molto complesso e doloroso facendo a meno, volutamente, delle parole. Crediamo nella potenza del racconto per immagini e la sottrazione delle parole è un obiettivo cui ci stiamo avvicinando sempre più.
Martina: in particolare in Materia Oscura, dove sul tema sono stati spesi milioni di parole che poi sono state dimenticate, l’idea era quella di dare importanza fondamentale alle immagini e ai suoni. Realizzare proprio un reportage senza parole per noi è stata una sfida molto stimolante.

D) Materia Oscura ha dei risvolti ambientali nel suo sviluppo. È la prima volta che vi occupate di ambiente?

Martina: In maniera così diretta sì, è la prima volta che ci occupiamo delle conseguenze di un evento specifico sul territorio.
Massimo: Sì, negli altri lavori l’ambiente rimane più sullo sfondo, sebbene per noi “ambiente” abbia un significato molto ampio. In Materia Oscura eravamo interessati a esaminare principalmente la stupidità dell’uomo e del potere, che ha poi conseguenze sull’ambiente dove c’è l’uomo, ma anche gli animali, le piante, la terra…

D) Qual è secondo voi il punto di forza del cinema per sensibilizzare a temi di interesse comune?

Massimo: il cinema ha il grande pregio di mostrare meglio le cose, non solo perché permette di conoscere nuove realtà, ma anche perché le presenta sotto prospettive diverse. Sicuramente il cinema può essere saggio, poesia e in quanto tale può aiutare a vedere meglio la realtà.
Martina: il cinema racconta delle storie, al pari dei libri. La forza del cinema sta prima di tutto nella forza e nella bellezza  di ciò che racconta.

D) Stanno uscendo diversi film a tema dichiaratamente ambientale: quali sono i pro di questa tendenza e pensate ci possano essere dei contro?

Martina: secondo me il problema non sta nel tema quanto nel mezzo utilizzato. La televisione, per esempio, per sua natura tende a banalizzare di più, anche quando ha le migliori intenzioni: in questo momento è uno strumento molto potente ma allo stesso tempo riduttivo.

D) Qual è il vostro rapporto con l’ambiente?

Martina: facciamo quello che possiamo, in fondo abitiamo a Milano… Considerando il nostro tipo di lavoro, che di per sé comporta un grande consumo di energia, cerchiamo di ridurre al minimo gli sprechi e di riportare la nostra professione a una dimensione più artigianale, per essere indipendenti da quei grossi sistemi che invece impongono ritmi e stili di vita poco rispettosi dell’ambiente.
Massimo: i nostri film hanno sempre partecipato al Festival di Cinemambiente. All’ultima edizione, per esempio, abbiamo vinto il Premio Speciale Guido Boccaccini proprio con Materia Oscura.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

luglio 21, 2017

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

Ieri il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e  l’Assessore Pierfrancesco Maran hanno inaugurato i lavori per la costruzione dell’asilo pubblico nell’area di CityLife, nella neonata via Demetrios Stratos. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, sarà di 173.000 mq complessivi e ospiterà oltre [...]

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

luglio 20, 2017

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

La tecnologia al servizio della solidarietà. Parte oggi da Milano, presso il punto vendita Simply di Viale Corsica 21, il progetto Clothes for love, a cura dell’organizzazione umanitaria HUMANA People to People Italia e in collaborazione con Auchan Retail Italia e le principali amministrazioni comunali lombarde. Il progetto prevede il posizionamento di un nuovo contenitore [...]

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

luglio 20, 2017

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

La storica Ferrovia del Tanaro si rimette in marcia: dopo la sospensione della circolazione ordinaria nel 2012 e la terribile ferita alluvionale del novembre 2016, la linea ferroviaria Ceva-Ormea, è di nuovo pronta a partire, grazie al progetto “Binari senza tempo” della Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Regione Piemonte, Unione Montana Alta Valle Tanaro e il [...]

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

luglio 20, 2017

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

Attenzione al consumo di risorse, utilizzo di fonti rinnovabili, alimentazione biologica e a km. zero e forme di mobilità condivisa. Sono solo alcune delle buone pratiche che decretano il successo di strutture e località turistiche, apprezzate dal 48% degli Italiani, che pare abbiano deciso di premiare, anche in vacanza, le iniziative con maggiore rispetto dell’ambiente. Sono [...]

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

luglio 17, 2017

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

L’Agenzia del Demanio e il Touring Club Italiano hanno presentato i risultati della consult@zione pubblica online del progetto “Cammini e Percorsi”, iniziativa a rete promossa da MiBACT e MIT che, nell’ambito del Piano Strategico del Turismo 2017–2022, punta alla riqualificazione e riuso di immobili pubblici situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi. Il report esamina i [...]

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

luglio 17, 2017

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

“Lights on sustainability” è il nome dell’evento organizzato venerdì 14 luglio, a Roma, dal gruppo bancario ING Italia per celebrare i suoi dieci anni di impegno nel settore delle energie rinnovabili e per tracciare uno scenario dei principali trend della green economy e della sostenibilità, a livello globale e con un focus sull’Italia. La divisione wholesale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende