Home » Rubriche »Very Important Planet » Dario Ballantini, un sorriso (plastificato) per raccontare l’Earth Hour:

Dario Ballantini, un sorriso (plastificato) per raccontare l’Earth Hour

Non è Dario Ballantini, è Valentino in persona che parla. Bocca stretta e sguardo ammiccante, voce snob che più snob non si può: “Io anziché disperdere la gomma nell’ambiente, me la sono sparsa tutta sul corpo. Son tutto di plastica”. E’ l’umorismo pungente del comico di Striscia La Notizia e dell’Ottovolante di Radio2 a fare da ironico intrattenimento alla sesta edizione dell’Ora della Terra, la manifestazione promossa dal Wwf, che si svolgerà domani, sabato 23 marzo, in 7000 città del mondo e 152 paesi. Un appuntamento per lanciare un segnale ai governi contro il surriscaldamento del globo e le politiche che distruggono e deturpano la natura e l’ecosistema.

Lui e le altre voci della trasmissione radiofonica, accompagneranno il pubblico dalle 19 alle 20,30 in piazza di Spagna a Roma, verso il conto alla rovescia che conduce al momento clou: quello in cui in tutto il mondo (da noi appunto alle 20,30) si spegnerà per un’ora la luce. Come spinta al cambiamento, anche nelle abitudini di ciascuno di noi.

D) Ballantini, è la prima volta che presta il volto per quest’iniziativa?

R) Sì, hanno chiesto all’Ottovolante di animare la serata. Non ci siamo tirati indietro, anche perché ci sembra che il sorriso sia un bel modo per veicolare questo messaggio al pubblico più ampio possibile. Ci alterneremo sul palco con sketch ironici, in modo che la piazza stia lì fino all’ora X.

D) Sarà uno spettacolo all’insegna dei temi ambientali?

R) Non tutto in realtà. Ciascuno di noi proporrà i suoi personaggi, poi ci saranno alcuni passaggi mirati sull’argomento.

D) Ma lei, al di là della campagna, è un “verde”? Quali sono i suoi gesti ecologisti quotidiani, ammesso che li compia?

R) Abbastanza verde, diciamo. Per esempio, apprezzo molto la differenziata, sarà perché abito spesso a Milano. Lì c’è da tempo, se è fatta bene è un bel modo di dimostrare che tutto è trasformabile. E poi, che dire, non è che io sprechi così tanto… Aspetti, la mia sarta qui mi fa segno di no… Spreco!? Ah, dice che faccio le battute in trasmissione sulle manie del fotovoltaico, ma sono convinto che sia un’energia gratuita e pulita, dunque molto buona.

D) Lei che è anche un esteta ed artista, che ne pensa delle battaglie contro l’eolico. C’è chi non lo vuole perché, dicono, deturpa il paesaggio?

R) Lo dico da pittore: non ho mai capito quelli lì! Sono tanto belli i mulini in Olanda, son tanto una bella cosa. Non sono per niente d’accordo che le pale bianche dell’eolico siano una bruttura, son vicini ai paesaggi di lassù. Piuttosto parliamo degli obbrobri architettonici che ci ritroviamo nelle nostre città!

D) Lei dove vive?

R) Tra Milano, Livorno dove ho 3 figli e Roma. Sono un pendolare, viaggio sempre in treno perché l’aereo mi fa un po’ paura. Cioè lo prendo, ma poi non riesco a guardar giù, penso sempre che vorrei si atterrasse subito, e non tutto insieme, che poi si fa il botto…

D) Com’è l’Italia vista dal treno?

R) Bella e varia. Ma quando arrivi in prossimità delle città, però, ti imbatti sempre in quelle periferie così abbandonate e brutte. Noi italiani siamo speciali per deturpare le città, sciuparle. Tutto ciò che è stato edificato negli anni del dopoguerra e del boom edilizio mi fa rabbrividire. Non hanno tenuto conto dell’estetica, per assurdo nell’architettura fascista c’era ancora uno sforzo teso al gusto. Dopo solo roba bulgara. Case brutte anonime, che non invecchiano bene. Anche le case hanno le rughe, ma quelle brutte, non quelle belle degli anziani. Poi ora, con questa mania della tinteggiatura al quarzo…

D) Ci spieghi…

R) Quell’orrendo colore brillante che danno ora fa sembrare tutto di plastica. Anziché amalgamarsi, nel processo di invecchiamento, diventa tutto sporco, come la neve con lo smog. Stesso effetto di un cazzotto in un occhio. Lo ha detto anche Sgarbi, sembrano meringhe, non c’entrano nulla con i muri, con la struttura.

D) E un posto che le piace?

R) Sono nato al mare, lo adoro. Però, forse forse, sceglierei la Garfagnana, nell’Appennino Tosco Emiliano. Ci andavo spesso da bambino, è una zona ancora poco deturpata…

D) Si immedesimi in uno dei suoi personaggi, diciamo il presidente della Repubblica Napolitano. Che messaggio lancerebbe ai cittadini il Capo dello Stato, per invitarli a non sprecare, ad adottare comportamenti “green”?

R) (Voce impostata e cadenzata, sembra di avere il Presidente all’altro capo del telefono, NdR) Per quanto riguarda il mancato riciclo dei rifiuti, in politica non siamo stati da meno.

D) E Renzi?

R) (Parte il verace tono fiorentino, con tanto di difetti di pronuncia del sindaco di Firenze, NdR) Che ve devo dire? Io ho rottamato tutto, ora bisognerebbe pure bruciarlo questo rifiuto. Ma non son biodegradabili questi politici del passato! Son di titanio, maremma riciclata!

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende