Home » Bollettino Europa »Rubriche » Difesa delle api e clima nell’agenda del Parlamento Europeo:

Difesa delle api e clima nell’agenda del Parlamento Europeo

novembre 21, 2011 Bollettino Europa, Rubriche

Clima, in previsione del vertice mondiale di Durban e la moria  delle api da miele, sono i temi ambientali discussi al Parlamento di Strasburgo nella plenaria dal 14 al 17 novembre.

Una nuova risoluzione ha infatti invitato gli Stati membri a correre ai ripari per bloccare la strage delle api, che potrebbe avere gravissime ripercussioni sulla produzione alimentare in Europa, ma soprattutto sugli ecosistemi. Bisognerà aumentare il livello di sostegno a favore della ricerca di nuovi farmaci contro i parassiti che attaccano questi insetti e coordinare gli sforzi a livello comunitario per proteggerli. Il pericolo che si vuole scongiurare è l’estinzione, che oltre ad avere un grave impatto sulla stabilità ambientale, metterebbe a rischio 600 mila posti di lavoro del settore.

Altro tema caldo dell’assemblea Ue è stata la prossima conferenza Onu sul clima di Durban, per la quale è stato messo nero su bianco il ruolo che la Ue dovrà assumere. Un ruolo guida, dicono i parlamentari, per proseguire oltre il 2012 con la riduzione delle emissioni di CO2 del Protocollo di Kyoto, come richiesto dalla risoluzione, approvata con un’ampia maggioranza (532 voti a favore, 76 contrari e 43 astenuti).

Secondo il presidente della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo, l’eurodeputato tedesco Joe Leinen, “i negoziati internazionali sul clima sono a un bivio fra stagnazione e progresso: l’Ue deve aiutare a creare una nuova dinamica a Durban”. “La crisi economica – ha aggiunto Leinen – non deve essere usata come pretesto per non agire”. Ricordando precedenti risoluzioni sul clima, i deputati ribadiscono che l’Ue dovrebbe mirare a un incremento del suo attuale obiettivo, fissato al 20% di riduzione delle emissioni di gas serra per il 2020. Secondo l’Europarlamento questa strategia “verde” avrebbe un ritorno economico, in termini di “posti di lavoro verdi, crescita e sicurezza”. Il Parlamento europeo chiede inoltre nuove misure per ridurre le emissioni dei trasporti aerei e marittimi, esclusi dal protocollo di Kyoto, dando pieno sostegno all’ingresso dell’aviazione nel mercato europeo della CO2. I deputati invitano infine l’Unione europea ad assumere un ruolo centrale nella ricerca di un accordo sulle fonti e sulla gestione di un fondo verde per il clima per sostenere i paesi in via di sviluppo, che dovrebbe raggiungere 100 miliardi di dollari annuali entro il 2020. Altrimenti il rischio è che si crei un “gigatonne gap” tra gli impegni internazionali e l’obiettivo delle Nazioni Unite di limitare il riscaldamento globale medio a 2°C. Studi scientifici delle Nazioni Unite hanno mostrato infatti che, per centrare questi obiettivi, i paesi industrializzati dovranno ridurre, entro il 2020, le loro emissioni del 25-40% rispetto ai livelli del 1990.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

settembre 15, 2016

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

L’efficientamento energetico del Policlicnico militare del Celio a Roma, uno dei maggiori ospedali italiani, sarà il primo atto dell’accordo di collaborazione fra ENEA e Ministero della Difesa. Il protocollo d’intesa firmato l’altro ieri a Roma dal Presidente ENEA Federico Testa e dal Sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano prevede la riqualificazione e l’efficientamento energetico di edifici [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende