Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Ecoplan, storia di un’idea calabrese “impossibile”:

Ecoplan, storia di un’idea calabrese “impossibile”

febbraio 15, 2012 Campioni d'Italia, Rubriche

Vent’anni fa, produrre pannelli con sansa di olive esausta e plastica riciclata era solo un’idea. Di quelle a cui pochi avrebbero dato più di qualche minuto di vita. A maggior ragione perché l’imprenditore in questione era un giovane geometra calabrese, senza grossi mezzi, in un’epoca in cui nessuno parlava di riutilizzo e materie “prime seconde”.

Oggi Domenico Cristofaro ce l’ha fatta, o, almeno, è sulla buona strada. Dopo difficoltà di ogni genere e più di dieci anni di ricerche e sperimentazioni, quella suggestione ha preso forma a Polistena (Reggio Calabria) ed è diventata Ecoplan, un’azienda apprezzata, segnalata nel 2009 dal Premio per lo Sviluppo Sostenibile (settore rifiuti). Nel 2011, «per la sua coraggiosa attività imprenditoriale all’insegna dell’innovazione tecnologica orientata nel campo del riciclo dei rifiuti e della produzione di nuovi materiali, ecologici e di qualità», Cristofaro ha vinto il Premio Ambiente e Legalità di Libera e Legambiente. A conti fatti, dice, «rifarei tutto», definendosi «un visionario», un portatore di «sana utopia».

Ecoplan ha un know how e un processo produttivo unici al mondo. «Il ciclo di produzione si basa essenzialmente sull’estrusione a caldo (modellazione, Ndr) dei materiali che compongono la miscela, cioè plastica riciclata e sansa esausta, o altri scarti industriali, le cui tipologie e percentuali variano di volta in volta a seconda del prodotto finito che si è progettato insieme al cliente». In questo modo, da due tipi di scarti si ottiene un prodotto nuovo e di qualità: «Per quanto riguarda la plastica, cerchiamo di utilizzare il più possibile scarti industriali, per esempio della produzione di pannolini, o plastica raccolta post-consumo. La componente vegetale è spesso sansa esausta, che qui nella Piana di Gioia Tauro è disponibile in grande quantità, visto che ogni anno se ne producono 250.000 tonnellate». Ma è possibile utilizzare anche lolla di riso, fibra di canapa o di ginestra. Prima di Ecoplan, la plastica caricata di fibre si usava solo nel settore dell’auto, con spessori di massimo due o tre millimetri. I pannelli Ecomat, invece, hanno uno spessore variabile da 3 a 28 mm e sono larghi fino a 1,5 metri.

Pannelli ad alte prestazioni tecnologiche, validi sostituti delle lastre in materiali tradizionali. «Con la nostra produzione riusciamo ad ottenere un pannello alternativo a quello di legno, senza sfruttare e tagliare gli alberi, e a tutti quelli in plastica, utilizzando la plastica stessa in misura ridotta , anche oltre il 50% in meno, e per giunta proveniente dal riciclaggio». Le lastre Ecomat non contengono colle, e dunque non emettono formaldeide. Sono riciclabili al 100%: vengono semplicemente macinate e reimmesse nel ciclo produttivo, che è a basso impatto ambientale, visto che  il raffreddamento degli impianti avviene a ciclo chiuso, senza acque reflue, e gli scarti produzione vengono rimacinati, evitando così di creare rifiuti. Inoltre, Ecomat è antiurto, antiscivolo, antischeggia e idrorepellente, non è aggredibile da funghi, batteri e insetti, ha una fortissima resistenza agli agenti atmosferici e chimici e alla salsedine. Tutte caratteristiche che lo rendono adatto a essere utilizzato in diversi settori, dai trasporti all’edilizia, dalle strutture balneari agli allestimenti fieristici e dello spettacolo, fino all’arredamento, e all’arredo urbano.

L’avventura di Cristofaro, la mattina geometra in un Consorzio, presidente e AD di Ecoplan nel pomeriggio, è cominciata nei primi anni Novanta. «Volevo sfruttare i finanziamenti previsti dalla legge 44 del 1986 sull’imprenditorialità giovanile nel Mezzogiorno, per uscire dal luogo comune di vittimismo e assistenzialismo del Sud. Pensai a diversi tipi di impresa, fino a quando un professore di fisica che conoscevo mi suggerì di provare a fare qualcosa con la sansa esausta. Così, ho iniziato a girare, studiare, fare prove. Ci ho messo due anni a elaborare il progetto, altri tre sono serviti per la sua approvazione e dieci per collaudare gli impianti».  Una buona parte della sua vita investita in un’azienda «che mi ha fatto superare tanti momenti difficili. Più che a ricominciare, mi ha aiutato a non smettere mai». Caparbio e determinato, Cristofaro è andato avanti per la sua strada anche quando un’azienda piemontese, leader italiano ed europeo nella produzione di laminati, si è offerta di comprare l’impianto per trasferirlo al Nord. «Ho detto no, perché quest’azienda deve rimanere sul territorio. Siamo disponibili a collaborazioni e al trasferimento tecnologico, ma l’impianto deve restare qua a Polistena».

In questo momento, Ecoplan sta lavorando, in collaborazione con Legambiente e un’altra azienda calabrese, alla messa a punto di banchi 100% riciclabili e a zero emissioni di formaldeide, nell’ambito del progetto Scuola Verde. E anche Med in Italy, la casa ecosostenibile che rappresenterà l’Italia al Solar Decathlon Europe, una specie di Olimpiadi dell’architettura verde, avrà il patio e i marciapiedi esterni fatti con i pannelli Ecomat.

Negli ultimi anni, sono infine arrivate le soddisfazioni più grandi. A Pero, hinterland milanese, nella zona che ospiterà l’Expo 2015, i pannelli Ecomat sono stati usati per pavimentare i percorsi pedonali in un parco oggetto di riqualificazione. Nel 2010, Ecoplan ha realizzato invece i pavimenti e i mobili di arredamento per la prima Accademia Verde dei Parrucchieri L’Oreal a Madrid, curata dall’architetto Guido Matta. Un format da replicare in tutto le altre Accademie L’Oreal a livello mondiale (Barcellona, Amburgo Bruxelles, Monaco, Oporto).  E sempre nello stesso anno, l’azienda di Polistena si è aggiudicata la fornitura dei pannelli per l’allestimento del Salone del Gusto di Torino, cui concorreva anche la multinazionale che aveva tentato di inglobare Ecoplan. «E’ stata una bella rivincita. E tante altre ce le prenderemo in futuro», conclude sorridente Cristofaro.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

dicembre 11, 2017

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

Esiste un avamposto della biodiversità sulla Terra prima della “fine del mondo”: si chiama Global Seed Vault (GSV) e si trova nell’arcipelago delle Isole Svalbard a 1.300 chilometri dal Polo Nord. Pochi ne conoscono l’esistenza, ma si tratta del più grande deposito di semi del mondo e potrebbe essere l’ultima risorsa dell’umanità in caso di [...]

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende