Home » Bollettino Europa »Rubriche » Energia e clima al 2030: una consultazione europea per definire i nuovi obiettivi:

Energia e clima al 2030: una consultazione europea per definire i nuovi obiettivi

aprile 2, 2013 Bollettino Europa, Rubriche

La Commissione Europea ha lanciato, nelle scorse settimane, il Libro Verde che apre le consultazioni pubbliche in materia ambientale e i cui risultati saranno poi vagliati in autunno. L’Esecutivo di Bruxelles intende, infatti, presentare, a fine anno, una proposta contenete i nuovi obiettivi vincolanti su clima ed energia per il 2030. ”La nostra ambizione – ha affermato il Commissario UE all’energia Guenther Oettinger – è che si possano fare proposte legislative elaborando, così, obiettivi vincolanti su riduzione delle emissioni, rinnovabili ed efficienza energetica”. Queste, ha ipotizzato Oettinger, dopo il vaglio nel 2014 di Parlamento e Consiglio UE, potrebbero essere quindi adottate definitivamente nel 2015.

Nel Libro Verde non c’è però nessun riferimento a cifre e investimenti economici, ma solo l’invito, rivolto a tutte le parti coinvolte, a collaborare, facendo proposte concrete e pragmatiche.

Un primo esempio è legato all’obiettivo del nuovo accordo globale salva-clima: contenere il riscaldamento globale entro i due gradi centigradi, la soglia considerata critica dagli scienziati. La consultazione sull’intesa salva-clima che dovrà entrare in vigore dopo il 2020 è aperta fino al 26 giugno. Stati membri, istituzioni e tutte le parti interessate potranno vagliare il documento di partenza e contribuire a definire la posizione dell’UE per ottenere il miglior accordo possibile nel 2015.

La Commissione ha anche pubblicato una comunicazione consultiva sul futuro della cattura e dello stoccaggio del carbonio (CCS) in Europa, per  avviare un dibattito sulle opzioni disponibili e garantirne uno sviluppo tempestivo. La comunicazione individua gli ostacoli che hanno impedito alle tecnologie CCS di svilupparsi al ritmo ipotizzato nel 2007. Ad esempio, a causa del livello troppo basso dei prezzi del sistema comunitario di scambi di emissioni rispetto alle aspettative iniziali, gli operatori economici non hanno alcun incentivo ad investire in tecnologie CCS.

L’esecutivo UE ha, inoltre, adottato una relazione in cui valuta i progressi compiuti dagli Stati membri per conseguire i loro obiettivi in materia di energie rinnovabili (FER) entro il 2020. Il documento indica che l’attuale quadro politico basato su obiettivi giuridicamente vincolanti per le energie rinnovabili si è tradotto in una forte crescita del settore fino al 2010, con una quota di rinnovabili per l’Unione pari al 12,7%. Per continuare a progredire e conseguire gli obiettivi fissati per il 2020, saranno ora necessari maggiori sforzi. Occorrerà uno sforzo particolare per creare certezze per gli investitori, riducendo gli oneri amministrativi e facendo maggiore chiarezza in materia di programmazione.

Il Libro Verde solleva, poi, una serie di domande più “strutturali”, di fondo. Si chiede di che tipo, natura e livello dovrebbero quindi essere gli obiettivi da fissare per il 2030 in materia di clima ed energia; come si potranno coordinare i diversi strumenti politici anche alla luce delle diverse capacità degli Stati membri di agire; in che modo, infine, il sistema energetico potrà contribuire alla competitività dell’UE. Chiarire questi interrogativi contribuirà a dare certezze agli investitori e a stimolare l’innovazione e la domanda di tecnologie a basse emissioni di carbonio, sostenendo in tal modo gli sforzi per costruire un sistema più competitivo, sostenibile e sicuro in materia di energia. Il quadro strategico per il 2030 si dovrebbe avvalere dell’esperienza e degli insegnamenti tratti dal precedente quadro per il 2020, indicando dove sia possibile apportare miglioramenti. Parallelamente, la Commissione prenderà in considerazione i cambiamenti avvenuti dal 2020, quali ad esempio quelli nel sistema energetico e nell’economia, nonché gli sviluppi della situazione internazionale.

Beatrice Credi

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende