Home » Rubriche »Very Important Planet » Enrico Rava, il jazzista che cerca il silenzio d’alta quota:

Enrico Rava, il jazzista che cerca il silenzio d’alta quota

luglio 31, 2015 Rubriche, Very Important Planet

Dal 7 al 9 agosto la Valle d’Aosta sarà il palcoscenico di tre giornate di musica contemporanea, elettronica e improvvisativa. Si svolgerà infatti la sesta edizione del festival CHAMOISic presso Chamois, situato a 1.815 metri di altitudine nella Valle d’Aosta. Il piccolo Comune dagli anni Cinquanta ha scelto di essere collegato al resto del mondo da una funivia piuttosto che da una strada. È l’unica città d’Italia in cui le automobili non possono circolare. Per arrivarci ci si deve immergere nella natura percorrendo a piedi o in bicicletta un sentiero dalla vicina La Magdeleine, oppure prendere la funivia in partenza da Buisson. Ospite di questo evento sarà, fra gli altri, Enrico Rava, uno dei jazzisti italiani più conosciuti e apprezzati a livello internazionale. Per questa occasione, si metterà alla guida del Rava New Quartet, formato da giovanissimi talenti e con cui inciderà quest’anno un nuovo album targato ECM. Greenews.info è riuscito a strappargli qualche riflessione su ambiente e inquinamento (acustico).

D) Enrico Rava, che effetto fa andare a suonare ad alta quota al Chamoisic 2015?

R) Domenica 9 agosto sarà la mia prima volta a questo festival, per ora posso solo dire che mi fa molto piacere essere stato invitato all’interno di questa cornice naturale così singolare.

D) Come vive l’ambiente e la natura?

R) Ho un rapporto ottimo, infatti da anni ho scelto di vivere al mare. E siccome rispetto molto la natura, cerco di comportami bene con i piccoli gesti di tutti i giorni.

D) Qual è la fonte di ispirazione per la sua musica?

R) Penso che la musica si ispiri alla musica stessa, null’altro…

D) Ha mai pensato di introdurre i suoni della natura nelle sue composizioni?

R) Sì, è successo a Puerto Rico, quando sono stato a contatto con la foresta tropicale. Avevo pensato di registrare il canto di milioni di uccelli e poi suonarci sopra, ma il progetto alla fine non è mai stato realizzato…

D) Quanto è importante la montagna per lei?

R) Fra mare e montagna sono sempre stato più attratto dal primo, dove sono nato. Solo in questi ultimi anni sto sviluppando un trasporto maggiore nei confronti della montagna.

D) Una sua citazione recita «Le regole sono importanti, ma per trovare una chiave nuova è necessario trasgredirle»: crede che questa riflessione possa valere anche per costruire una coscienza ambientale più diffusa?

R) Con quella riflessione mi riferivo in particolare al mondo dell’arte. Non so fino a che punto possa essere applicata anche al settore green, soprattutto se si intende costruire una coscienza ambientale.

D) In qualità di musicista di fama internazionale, ha partecipato a molti eventi in giro per il mondo. Pensa sia possibile ridurre l’impatto ambientale dell’industria musicale?

R) Non credo che l’impatto ambientale dell’industria musicale sia particolarmente pesante, pertanto, onestamente, non ho mai ritenuto necessario soffermarmi sulle possibili pratiche per ridurlo…

D) Però si parla tanto di inquinamento delle acque o della terra, ma molto poco di quello acustico: di questo cosa pensa?

R) Su questo concordo che si debba intervenire. L’inquinamento acustico è pazzesco e il silenzio sembra qualcosa di introvabile. Il lavoro da fare in questo senso a mio avviso è immenso e spazia in tutti i campi dell’attività umana!

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende