Home » Bollettino Europa »Rubriche » Etichettature energetiche: l’ultimatum dell’UE all’Italia:

Etichettature energetiche: l’ultimatum dell’UE all’Italia

marzo 5, 2012 Bollettino Europa, Rubriche

Lo scorso 27 Febbraio la Commissione Europea ha inviato all’Italia (oltre che a Cipro e alla Romania) un “parere motivato” per sollecitare il Governo ad applicare le norme comunitarie in tema di etichettatura energetica.

Ancora una volta l’Italia pare, infatti, non aver dimostrato particolare responsabilità nel recepimento di una direttiva europea, ma soprattutto verso il tanto decantato tema dell’efficienza energetica. La procedura di infrazione era già scattata il 18 Luglio 2011, quando la Commissione UE aveva inviato all’Italia una “lettera di costituzione in mora”, ossia un primo avvertimento formale, in cui veniva segnalato il ritardo, da parte del nostro Paese, nel comunicare alla Commissione il pieno recepimento della direttiva UE nell’ordinamento nazionale. Adesso, l’Italia, insieme agli altri due Paesi trasgressori, ha solamente due mesi di tempo per recepire la direttiva. In caso contrario, la Commissione ha precisato che “potrà adire la Corte di Giustizia Europea nei loro confronti”.

Il tema delle etichettature energetiche non è, del resto, marginale nella strategia europea. Si tratta di una buona strada per il risparmio energetico, che consente risparmio di denaro per il consumatore, ma anche salvaguardia dell’ambiente. Secondo Bruxelles le etichette energetiche hanno un ruolo ben determinato per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra e per la riduzione del consumo di energia. Due punti fondamentali previsti dalla Strategia 2020 dell’Unione Europea. Per la Commissione quindi, “fornendo ai consumatori informazioni comparative sul consumo energetico dei prodotti che acquistano, l’etichetta energetica li aiuta ad assumere decisioni che consentono di risparmiare energia e denaro, oltre ad incoraggiare i produttori a sviluppare prodotti caratterizzati da un buon grado di efficienza energetica”. Sulla base delle stime della Commissione, grazie alle etichette energetiche su frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie e così via, si sono già risparmiati fino a 50 TWh l’anno di elettricità, equivalenti ai consumi totali del Portogallo.

Grazie all’ultima direttiva, la 2010/30/EU del 19 Maggio 2010, si potrebbe ancora migliorare, perché sono state introdotte etichette ancora più chiare e ricche di informazioni sul consumo di energia degli apparecchi elettrici. Ciò dovrebbe favorire l’acquisto dei prodotti più efficienti e innovativi, promuovendo di pari passo l’attività di ricerca e sviluppo delle aziende verso la riduzione dei consumi. A differenza dell’etichetta usata in passato, che classificava i prodotti a seconda dell’appartenenza a classi energetiche che andavano dalla A alla G, le nuove etichette hanno introdotto e rendono obbligatorie le nuove classi aggiuntive A+, A++ e A+++.

In tutti gli stati UE l’etichetta dovrà quindi essere uniforme e costituita da frecce di colori diversi per distinguere, intuitivamente e in maniera immediata, le diverse classi di efficienza energetica degli elettrodomestici: se un prodotto ha la freccia color verde scuro vuol dire che si tratta di un prodotto ad alta efficienza energetica, mentre un elettrodomestico con una freccia rossa indica che il prodotto è a bassa efficienza. Le etichette inoltre specificano il consumo energetico annuale in kWh. Questi dati sul risparmio energetico si riflettono, generalmente, in una diminuzione del peso della bolletta dell’energia elettrica. Di conseguenza, recepire urgentemente la direttiva europea, dimostrerebbe una particolare sensibilità del Governo nei confronti delle esigenze di risparmio delle famiglie, in un difficile momento di tagli e sacrifici.  

Donatella Scatamacchia

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende