Home » Bollettino Europa »Rubriche » Etichettature energetiche: l’ultimatum dell’UE all’Italia:

Etichettature energetiche: l’ultimatum dell’UE all’Italia

marzo 5, 2012 Bollettino Europa, Rubriche

Lo scorso 27 Febbraio la Commissione Europea ha inviato all’Italia (oltre che a Cipro e alla Romania) un “parere motivato” per sollecitare il Governo ad applicare le norme comunitarie in tema di etichettatura energetica.

Ancora una volta l’Italia pare, infatti, non aver dimostrato particolare responsabilità nel recepimento di una direttiva europea, ma soprattutto verso il tanto decantato tema dell’efficienza energetica. La procedura di infrazione era già scattata il 18 Luglio 2011, quando la Commissione UE aveva inviato all’Italia una “lettera di costituzione in mora”, ossia un primo avvertimento formale, in cui veniva segnalato il ritardo, da parte del nostro Paese, nel comunicare alla Commissione il pieno recepimento della direttiva UE nell’ordinamento nazionale. Adesso, l’Italia, insieme agli altri due Paesi trasgressori, ha solamente due mesi di tempo per recepire la direttiva. In caso contrario, la Commissione ha precisato che “potrà adire la Corte di Giustizia Europea nei loro confronti”.

Il tema delle etichettature energetiche non è, del resto, marginale nella strategia europea. Si tratta di una buona strada per il risparmio energetico, che consente risparmio di denaro per il consumatore, ma anche salvaguardia dell’ambiente. Secondo Bruxelles le etichette energetiche hanno un ruolo ben determinato per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra e per la riduzione del consumo di energia. Due punti fondamentali previsti dalla Strategia 2020 dell’Unione Europea. Per la Commissione quindi, “fornendo ai consumatori informazioni comparative sul consumo energetico dei prodotti che acquistano, l’etichetta energetica li aiuta ad assumere decisioni che consentono di risparmiare energia e denaro, oltre ad incoraggiare i produttori a sviluppare prodotti caratterizzati da un buon grado di efficienza energetica”. Sulla base delle stime della Commissione, grazie alle etichette energetiche su frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie e così via, si sono già risparmiati fino a 50 TWh l’anno di elettricità, equivalenti ai consumi totali del Portogallo.

Grazie all’ultima direttiva, la 2010/30/EU del 19 Maggio 2010, si potrebbe ancora migliorare, perché sono state introdotte etichette ancora più chiare e ricche di informazioni sul consumo di energia degli apparecchi elettrici. Ciò dovrebbe favorire l’acquisto dei prodotti più efficienti e innovativi, promuovendo di pari passo l’attività di ricerca e sviluppo delle aziende verso la riduzione dei consumi. A differenza dell’etichetta usata in passato, che classificava i prodotti a seconda dell’appartenenza a classi energetiche che andavano dalla A alla G, le nuove etichette hanno introdotto e rendono obbligatorie le nuove classi aggiuntive A+, A++ e A+++.

In tutti gli stati UE l’etichetta dovrà quindi essere uniforme e costituita da frecce di colori diversi per distinguere, intuitivamente e in maniera immediata, le diverse classi di efficienza energetica degli elettrodomestici: se un prodotto ha la freccia color verde scuro vuol dire che si tratta di un prodotto ad alta efficienza energetica, mentre un elettrodomestico con una freccia rossa indica che il prodotto è a bassa efficienza. Le etichette inoltre specificano il consumo energetico annuale in kWh. Questi dati sul risparmio energetico si riflettono, generalmente, in una diminuzione del peso della bolletta dell’energia elettrica. Di conseguenza, recepire urgentemente la direttiva europea, dimostrerebbe una particolare sensibilità del Governo nei confronti delle esigenze di risparmio delle famiglie, in un difficile momento di tagli e sacrifici.  

Donatella Scatamacchia

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

aprile 19, 2018

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

laF, il canale satellitare del gruppo editoriale Feltrinelli (Sky 139) dedica all’Earth Day di domenica 22 aprile una speciale rassegna a tema “green”, che accompagnerà l’intero daytime di programmazione. Alle 10.55 il documentario “Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore del Green Drop Award alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, esplora i concetti di immortalità e rigenerazione [...]

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

aprile 17, 2018

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

Al Politecnico di Torino arriva la settima edizione del Global Energy Prize Summit. Il 18 aprile scienziati di importanza mondiale, politici ed esperti del settore di otto nazioni si incontreranno all’Energy Center, dalle 9.30 alle 13.00, per discutere delle più urgenti questioni riguardanti energia e clima nella conferenza “Modelisation & simulation of energy mix in [...]

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

aprile 14, 2018

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

Vini biologici, biodinamici, artigianali, a Vinitaly 2018 – in programma dal 15 al 18 aprile – ogni espressione dell’enologia “ecologica” trova il suo spazio espositivo e commerciale. Anche quest’anno saranno due gli spazi speciali nel Padiglione 8 (quello più “green” del Salone Internazionale del Vino e dei Distillati): VinitalyBio e Vivit – Vite Vignoioli Terroir. A [...]

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

aprile 10, 2018

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

Una mobilità a emissioni zero, capace di garantire qualità dell’aria e salute, controllo del cambiamento climatico e in grado di innescare meccanismi virtuosi di green economy. Infrastrutture efficienti e mezzi sicuri per cittadini liberi di muoversi, tutti, più di oggi, anche se sempre meno “proprietari” del mezzo. Non è uno scenario futuribile, ma il domani alle [...]

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

aprile 4, 2018

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

Morini Rent – il gruppo italiano fondato a Torino, che opera dal 1949 nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermici – arricchisce da oggi la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi con i Van Ɛ-Morini Full Electric. Morini Rent metterà dunque a disposizione dei propri clienti i Van Citroën Berlingo [...]

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

aprile 3, 2018

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili – l’associazione di Confindustria che raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti e quelle fornitrici di servizi di gestione e di manutenzione nei settori del fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermoelettrico, idroelettrico e solare termodinamico – nei primi due mesi del 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e [...]

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

marzo 27, 2018

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

Il finanziamento e l’attuazione di progetti per la riqualificazione e il riuso sociale, ambientale e culturale di circa 450 stazioni abbandonate e delle linee ferroviarie dismesse del network di Rete Ferroviaria Italiana. Questi i temi del Protocollo d’intesa firmato ieri a Milano da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane e da [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende