Home » Off the Green »Rubriche » EU60: l’Europa vada a lezione dal Papa:

EU60: l’Europa vada a lezione dal Papa

marzo 27, 2017 Off the Green, Rubriche

Sono sempre stato e resterò un europeista convinto. Eppure è impossibile non notare quanto questa Europa sia ancora “fuori frequenza” con i cittadini se si affiancano le immagini di due eventi che “la Provvidenza” ha voluto far coincidere: la firma della “Dichiarazione di Roma“, con i leader dei 27 paesi blindati dentro il Quirinale, mentre la gente sfila fuori per le strade, e la visita pastorale di Papa Francesco a Milano, che va dentro a parlare e pranzare con i carcerati e poi fa una messa per 1 milione di persone.

I primi degustano, tra cristalli e arazzi antichi, risotto alle erbe con scampi, filetto di spigola e polpo croccante, sformatini di cimone, carciofi alla menta e patate al forno, semifreddo al limone e lamponi, accompagnati da vino bianco aromatico dell’Alto Adige. Il secondo condivide con i detenuti di San Vittore risotto alla milanese, cotoletta con patate e pannacotta, innaffiati da acqua minerale e aranciata.

I primi hanno sguardi distratti e di circostanza mentre ascoltano il soporifero discorso del Presidente Mattarella, pieno di formule che per il 90% dei cittadini assomigliano più alle supercazzole del Conte Mascetti che al concreto programma di “svolta” che vorrebbero sentir pronunciare, almeno una volta nella vita, da un politico: “Poc’anzi, in Campidoglio, avete adottato una Dichiarazione impegnativa che disegna il percorso da seguire per ridare slancio alla nostra Unione. Una Dichiarazione che ribadisce, senza infingimenti, come il nostro futuro si identifichi con il nostro essere, insieme, Europa e si muova nella direzione indicata dagli scenari più ambiziosi tracciati nel recente Libro Bianco della Commissione e nel segno dei valori più autentici alla base del percorso di integrazione.” Ah, gli infingimenti, ah il Libro Bianco della Commissione, che tutti noi teniamo sul comodino e leggiamo prima di andare a dormire, fiduciosi nel futuro…

Certo, come avrebbero fatto i leader UE a scendere per strada e parlare con la gente? Problemi di sicurezza e poi mica puoi parlare con tutti i rappresentanti dei taxisti, commercialisti, artigiani, imprenditori, albergatori, ristoratori, commercianti ecc. ecc. Sì, va bene, Papa Francesco ha voluto salutare e stringere la mano di persona a tutti, ma lui è il Papa, mica è un Capo di Stato (ah no, è anche un Capo di Stato in realtà): “ha salutato tutti personalmente – conferma il cappellano del carcere, don Marco Recalcatiquindi più di 850 persone, più la polizia, si è fermato, ha dato la mano, ha dato una parola, una carezza…”. “Tanti erano luminosi dalla gioia, qualcuno piangeva dalla gioia – racconta il cappellano – quasi stupefatti da una presenza così paterna, così semplice, così bella, così intensa. Potremmo dire che è quasi come se il Papa avesse sciolto le sbarre: in questa giornata, tutti eravamo lì, uomini e donne, accanto a un padre che ci ha dato speranza, ci ha dato forza”.

Ok, non spetta necessariamente ai politici parlare alle coscienze, ma se ogni leader UE – invece di farsi i selfie mossi nei musei della capitale – avesse scambiato due battute con qualche rappresentante delle associazioni professionali o dei consumatori, le celebrazioni UE si sarebbero trasformate in una maxi audizione pubblica per 22.950 persone! Una novità galattica, che avrebbe forse dato, agli altri 743 milioni di cittadini non auditi, una qualche speranza, prima o poi, di essere ascoltati e di poter rappresentare i propri problemi quotidiani, senza infingimenti e con buona pace del Libro Bianco della Commissione. Del resto la “Dichiarazione” firmata dai 27 recita: “Ci impegniamo a dare ascolto e risposte alle preoccupazioni espresse dai nostri cittadini”. Ecco, allora inizio io con la mia prima preoccupazione: che in tutto il testo l’ambiente appaia una sola volta di sfuggita e nella formula più generica e vaga possibile (“un’Unione in cui l’energia sia sicura e conveniente e l’ambiente pulito e protetto”), questo un po’, sinceramente, mi preoccupa...

Andrea Gandiglio


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

aprile 21, 2017

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

“Futuro al lavoro”: è questo in duplice accezione, il tema scelto per la XII edizione della Fiera4passi, organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso (prima organizzazione di commercio equo e solidale in Veneto per attività, fatturato e numero di volontari e terza in Italia) al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia – [...]

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

aprile 20, 2017

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

  I viaggiatori italiani sembrano sempre più attenti all’impatto ambientale delle strutture in cui soggiornano e dei tour e attrazioni che prenotano durante il loro viaggio. È quanto emerge da un’indagine condotta da TripAdvisor, il sito per la pianificazione e prenotazione dei viaggi, su oltre 1.800 viaggiatori italiani in occasione dell’Earth Day del 22 aprile, la [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende