Home » Off the Green »Rubriche » Evasori ambientali: se Befera guadagnasse “solo” 5.000 euro al mese:

Evasori ambientali: se Befera guadagnasse “solo” 5.000 euro al mese

ottobre 10, 2013 Off the Green, Rubriche

L’evasore è un parassita della società“, ha dichiarato a Radio 24 il direttore dell’Agenzia delle Entrate e Presidente di Equitalia, Attilio Befera. Vero, ma un manager pubblico (pagato con i soldi dei contribuenti) che guadagna 294mila euro l’anno solo come direttore dell’Agenzia - più del Presidente degli Stati Uniti – e che arriva a 772mila euro l’anno come reddito complessivo (pensione compresa!), che cos’è?

Quanta prevenzione di dissesti idrogeologici, quante bonifiche, quanti progetti di mobilità sostenibile e piste ciclabili si potrebbero realizzare con 712mila euro, in tanti piccoli comuni italiani, se questo e altri signori fossero pagati “solo” 5.000 euro al mese?

Sono anche queste le forme che assume, in Italia, l’evasione ambientale dello Stato, soggetto a ben 29 procedure di infrazione dell’Unione Europea per inadempienza in materia ambientale, eppure irremovibile nello spreco di denaro pubblico, che viene drenato da stipendi incomprensibili e pensioni d’oro indecenti di questi “manager pubblici” pluri-incaricati e inamovibili, che fanno i conti in tasca e dettano le regole (e la morale) a noi tutti e si indignano quando si applica a loro lo stesso principio di trasparenza (Befera ha addirittura osato urlare “vergogna!” alla giornalista de La Gabbia che gli chiedeva conto del suo reddito…).

Ovviamente non è il solo Befera a drenare preziose risorse pubbliche – lui è il simbolo più eclatante, per il ruolo che ricopre – ma ci pensano anche il “collega” Presidente dell’INPS e vicepresidente di Equitalia, Antonio Mastrapasqua (265mila euro l’anno di stipendio e 1,2 milioni di euro di reddito racimolato in altri 24 – ventiquattro – incarichi) e il sempreverde Giuliano Amato, re delle pensioni d’oro (31mila euro al mese!) recentemente nominato giudice della Corte Costituzionale, per non farsi mancare nulla, dopo essere stato due volte Presidente del Consiglio, due volte Ministro del Tesoro, una Ministro dell’Interno, ecc.ecc. E tanti altri membri di questa casta, di cui non mi interessa nemmeno, in questo momento, elencare i nomi e i dati perché non reggerei al cumulo di disgusto.

Elenco invece, con maggiore piacere, alcuni semplici acquisti che potrebbero essere coperti, negli enti pubblici, tagliando i compensi a questi parassiti e generando, sicuramente, un maggior beneficio all’ambiente e alla collettività:

- 1.000 biciclette per bambini (139.950 euro a prezzo Decathlon)

- 1.000 metri di pista ciclabile (118.000 euro secondo i calcoli del Politecnico di Milano per VENTO)

- 1.000 adozioni di alberi (200.000 euro al prezzo della campagna torinese “Regala un albero alla tua città“)

- 1.000 tessere bike sharing (36.000 euro per il servizio BikeMI di Milano)

- 10 furgoncini elettrici (202.000 per i Renault Kangoo)

- 10.000 risme di carta da ufficio riciclata (42.800 euro, equivalenti a 5 milioni di fogli con certificazione FSC)…

Totale: 738.300 euro, ho sbagliato di poco il calcolo. Potrei continuare con tanti esempi di green public procurement, quegli “acquisti verdi” che spesso i Comuni non riescono a fare, per mancanza di risorse. E poi con giochi in legno per bimbi, aree verdi ecc. ecc. Loro continuerebbero a vivere comunque sereni e ben pagati, noi sicuramente meglio.

Andrea Gandiglio

#evasoriambientali

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

dicembre 20, 2017

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

Filippo Camerlenghi, coordinatore delle Guide Ambientali Escursionistiche (GAE) della Lombardia è il nuovo Presidente Nazionale di AIGAE. Camerlenghi, 52 anni, laureato in Scienze della Terra presso l’Università Statale di Milano, è ideatore e promotore di importanti progetti di educazione ambientale e divulgazione scientifica e opera anche come guida europea in Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Islanda, in [...]

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

dicembre 18, 2017

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

Debutta a Milano con AccorHotels la prima installazione del Living Farming Tree, l’innovativo orto verticale indoor firmato Hexagro Urban Farming, startup italiana composta da un team internazionale di ingegneri, designer industriali e gastronomi. In linea con gli obiettivi del proprio programma di sviluppo sostenibile Planet21 volto a promuovere un’ospitalità positiva e virtuosa, il gruppo leader mondiale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende