Home » Off the Green »Rubriche » “Evasori ambientali”. Una nuova inchiesta a puntate di Greenews.info:

“Evasori ambientali”. Una nuova inchiesta a puntate di Greenews.info

settembre 12, 2013 Off the Green, Rubriche

Ma siamo sicuri che la vera soluzione ai problemi del paese, la panacea di tutti i mali, sia la lotta all’evasione fiscale, così come viene intesa e praticata in Italia? Ovvero come tolleranza nei confronti del grande evasore e accanimento nei confronti dell’evasore “per sopravvivenza”? E’ uguale evadere per comprarsi uno yacht o evadere per non licenziare un operaio? Che ci sia ”un’evasione fiscale di sopravvivenza” lo ha riconosciuto anche il Viceministro all’Economia Stefano Fassina (Pd), scatenando un’esplosione disgustosa di ipocrisia e fintissima indignazione. Lo sapevamo già tutti che c’è ed è conseguenza dell’insostenibile livello di pressione fiscale, che mette molti imprenditori, professionisti e commercianti di fronte alla scelta tra “evadere” e chiudere bottega. Non potendo loro disporre dei meccanismi di “elusione” riservati invece, dalle leggi nazionali, alle grandi multinazionali, capaci di spostare i profitti dove la tassazione è minima (Lussemburgo, Irlanda ecc.) e i costi dove la tassazione è altissima (in Italia, per fare un esempio a caso), secondo un meccanismo così semplice che sarebbe offensivo dell’intelligenza dei legislatori pensare che sia loro “sfuggito” e non sia, invece, una inconfessabile volontà politica. Secondo il senatore statunitense Carl Levin – scrive Nicholas Shaxson ne “Le isole del tesoro” - il meccanismo dei prezzi di trasferimento applicato dalle multinazionali secondo una pratica borderline, ma legalizzata, è “l’equivalente societario dei conti segreti offshore dei singoli evasori fiscali“. Perché, dunque, accanirsi contro il barista Davide che non emette quattro scontrini dei caffè e lasciare impunito il boss Golia? La collettività avrebbe sicuramente un vantaggio maggiore dal recupero fiscale nei confronti del “gigante”. E lo Stato recupererebbe forse credibilità tra i cittadini.

Ma se slittiamo sul piano del benefici/costi per la collettività scopriamo che c’è molto di più. Quanto costano al contribuente i danni ambientali per inquinamento delle risorse comuni? Quanto costa al contribuente la negligenza dello Stato italiano nel recepimento e applicazione delle direttive europee in materia ambientale, causa di procedure di infrazione e sanzioni? Quante risorse sottraggono agli interventi ambientali le immeritate “pensioni d’oro” di politici e manager pubblici? Quanto hanno evaso, a danno (economico e di salute) della collettività, l’Ilva e tutti gli amministratori compiacenti? Ecco, tutti costoro sono, dalla nostra prospettiva, evasori ambientali.

#evasoriambientali, in parallelo a #bioedintorni e #ideeperlambiente, sarà una nuova inchiesta a puntate che Greenews.info porterà avanti, nelle prossime settimane, per riequilibrare – almeno a livello informativo – una situazione divenuta odiosa e insostenibile per la maggior parte dei professionisti, commercianti e piccoli imprenditori italiani, vessati dal fisco e presentati continuamente, dai media, in un unico calderone, come il cancro dell’Italia, con l’accusa infamante di “sottrarre risorse alla collettività”. E’ forse giunta l’ora di attivare quella “contabilità ambientale” che è finora rimasta occulta, consentendo agli inquinatori (che magari pagano le tasse regolarmente, chi lo sa?) di passare impunemente per virtuosi e impedendo ai produttori di biologico, alle imprese delle rinnovabili (accusate da più parti di aumentare i costi della bolletta energetica) e a tutti i sani operatori della green economy, di veder riconosciuto – anche fiscalmente – il beneficio che apportano alla collettività.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende