Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Fondazione UniVerde e SOS Terra: l’orgoglio green sbarca anche a Torino:

Fondazione UniVerde e SOS Terra: l’orgoglio green sbarca anche a Torino

ottobre 18, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

Far emergere, a livello nazionale, il gran fermento ecologico e ambientale che anima i territori locali e infondere orgoglio agli uomini e alle donne che percorrono la via sostenibile nelle loro imprese ed associazioni. E’questo il senso del “Green Pride” la campagna promossa dalla Fondazione UniVerde che da alcuni anni attraversa l’Italia spaziando tra i diversi settori della green economy e che oggi debutta a Torino nella sua versione regionale piemontese, in collaborazione con la Onlus SOS TERRA .

“La Fondazione nasce nel 2008 e mette insieme personalità storiche dell’ambientalismo italiano, come Gianfranco Amendola, e prestigiosi legami internazionali come quello con l’associazione di Jeremy Rifkin”, spiega il presidente ed ex Ministro dell’Ambiente e dell’Agricoltura Alfonso Pecoraro Scanio. “Mi piace parlare di attivismo civico. Le azioni che ho portato avanti nelle sedi istituzionali continuano nella società civile. La Fondazione non si limita a pubblicare rapporti, studi e ricerche ma sostiene campagne politiche a favore dell’ambiente“. In sinstesi un altro modo di “fare politica”, in forma più concreta e operativa.

Tra le tante battaglie (alcune vinte, altre perse ma mai abbandonate, altre in corso d’opera) a Pecoraro Scanio piace ricordare “quella No-Triv, quella per evitare la cessione dell’Isola di Budelli, in Sardegna, ad un milionario straniero, poi i 2 milioni di firme raccolte per far diventare patrimonio dell’umanità, con il riconoscimento Unesco, la pizza napoletana. Uno strumento utile contro il falso Made in Italy. Ma siamo attivi anche nel fronte che si oppone all’accordo di libero scambio CETA con il Canada”.

Sempre in trincea, ma oltre l’attività sul campo anche la ricerca e lo studio devono poter offrire le basi all’azione. “Curiamo tre rapporti. A iniziare da quello dedicato a Gli Italiani e il Solare, giunto alla XV° edizione, che presenteremo il 16 novembre a Milano. Poi il rapporto dedicato a Gli Italiani e lo Sviluppo Sostenibile, che presentiamo di solito alla BIT – la Borsa del Turismo, e infine il terzo Gli Italiani e l’Agricoltura“. Ma la Fondazione non si ferma qui.” Il nostro concorso fotografico Obiettivo Terra, in collaborazione con la Società Geografica Italiana, quest’anno si è tradotto in una mostra alle Nazioni Unite, che ho inaugurato il 10 ottobre a New York, durante il Columbus Day dove facciamo conoscere  le bellezze italiane”, racconta Pecoraro Scanio. ”Poi organizziamo Mediterraneo da Remare con Mare Vivo e la Guardia Costiera, una campagna contro la plastica con barche a vela, canoe, gondole con 50 tappe da giugno a settembre lungo le coste italiane; dal Friuli a La Maddalena in Sardegna”.

Intanto il Green Pride va avanti e giunge alla settima edizione: “E’ la raccolta e la pubblicizzazione delle buone pratiche ecologiste e sociali, un sostegno alle realtà che stanno costruendo una nuova società. Lo facciamo sia con eventi tematici sia territoriali ovvero dal Green Pride sul turismo sostenibile a quello di oggi a Torino, che ha l’obiettivo di sostenere comitati ed imprese green che lavorano ed agiscono nel territorio”.

E’qui che entra in scena Angelo Marino, ingegnere e presidente della Onlus SOS Terra, divenuta il “braccio operativo” della Fondazione: “L’associazione è un’idea nata e sviluppata grazie alle tante collaborazioni sul territorio della Fondazione. Si tratta di comitati, associazioni, imprese che hanno necessità di una cassa di risonanza nazionale, realtà frammentate che fanno cose lodevoli e a  cui spesso manca un sostegno istituzionale“. Ovvero, c’è tutto un mondo green da sostenere, come ripete Greenews.info da anni. “Lavoriamo ad una piattaforma web che darà voce a tutte queste realtà del territorio - spiega Marinoper esempio aiutiamo le start up che operano nella green economy e che non hanno risorse per entrare nei circuiti istituzionali. Abbiamo accompagnato tre start up sarde a New York grazie ad una collaborazione con un incubatore d’impresa di Capoterra. A Torino è nata la collaborazione con SocialFare, acceleratore torinese di startup ad alta innovazione sociale che oggi presenterà le proprie attività e una serie di startup che hanno partecipato ai loro programmi di accelerazione: da Rebox a Shike a L’Alveare che dice Sì e Crické.” L’importanza di fare networking.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

marzo 8, 2019

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

Dell Technologies, tra i maggiori produttori mondiali di soluzioni tecnologiche, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai Governi europei e all’intero settore IT per stimolare un maggiore impegno congiunto verso la sostenibilità, con particolare attenzione all’ambito del public procurement dei servizi IT. Si calcola infatti che, nell’Unione Europea, la spesa pubblica si aggiri intorno a [...]

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

marzo 7, 2019

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

“L’Italia produce ogni anno oltre 4.720 miliardi di bottiglie di acqua minerale in PET e ne rilascia oltre 132.000 tonnellate nelle acque costiere, che in termini di CO2 prodotta corrispondono a 472.000 tonnellate emesse per la loro produzione e 925.000 tonnellate emesse per il loro trasporto, per un totale di 1.397.000 tonnellate di CO2 emesse!”. [...]

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

marzo 1, 2019

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

Da area industriale a enorme quartiere dell’innovazione: NOI Techpark è il nuovo polo culturale e tecnologico di Bolzano nato per ospitare aziende, start up, centri di ricerca e università.  Nature Of Innovation: è questo il significato dell’acronimo NOI Techpark. Un’opera di rigenerazione urbana che già nel nome rivela la sua natura inclusiva, destinata a trasformare [...]

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

marzo 1, 2019

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

Il prossimo 12 aprile 2019 a Firenze, il Museo Salvatore Ferragamo inaugura “Sustainable Thinking“, un percorso narrativo che si snoda tra le pionieristiche intuizioni del fondatore Salvatore Ferragamo nella ricerca sui materiali naturali, di riciclo e innovativi, e le più recenti sperimentazioni in ambito “ecofashion”. Il progetto espositivo, ideato da Stefania Ricci, Direttore del Museo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende