Home » Rubriche »Very Important Planet » Franco Trentalance, il “Peccatore” del vino bio: “diffido delle persone che non amano l’ambiente”:

Franco Trentalance, il “Peccatore” del vino bio: “diffido delle persone che non amano l’ambiente”

aprile 14, 2017 Rubriche, Very Important Planet

Vent’anni di onorata carriera da pornodivo, 400 pellicole da protagonista illuminato dalle luci rosse e poi, alla soglia dei cinquant’anni, arrivederci e grazie. Senza rinnegare nulla. Franco Trentalance, origini molisane ma nato a Bologna, da due mesi ha abbandonato la nudità professionale e iniziato “quattro nuove carriere, per sostituirne una”. Da poche settimane vive di teatro, uno spettacolo che ha fatto sold out, firma fatture come mental coach, ha scritto un libro, ma soprattutto si è dedicato alla terra. Con un’azienda romagnola produce “Il Peccatore“, etichetta con chiaro inchiostro autobiografico, un Sangiovese superiore biologico, presentato nei giorni scorsi al Vinitaly. Perché Franco ama l’ambiente e le sue donne devono superare un test tutto green, lo spiega nell’intervista, per entrare nelle sue grazie.

D)  Franco da due mesi niente set porno,  come occupi il tuo tempo?

R) Mi dedico totalmente alle attività di cui mi occupavo, con meno tempo, anche prima. Quattro carriere nuove per sostituirne una. In particolare teatro, mental coaching, vino e  scrittura.

D) Iniziamo dal teatro, “Trattare con cura” ha fatto il pieno a Bologna. Sold out. Il pubblico apprezza. C’è tanta ironia, tanto di te e del sesso?

R) Le persone, senza distinzione di ceto sociale, mi hanno sempre chiesto come funziona sul set e quindi ho scritto uno spettacolo sul mondo “a tripla x” dove rivelo i retroscena di un pianeta di cui in tanti parlano, ma nessuno conosce bene. Poi l’attrazione uomo/donna, questi due animali che si cercano di continuo con dinamiche diverse nell’approccio, nello sviluppo e nella conclusione del rapporto. Siamo a metà tra tutorial e racconto biografico, ma non fine a stesso. Il 2 maggio sarò  in scena a Milano, un antipasto della stagione teatrale.

D) Calchi il palcoscenico e scrivi. Passione che coltivi da tempo, sei alla terza opera dopo “Trattare con cura” e “Tre giorni di buio”, con Gianluca Versace. Siamo curiosi di conoscere la  tua ultima fatica letteraria…

R) Si tratta di un thriller, partito molto bene. S’ intitola “Il guardiano del parco”,  scritto con Marco Limberti e ambientato nell’Appennino Tosco-Emiliano. Il 25 aprile ci consegneranno un premio al FIPILI Horror Festival, che raduna tutti gli appassionati di film horror. Cosa c’entriamo noi con un libro? Il romanzo nasce da una sceneggiatura, abbiamo realizzato anche delle clip, il film è rimasto in frigorifero ma all’editore è piaciuta l’idea. In questo caso è nato prima il film e poi il libro. Abbiamo un mucchio di materiale foto e video. Per questo siamo stati premiati.

D) Veniamo all’ultima impresa, quella agricola. Sei diventato produttore di vino, con un’etichetta presentata all’ultimo Vinitaly, com’e nata questa idea?

R)  Sono emiliano-romagnolo e grande appassionato di enogastronomia. Ho cercato  un partner per produrre un vino del quale essere orgoglioso, che mi rappresentasse: un Sangiovese superiore biologico. Un rosso, poi usciremo con un bianco. Seguo la politica dei piccoli passi. E’ prodotto nella Tenuta Santa Lucia, a Mercato Saraceno in provincia di Cesena, zona vocata a certi uvaggi. Sono veramente orgoglioso della scelta di produrre con un’azienda biodinamica!

D) L’hai battezzato “Il Peccatore” e non poteva essere diversamente…

R) Chiaro  riferimento al mio percorso, che non rinnegherò mai. Come ha detto San Giovanni “Se diciamo di essere senza peccato, inganniamo noi stessi e la verità non è in noi”… Va da sé che qui il peccato è quello di gola e  in questo senso è bene essere un peccatore.

D) Torniamo al biologico, perché questa scelta?

R) Ha un carattere etico e io adoro la natura. Sono amico di tanti sindaci e quando vedo costruire qualcosa mi arrabbio: diffido un po’ delle  persone che non amano  l’ambiente. Se uno non sta bene nella natura ha qualche problema con la sua personalità. Per stare con una donna faccio un test: prima in discoteca, poi una camminata nel bosco e a tirare con l’arco. Se si rompe le balle parte malissimo. Se è astemia, le fa schifo leggere, non le piace il bosco di cosa parliamo? Anche se fosse una super gnocca, grazie e arrivederci!

D) Pane, eros e natura! Ma quali sono gli oltraggi ambientali che ti fanno più arrabbiare?

R)  L’acqua… Quante bottiglie produciamo? I nostri nonni non ci crederebbero, loro neanche la pagavano. Trasportiamo tonnellate di plastica, non riesco a capirlo. Una follia!

D) Innamorato  e affascinato dalla natura, ma in concreto cosa fai per tutelarla nella vita di tutti i giorni?

R)  Cerco, non per tirchieria, di risparmiare acqua, luce e gas. A Castel Maggiore, dove abito, ho appena donato 8 alberi. Mi piace godere di un viale alberato in cui passerò tante volte nella mia vita e che ti può cambiare la qualità della giornata…

Gian Basilio Nieddu

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

marzo 8, 2019

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

Dell Technologies, tra i maggiori produttori mondiali di soluzioni tecnologiche, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai Governi europei e all’intero settore IT per stimolare un maggiore impegno congiunto verso la sostenibilità, con particolare attenzione all’ambito del public procurement dei servizi IT. Si calcola infatti che, nell’Unione Europea, la spesa pubblica si aggiri intorno a [...]

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

marzo 7, 2019

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

“L’Italia produce ogni anno oltre 4.720 miliardi di bottiglie di acqua minerale in PET e ne rilascia oltre 132.000 tonnellate nelle acque costiere, che in termini di CO2 prodotta corrispondono a 472.000 tonnellate emesse per la loro produzione e 925.000 tonnellate emesse per il loro trasporto, per un totale di 1.397.000 tonnellate di CO2 emesse!”. [...]

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

marzo 1, 2019

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

Da area industriale a enorme quartiere dell’innovazione: NOI Techpark è il nuovo polo culturale e tecnologico di Bolzano nato per ospitare aziende, start up, centri di ricerca e università.  Nature Of Innovation: è questo il significato dell’acronimo NOI Techpark. Un’opera di rigenerazione urbana che già nel nome rivela la sua natura inclusiva, destinata a trasformare [...]

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

marzo 1, 2019

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

Il prossimo 12 aprile 2019 a Firenze, il Museo Salvatore Ferragamo inaugura “Sustainable Thinking“, un percorso narrativo che si snoda tra le pionieristiche intuizioni del fondatore Salvatore Ferragamo nella ricerca sui materiali naturali, di riciclo e innovativi, e le più recenti sperimentazioni in ambito “ecofashion”. Il progetto espositivo, ideato da Stefania Ricci, Direttore del Museo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende