Home » Rubriche »Very Important Planet » Gianmarco “Fraska”: la musica e la terra delle Marche:

Gianmarco “Fraska”: la musica e la terra delle Marche

gennaio 17, 2014 Rubriche, Very Important Planet

«La musica è il mio rifugio anche nei momenti meno felici, per questo le sono grato e non la abbandonerò mai». E’evidente il legame indissolubile tra Gianmarco Frascaroli (in arte “Fraska) e la musica. Ma leggendo la sua biografia salta all’occhio un altro legame profondo. Quello con la sua terra, le Marche. Una volta esauriti gli impegni di lavoro, che lo portano spesso nella Capitale, il cantautore decide sempre di tornare nella sua casa di Sirolo, nella riviera del Conero. «Un luogo a contatto con la natura» che aiuta Fraska a “rigenerarsi” dopo essere stato nella grande città.

D) “Fraska”, il legame con le Marche è presente anche nella sua attività musicale?

R) Le Marche sono presenti nei video dei miei brani ma indirettamente anche nei testi delle canzoni. I testi delle canzoni li sviluppo e li scrivo dove vivo attualmente: a Sirolo, nella riviera del Conero. Si tratta di un luogo a contatto con la natura. Quando torno a casa dopo essere stato in una grande città avverto sempre il distacco da questo luogo ed ho la necessità di andare a “rigenerarmi” a contatto con la natura. L’elemento naturale credo sia una componente fondamentale per testi che si legano bene ai sentimenti e alle emozioni che una persona vive. Il Conero è un luogo molto particolare che spezza in due la pianeggiante riviera del medio-alto Adriatico. La sua peculiarità è di essere a picco sul mare. Un luogo che cerco di far conoscere non solamente attraverso le canzoni ma anche attraverso i miei canali web e social.

D) Il legame con la sua regione è stato riconosciuto pubblicamente…

R) Il 17 agosto 2013 alla Rotonda a mare di Senigallia ho ricevuto il premio “Marche ambassador of the year” per i meriti conseguiti nel promuovere l’immagine del territorio. Pochi giorni dopo al Teatro Cortesi di Sirolo ho ricevuto il premio Franco Enriquez 2013 per l’impegno civile e sociale e per la migliore novità discografica. Si tratta di due riconoscimenti ottenuti nella mia terra, un luogo da cui non riesco a staccarmi. Le Marche sono, a mio avviso, una terra non molto conosciuta al grande pubblico. Tuttavia questo fattore credo che sia in parte l’arma vincente. Chi scopre le Marche senza fare programmi, vive un’emozione e una sorpresa ancora maggiore.

D) Tuttavia negli ultimi tempi è costretto a viaggiare molto per la sua attività musicale. Come si muove per i suo spostamenti?

R) Per lavoro mi sto recando spesso a Roma e cerco di andarci sempre in treno da Ancona. Amo viaggiare con questo mezzo. Credo che la ferrovia sia un mezzo di trasporto molto comodo e soprattutto ha un impatto ambientale ridotto. Inoltre, permette di apprezzare i paesaggi: nel caso della tratta Ancona-Roma posso ammirare dal treno gli splendidi panorami dell’Umbria.

D) Nella sua vita quotidiana come coniuga la sua attenzione verso la natura? La vita sul Conero aiuta ad adottare comportamenti più sostenibili?

R) Il Conero, essendo in collina, per certi versi limita l’utilizzo della bici per svolgere mansioni quotidiane come la spesa. Nella vita di tutti i giorni cerco, tuttavia, di andare a comprare presso aziende agricole locali, molto diffuse nella zona, che oltre a frutta e verdura, trattano anche carne e latticini. Il mio obiettivo è quello di acquistare prodotti sani, locali e a ridotto impatto ambientale.

D) Parlando invece della sua ultima novità musicale, il singolo dal titolo “Bella”, come sono state le prime risposte del pubblico?

R) Le risposte sono positive. Dopo essere stato al “Roxy Bar” di Red Ronnie tornerò prossimamente a Roma per promuovere il singolo: sarò ospite del programma di Nino Frassica su Radio2 e parteciperò ad una serata benefica sabato 18 gennaio a Palestrina. A breve andrò a presentare il videoclip all’Edicola di Fiorello. Per quanto riguarda il video, c’è stato in pochi giorni un grande riscontro di visualizzazioni on-line. Essendo, la canzone, un inno alla bellezza, è piaciuta molto la partecipazione di Rossella Brescia nel video. Oltre ad essere una brava ballerina, Rossella Brescia, è anche una donna che rappresenta alla perfezione la bellezza italiana e mediterranea. Una bellezza naturale che non ricorre ad artifizi chirurgici.

Giuseppe Iasparra

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

settembre 18, 2019

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

Il costo di utilizzo è uno dei principali fattori di convenienza nell’usare un’auto elettrica, da preferire a una con motore a scoppio, benzina o Diesel. Questo è solo uno degli aspetti che emerge dallo Smart Mobility Report 2019, l’analisi che l’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano ha dedicato alla mobilità elettrica e che sarà presentata nella [...]

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende