Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Giralog: l’energia recuperata degli acquedotti:

Giralog: l’energia recuperata degli acquedotti

maggio 6, 2015 Campioni d'Italia, Rubriche

Energia da produrre utilizzando le fonti rinnovabili, energia da risparmiare, ma anche energia da recuperare. Se ne parla poco, eppure forse sarebbe, delle tre, la cosa più semplice: imbrigliare quell’energia già presente nei nostri impianti e sistemi e utilizzarla per scaldarci e alimentare case, macchinari, illuminazione. Eros Bridi, ingegnere trentino con esperienza anche nel settore dell’energia idroelettrica, aveva in mente questo concetto quando sette anni fa ha messo insieme le idee e fatto il primo disegno di Giralog sul suo tecnigrafo.

“L’idea mi è venuta quando mi trovavo per lavoro in una centrale idroelettrica vicino a Graz, in Austria. Parlando con i tecnici dell’impianto, ci confrontammo su come sfruttare la pressione dell’acqua”, spiega Bridi. Lo schizzo è diventato poi un prototipo in collaborazione con un’officina specializzata e nel 2012 è nata la società NextEnergy. “Giralog è nata in Italia in mezzo alle montagne, ed è lì che secondo me trova la sua prima applicazione. Questo sistema, oggi coperto da un brevetto europeo, permette di sfruttare la pressione dell’acqua in arrivo e in uscita dagli acquedotti per produrre energia elettrica, ottimizzando allo stesso tempo il funzionamento della rete idrica e alimentando in modo autonomo i campionatori per la sicurezza dell’acqua”.

Ecco come funziona: “L’acqua scende a valle ed entra in pressione attraverso le tubature nelle vasche di decantazione dell’acquedotto. Sfruttando l’energia cinetica, ossia la forza dell’acqua in entrata, si innesca il moto della turbina di Giralog, che girando produce elettricità. Questa viene trasformata da speciali inverter per la vendita in rete, oppure resa disponibile per alimentare utenze e macchinari direttamente sul posto. A questo punto l’acqua corre lungo altre tubazioni tramite la rete di distribuzione, fino alle nostre case. Di norma, essendoci un eccesso di pressione, all’ingresso dei centri abitati vengono installati dei riduttori di pressione: il nostro macchinario è facilmente installabile prima di questi dissipatori”. In questo modo, Giralog produce energia ininterrottamente, e migliora la gestione dell’acquedotto: “Di solito, al raggiungimento del livello massimo previsto, viene interrotto l’afflusso dell’acqua nelle vasche di decantazione. Queste aperture e chiusure causano variazioni di pressione, che alla lunga portano alla rottura di tubazioni. Consentendo di uniformare la pressione e l’afflusso, Giralog permette di raggiungere una situazione di equilibrio, e di ridurre così indirettamente i costi di manutenzione della rete”.

Non solo: attraverso dei sensori, rende anche possibile il controllo della rete idrica da remoto: “E’ possibile monitorare quanta acqua passa e quanta energia si produce, ma anche analizzare l’acqua e chiudere in automatico un ramo dell’acquedotto in casi di Ph alterato”.

I benefici sono ambientali, perché si recupera un’energia già disponibile, ed economici: “Un Comune può ricavare dalla vendita di energia circa 5.000 euro all’anno, con un tempo di rientro dell’investimento che non supera i sei anni. Inoltre, si riducono le spese per la manutenzione, non trascurabili: ogni rottura di un tubo, infatti, comporta costi per circa 3.500 euro”.

Oggi Giralog è già installata in due piccoli comuni trentini, Vattaro e Canal San Bovo, anche se le difficoltà sono state molte: “Ho incontrato diversi ostacoli burocratici, perché i tecnici degli uffici del territorio non sono abituati ad avere a che fare con innovazioni come la mia, non hanno le competenze. Inoltre, il mio sistema è anche un fattore di disturbo per molti, perché rompe quel business delle manutenzioni che vale svariati milioni di euro. Ma indietro non posso tornare: in Giralog ho investito molto, tutto di tasca mia: posso andare solo avanti”.

Per far conoscere Giralog, NextEnergy ha deciso di puntare sui tecnici: “Organizziamo visite guidate e corsi, anche il collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri, per far conoscere i vantaggi della nostra tecnologia. Inoltre, stiamo collaborando con l’Ispra per divulgare i risultati ottenuti nella gestione delle reti idriche”. Anche l’Università di Trento e il Politecnico di Milano si sono già detti pronti a collaborare con la società.

Per il futuro Bridi sta anche lavorando a nuove declinazioni del suo sistema: “Mi sto concentrando sugli impianti industriali, dove passano grosse quantità di acqua, e sugli edifici molto alti, in cui c’è bisogno di ridurre la pressione dell’acqua in caduta dai piani superiori. In entrambi i casi, Giralog permetterebbe di produrre energia”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

luglio 21, 2017

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

Ieri il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e  l’Assessore Pierfrancesco Maran hanno inaugurato i lavori per la costruzione dell’asilo pubblico nell’area di CityLife, nella neonata via Demetrios Stratos. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, sarà di 173.000 mq complessivi e ospiterà oltre [...]

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

luglio 20, 2017

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

La tecnologia al servizio della solidarietà. Parte oggi da Milano, presso il punto vendita Simply di Viale Corsica 21, il progetto Clothes for love, a cura dell’organizzazione umanitaria HUMANA People to People Italia e in collaborazione con Auchan Retail Italia e le principali amministrazioni comunali lombarde. Il progetto prevede il posizionamento di un nuovo contenitore [...]

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

luglio 20, 2017

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

La storica Ferrovia del Tanaro si rimette in marcia: dopo la sospensione della circolazione ordinaria nel 2012 e la terribile ferita alluvionale del novembre 2016, la linea ferroviaria Ceva-Ormea, è di nuovo pronta a partire, grazie al progetto “Binari senza tempo” della Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Regione Piemonte, Unione Montana Alta Valle Tanaro e il [...]

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

luglio 20, 2017

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

Attenzione al consumo di risorse, utilizzo di fonti rinnovabili, alimentazione biologica e a km. zero e forme di mobilità condivisa. Sono solo alcune delle buone pratiche che decretano il successo di strutture e località turistiche, apprezzate dal 48% degli Italiani, che pare abbiano deciso di premiare, anche in vacanza, le iniziative con maggiore rispetto dell’ambiente. Sono [...]

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

luglio 17, 2017

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

L’Agenzia del Demanio e il Touring Club Italiano hanno presentato i risultati della consult@zione pubblica online del progetto “Cammini e Percorsi”, iniziativa a rete promossa da MiBACT e MIT che, nell’ambito del Piano Strategico del Turismo 2017–2022, punta alla riqualificazione e riuso di immobili pubblici situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi. Il report esamina i [...]

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

luglio 17, 2017

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

“Lights on sustainability” è il nome dell’evento organizzato venerdì 14 luglio, a Roma, dal gruppo bancario ING Italia per celebrare i suoi dieci anni di impegno nel settore delle energie rinnovabili e per tracciare uno scenario dei principali trend della green economy e della sostenibilità, a livello globale e con un focus sull’Italia. La divisione wholesale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende