Home » Bollettino Europa »Rubriche » Glifosato: il tempo passa ma l’Europa non decide:

Glifosato: il tempo passa ma l’Europa non decide

giugno 13, 2016 Bollettino Europa, Rubriche

Sul gliofosato sembra che l’Europa stia scegliendo di non decidere. Senza prendere una posizione pubblica che decreti o meno la potenziale nocività del più utilizzato erbicida del mondo la burocrazia farà silenziosamente il suo corso. Ma cosa succederà in concreto? Se l’autorizzazione non verrà rinnovata l’impiego del diserbante sul suolo del Vecchio Continente cesserà?

Non è ancora chiaro, in questo momento, se questo stallo si possa configurare come una vittoria delle istanze ambientaliste o l’ennesima crisi di identità e paralisi decisionale dell’UE. Ripercorriamo brevemente la storia.

L’autorizzazione UE per il glifosato era già scaduta alla fine di giugno del 2012 ed è stata prorogata due volte. La Commissione, dopo non essere riuscita a rinnovare l’autorizzazione per 15 anni, ha proposto infatti un “rinnovo parziale”, per 12-18 mesi, ovvero fino alla fine del 2017, quando è previsto che l’ECHA (l’Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche) completi la valutazione degli effetti del glifosato sulla salute umana e l’ambiente.

Quando poi la scorsa settimana la palla è passata nelle mani del Consiglio, i 28 Stati Membri dell’Unione Europea hanno deciso di rinviare il voto sul rinnovo dell’autorizzazione all’uso dell’erbicida, perché non tutti si sono trovati in linea con quanto richiesto dalla Commissione Europea, che proponeva appunto di rinnovare l’autorizzazione (per un massimo di 18 mesi) del principio attivo contenuto nel Roundup della Monsanto, sospettato di essere cancerogeno. A pesare, al momento del voto sul rinnovo dell’autorizzazione, sono state le astensioni di sette Paesi, fra cui l’Italia, insieme a Francia e Germania, poi Austria, Grecia, Portogallo e Lussemburgo. Malta è stato l’unico Paese a votare contro, mentre gli altri 20 Stati UE hanno votato a favore.

I 28 hanno così deciso di non scegliere. Secondo la procedura, la stessa adoperata altre volte nell’autorizzazione all’import di organismi geneticamente modificati, in presenza di una ‘non decisione’ da parte dei Paesi UE, la Commissione Europea può ricorrere ad un ‘Comitato d’Appello’ chiedendo una nuova votazione e in caso di un ulteriore stallo, dare autonomamente il via libera alla propria proposta. Ma da indiscrezioni non sembra la strada che ha intenzione di seguire l’Esecutivo di Bruxelles dopo il 30 giugno, quando scadrà ufficialmente l’autorizzazione attuale all’uso del glifosato nell’Unione Europea. Nel caso in cui l’esecutivo UE, visto lo stallo dei governi dei 28, decida invece di non rinnovare il permesso per altri 18 mesi, gli Stati Membri avranno un massimo di 6 mesi per esaurire le scorte ancora in vendita e un massimo di 18 mesi, in totale, per fare uso di quelle già acquistate.

Tuttavia, anche il mondo scientifico è diviso. Secondo lo IARC, agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, è una sostanza probabilmente cancerogena, ma per l’EFSA (
European Food Safety Authority), per OMS e FAO è invece “improbabile” che possa causare tumori. Qualche settimana fa questi tre soggetti hanno, infatti, diramato un comunicato per sostenere che è “improbabile che l’assunzione di glifosato attraverso la dieta sia cancerogena per l’uomo”. La coalizione Stop Glifosato ha fatto però prontamente notare il sospetto “voltafaccia” dell’OMS che qualche tempo prima aveva messo in guardia circa gli effetti collaterali per la salute del glifosato.

“È scandaloso, ma purtroppo non così insolito per la Commissione tenere sul mercato pesticidi pericolosi dopo la scadenza della licenza. La Commissione ha prorogato l’autorizzazione per sostanze che l’Agenzia europea per le sostanze chimiche ha individuato come altamente dannose per la nostra salute. La novità è che i governi hanno smesso di avallare acriticamente le proposte della Commissione”. Greenpeace ricorda infatti che, solo quest’anno, la Commissione ha già esteso le licenze di altri 37 pesticidi, comprese sostanze che la l’ECHA ha classificato come “seria minaccia per la salute”.

Beatrice Credi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

dicembre 11, 2017

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

Esiste un avamposto della biodiversità sulla Terra prima della “fine del mondo”: si chiama Global Seed Vault (GSV) e si trova nell’arcipelago delle Isole Svalbard a 1.300 chilometri dal Polo Nord. Pochi ne conoscono l’esistenza, ma si tratta del più grande deposito di semi del mondo e potrebbe essere l’ultima risorsa dell’umanità in caso di [...]

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende