Home » Campioni d'Italia »Rubriche » GreenTo e UniToGo: sulle rive del Po studenti e docenti remano insieme verso la sostenibilità:

GreenTo e UniToGo: sulle rive del Po studenti e docenti remano insieme verso la sostenibilità

marzo 22, 2017 Campioni d'Italia, Rubriche

Il seme della sostenibilità ambientale ha attecchito tra docenti e studenti dell’Università di Torino, dove germogliano interessanti idee ed attività green a servizio di una migliore qualità della vita dentro e fuori l’Ateneo. Merito dell’iniziativa di Simone Conte e altri due amici che, nella primavera 2016, al Campus Luigi Einaudi hanno dato vita all’associazione GreenTo. I ragazzi mettono in moto la macchina, con l’organizzazione di worskshop, l’avvio di ricerche, studi e consulenza agli studenti su tematiche ambientali, ma anche azioni di critica politica come la pedalata per denunciare l’assenza di una pista ciclabile che colleghi i poli universitari della città. E infine un social network per premiare le azioni sostenibili.

Alla squadra guidata da Simone danno il loro apporto Silvia Cevasco, Dario Cottafava, Chiara Pellegrino, Federico Dattila, Giorgio Ghillardi, Cristian D’Affuso. “Siamo partiti in tre, quando ci siamo accorti che nel Campus Luigi Einaudi mancava il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti! Questa la spinta iniziale, poi via con le iniziative e ora siamo circa una settantina, con all’interno anche docenti e dottorandi”. Un bel gruppo. La prima meta è stata organizzare, grazie ad un progetto finanziato dalla Fondazione CRT –  delle giornate dedicate ai temi della sostenibilità nel Campus. “Abbiamo ospitato anche docenti di università estere – spiega Simone – e ci siamo concentrati su 5 temi: energia, rifiuti, cibo, acquisti ecologici e mobilità sostenibile”.

Si pensa, ma soprattutto si pratica la sostenibilità. Coltivata  anche dall’Università, che ha aperto un ufficio dedicato alle tematiche green. Parliamo di UniToGo, che mette insieme “professori e professoresse, ricercatori e ricercatrici, personale tecnico e amministrativo, studenti e studentesse – come si legge nel sito internet – con l’obiettivo di studiare e promuovere politiche sostenibili per Università“. Si vuole realizzare, in sostanza, un “Piano di Azione per la Sostenibilità Ambientale (ESAP – Environmental Sustainability Action Plan)” , utile per indirizzare le scelte ambientali in Ateneo. Il network, in questo caso, è guidato dal professor Egidio Dansero, delegato dal Rettore alla Sostenibilità Ambientale.

Una struttura con cui Simone e compagni collaborano attivamente: “Anche loro sono divisi in 5 gruppi tematici. All’interno di ognuno è presente un docente, un dottorando e un referente degli studenti. Tra le iniziative in corso il tavolo sulla mobilità sostenibile dove si è elaborato un questionario, poi diffuso tra gli studenti, i professori e la componente amministrativa dell’Università. Poi il tavolo sui rifiuti che ha conseguito risultati importanti: finalmente la differenziata nel Campus con le isole ecologiche che saranno attive da maggio”. Non mancano iniziative più ludiche, ma sempre con un obiettivo educativo come la cena verde: “dove ognuno porta qualcosa”: prodotti biologici, a km zero, stagionali, naturalmente.

Quando si parla di sostenibilità ambientale spesso si dimentica però la dimensione sociale e della partecipazione attiva dei cittadini. A GreenTo hanno pensato, oltre a riunioni, incontri ed eventi, ad un social network tagliato su misura sul tema della sostenibilità. “Si chiama GreenApesTorino. Un’applicazione che abbiamo lanciato grazie a due soci che avevano un contatto con un’associazione di Firenze che l’ha sviluppata“. “Funziona come Facebook o Instagram – spiega Simone – con la condivisione di immagini dedicate ad azioni sostenibili. In base ai Like ricevuti si ottengono banconote virtuali che si possono spendere per l’acquisto di prodotti scontati nei negozi che hanno aderito all’iniziativa. Alcuni offrono anche omaggi. Siamo partiti dall’Università, ma il nostro obiettivo è estendere il sistema a tutta la città. Vogliamo chiedere al Comune l’adesione”.

Sul tema mobilità – tema caldo per Torino – gli studenti hanno iniziato, ad esempio, a documentare i propri spostamenti in bici o con i mezzi pubblici. Della serie: green is cool! ”Vogliamo diventare un raccoglitore di idee - conclude Simone – sul nostro sito si trovano tutte le tesi dedicate a tematiche ambientali, mettiamo a disposizione tutti i dati sui consumi energetici, vogliamo migliorare la sostenibilità dell’Università”. Un’utopia concreta, che già si sta realizzando.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

dicembre 11, 2018

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

GBC Italia con UNESCO e il Comune di Ferrara organizzano dall’11 al 13 dicembre 2018 “Heritage & Sustainability“, un workshop internazionale incentrato sugli strumenti energetico-ambientali per la governance sostenibile del patrimonio architettonico esistente. L’evento, in collaborazione con la fiera RemTech Expo, si svolgerà tra due dei più prestigiosi edifici storici della città di Ferrara, il Castello Estense e il Palazzo Ducale. [...]

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

dicembre 7, 2018

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

Dopo la positiva esperienza del 2017, anche nel 2018, la Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) prosegue e rafforza il suo impegno a favore del contesto ambientale e paesaggistico della provincia di Cuneo promuovendo il “Bando Distruzione“, con il duplice obiettivo di distruggere le brutture e ripristinare la bellezza di un contesto paesaggistico e [...]

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

dicembre 6, 2018

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

I “muretti a secco” sono  stati inseriti, nei giorni scorsi, nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, confermando le motivazioni dei Paesi europei che congiuntamente ne avevano presentato la candidatura - Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera – facendo leva sulla “relazione armoniosa tra l’uomo e la natura”. L’arte dei muretti a secco, come si [...]

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

dicembre 3, 2018

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

Dopo il successo della prima edizione torna mercoledì 5 dicembre 2018, all’Environment Park di Torino, l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori locali del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi), per concentrarsi sulle criticità del ciclo dei rifiuti e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento [...]

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

novembre 30, 2018

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

MOTUS-E, l’associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo ambientale e consumeristico con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia attraverso il dialogo con le Istituzioni, il coinvolgimento del pubblico e programmi di formazione e informazione, ha rilasciato un comunicato stampa in cui rileva che la manovra finanziaria arrivata in Parlamento [...]

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

novembre 30, 2018

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

Ieri a Bruxelles è stata ufficialmente lanciata l’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) EAToriginal, la campagna di Coldiretti e altre associazioni europee per chiedere alla Commissione Europea di introdurre un’etichettatura obbligatoria sull’origine del cibo. La contraffazione e l’adulterazione di prodotti alimentari rappresentano infatti un grave rischio per la salute dei consumatori, soprattutto quando vengono utilizzati ingredienti di bassa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende