Home » Rubriche »Very Important Planet » Guethy Sini, il rapper che ripara le bici e canta il rispetto (per l’ambiente e la legalità):

Guethy Sini, il rapper che ripara le bici e canta il rispetto (per l’ambiente e la legalità)

E nato in Congo (classe 1990), è arrivato  in Italia nel 2007 con il padre per trovare un futuro migliore. Guethy Sini lo ha trovato nelle bici – le ripara al punto dedicato della Coop a Reggio Emilia – e nella musica. E’ salito alla ribalta nazionale per la polemica con il collega Bello Figo su “Io non pago l’affitto”. Guelthy al contrario: “io lo pago e non rubo”. Messaggio di legalità, mentre con il gruppo Hakuna Matata diffonde note di pace. Il loro ultimo lavoro s’intitola “No Stress“, il manifesto di una filosofia di vita basata sull’armonia, sulla visione positiva, sulla necessità di cambiare le cose attraverso l’impegno. Ne abbiamo parlato con lui…

D) Guethy, il vostro ultimo lavoro è “No stress” quasi un manifesto new age. C’è un messaggio che volete trasmettere…

R) Vogliamo che la gente torni a casa sollevata, vogliamo che la nostra musica faccia ridere, sognare, stare bene. Ci sono tante difficoltà nella vita e nel lavoro, ma la vita è bella e bisogna andare avanti. Quindi No Stress, perché lo stress  porta solo problemi. E’  una rovina. Abbiamo necessità di una vita sana e bisogna crearla, non complicarla. Dobbiamo essere veramente ottimisti fino alla fine anche quando non vediamo la via d’uscita. Ma questa ci sarà sempre.

D) Proponete delle novità rispetto al passato?

R) In questo lavoro offriamo diversi ritmi: tango, rumba, reggae. Così ognuno ritrova dentro il suo pezzo, il suo ritmo. Vogliamo comunicare con la nostra musica l’ottimismo, la voglia di fare e che i protagonisti e gli artefici di questo cambiamento dobbiamo essere noi. Se aspettiamo gli altri non cambia niente. Dal 6 aprile – prima tappa al BluJ di Reggio Emilia – inizia il nostro tour che definiamo un tour della cura inteso come terapia positiva per chi viene ad ascoltarci. Vogliamo che la gente torni a casa felice e lasciare un segno positivo nella loro anima…

D) La sera suoni, durante il giorno ripari bici. Pensi che le due ruote portino felicità? Pedalare – come suonare – è una terapia?

R) Io vedo l’armonia, ho gioia in questo lavoro come la sera quando vado a suonare. Le persone non hanno capito l’importanza della bici, pedalare ti aiuta fisicamente e moralmente perché vedi le cose meglio, riesci a godere della natura. Ringrazio Dio di avermi portato in questo settore che paragono a quello musicale. Quando sistemo bene una bici e posso dire ho fatto veramente un bel lavoro allora è come trasmettere l’allegria con le canzoni. Andare in bici è vivere il mondo vero, ma la gente si butta sulle auto…

D) Hai appena citato la natura, che rapporto hai con l’ambiente?

R) Rispettare la natura è rispettare l’ambiente. Non c’è regola che valga di più di questa. Se rispetti la natura non inquini. La natura è la vita, non possiamo vivere senza. Mi fa male quando vedo persone che vanno contro questa legge, bisogna spingere perché rispettino la natura.

D) E tu cosa fai per rispettarla?

R) Nel mio piccolo canto questo messaggio di rispetto: abbiamo una Terra sola…

D) Sei balzato nella cronaca nazionale per la polemica con il tuo collega rapper Bello Figo che ha cantato “Io non pago l’affito”, quasi un manifesto del vivere alle spalle degli altri. Tu gli hai fatto il controcanto…

R) Quando l’ho ascoltato ho subito capito come una persona può rovinare l’immagine di migliaia e migliaia di altre che lavorano, che sudano, che fanno sacrifici, che pagano l’affitto. Per questo ho risposto, anche per difendere  tantissime altre persone. Noi andiamo oltre, vogliamo il vero amore e l’armonia.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

dicembre 11, 2018

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

GBC Italia con UNESCO e il Comune di Ferrara organizzano dall’11 al 13 dicembre 2018 “Heritage & Sustainability“, un workshop internazionale incentrato sugli strumenti energetico-ambientali per la governance sostenibile del patrimonio architettonico esistente. L’evento, in collaborazione con la fiera RemTech Expo, si svolgerà tra due dei più prestigiosi edifici storici della città di Ferrara, il Castello Estense e il Palazzo Ducale. [...]

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

dicembre 7, 2018

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

Dopo la positiva esperienza del 2017, anche nel 2018, la Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) prosegue e rafforza il suo impegno a favore del contesto ambientale e paesaggistico della provincia di Cuneo promuovendo il “Bando Distruzione“, con il duplice obiettivo di distruggere le brutture e ripristinare la bellezza di un contesto paesaggistico e [...]

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

dicembre 6, 2018

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

I “muretti a secco” sono  stati inseriti, nei giorni scorsi, nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, confermando le motivazioni dei Paesi europei che congiuntamente ne avevano presentato la candidatura - Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera – facendo leva sulla “relazione armoniosa tra l’uomo e la natura”. L’arte dei muretti a secco, come si [...]

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

dicembre 3, 2018

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

Dopo il successo della prima edizione torna mercoledì 5 dicembre 2018, all’Environment Park di Torino, l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori locali del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi), per concentrarsi sulle criticità del ciclo dei rifiuti e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento [...]

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

novembre 30, 2018

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

MOTUS-E, l’associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo ambientale e consumeristico con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia attraverso il dialogo con le Istituzioni, il coinvolgimento del pubblico e programmi di formazione e informazione, ha rilasciato un comunicato stampa in cui rileva che la manovra finanziaria arrivata in Parlamento [...]

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

novembre 30, 2018

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

Ieri a Bruxelles è stata ufficialmente lanciata l’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) EAToriginal, la campagna di Coldiretti e altre associazioni europee per chiedere alla Commissione Europea di introdurre un’etichettatura obbligatoria sull’origine del cibo. La contraffazione e l’adulterazione di prodotti alimentari rappresentano infatti un grave rischio per la salute dei consumatori, soprattutto quando vengono utilizzati ingredienti di bassa [...]

Dissalatori, soluzione alla carenza d’acqua? Ma serve una normativa sugli scarichi

novembre 28, 2018

Dissalatori, soluzione alla carenza d’acqua? Ma serve una normativa sugli scarichi

Con la siccità che, ogni anno, coinvolge anche il nostro Paese, a causa dei cambiamenti climatici, il mare potrebbe diventare la principale risorsa idrica disponibile. La dissalazione dell’acqua marina può dunque rappresentare una valida soluzione alla crisi idrica che quasi sicuramente ci troveremo ad affrontare. Serve però una normativa specifica sul funzionamento degli impianti e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende