Home » Rubriche »Very Important Planet » “Hanno sempre ragione gli animali”. Intervista a Melissa P.:

“Hanno sempre ragione gli animali”. Intervista a Melissa P.

novembre 5, 2010 Rubriche, Very Important Planet

courtesy of ComicsblogNon più solo scrittrice. Melissa Panarello, nota a tutti come Melissa P., la ragazzina che a 18 anni vendeva 3 milioni di libri con il suo “Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire”, oggi di anni ne ha 25 e da qualche mese ha esordito anche come conduttrice tv, su La7, al fianco dell’istrionica Victoria Cabello.

Tradita da un filo di emozione, si prepara per la diretta televisiva. Non la sua, quella di Santoro: ieri sera è stata invitata ad Anno Zero, su Rai 2, in qualità di “esperta” di erotismo in età adolescenziale. Provocatoria e autorevole ospite, è stata chiamata a commentare i più recenti scandali a sfondo sessuale della politica. Ma tra “falsi perbenismi” e “forvianti imposizioni sociali”, come dice, la soluzione per ricucire il rapporto lacerato tra uomo e natura lei sembra averla trovata. Sta nel corpo, che sa, sente, guida l’essere umano verso i desideri autentici.

La teoria dell’amore che fa da sfondo al suo ultimo libro, “Tre” (Einaudi, 172 pp., € 16,00), è un invito alla poligamia.

D) Melissa, hanno forse ragione gli animali, che seguono le “leggi di natura” e si accoppiano liberamente, senza i vincoli della morale?

R) Hanno sempre ragione gli animali. Noi umani dovremmo affidarci a loro nella gestione del corpo. La società non è più abituata a comprendere i propri desideri. Segue l’istinto, che spesso è cattivo. L’unica salvezza è tirarsi fuori da un’imposizione sociale e culturale molto forte, che imbriglia la nostra sessualità con categorie morali. Sfuggire ai condizionamenti del Vaticano e comandare il proprio corpo liberamente. Fare tutto ciò che vogliamo, nel rispetto dell’altro.

D) Una libertà preadamitica… Ma come la mettiamo con la gelosia, sentimento negativo, assai diffuso tra gli uomini? Le regole del mondo animale non insegnano a gestirla…

R) Non credo che l’essere umano sia nato geloso. Questo è piuttosto un retaggio culturale. Come lo è il tradimento, che non è nient’altro che mancanza di lealtà nei confronti dell’altro. Se sei single oppure fai sesso con 10 persone, l’importante è che tu sia libero. Il traditore non è chi va a letto con altri, ma chi nasconde al compagno il proprio desiderio.

D) Ci spieghi meglio… Il tradimento è lecito, basta denunciarlo?

R) Ancora una volta, dobbiamo imparare dagli animali. Siamo curiosi, noi uomini: pretendiamo di governare i rapporti in modo territoriale, cioè di essere monogami. Ma sbagliamo. Gli animali sono territoriali solo durante la riproduzione. Se devono fliare, instaurano col compagno o la compagna un rapporto esclusivo. Dopodichè, quando il dovere è finito, coltivano altre forme di piacere. Il mio messaggio è: viviamo il corpo liberamente. Non fraintendete, non sono i bassi istinti quelli da seguire. E’ il desiderio autentico.

D) Ci fa l’esempio di qualche situazione in cui ritrova, oggi, questo modello amoroso del “desiderio autentico”?

R) Guardandomi intorno, direi che lo constato ben poco. Non certo nei vari episodi agli onori della cronaca degli ultimi tempi, nei vari “bunga bunga” party. In quei festini erotici non c’è neanche l’ombra del desiderio autentico del piacere che io intendo. Lì non c’è eros, si tratta solo di uno scambio di favori.

D) Non le sembra che il soddisfacimento del piacere faccia più rima con “progresso”, piuttosto che con “natura”? Viviamo nella società del “tutto e subito”, anche l’amore è condizionato da queste dinamiche.

R) Infatti io sono contraria al progresso, rappresenta l’involuzione. Non possiedo neppure un’automobile. Mi sposto a piedi o con i mezzi pubblici, per quanto posso.

D) E’ una convinta ambientalista?

R) Cerco di non sprecare, nel rispetto dell’ambiente. Vivo in coppia, in una casa molto calda: accendiamo il riscaldamento un’ora al giorno, neanche tutti i giorni. Non vorrei fare brutta figura, ma anche con la doccia risparmio: non faccio la doccia sette giorni su sette. Preferisco concedermi un bagno due o tre volte a settimana. Sicuramente, questo mi permette di consumare molta meno acqua. E poi, quelli del bagno, sono i momenti in cui i miei gatti sono più felici. Soprattutto uno, che, ammetto, è un felino anomalo: ama tuffarsi e giocare nella vasca con me.

Letizia Tortello

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende