Home » Bollettino Europa »Rubriche » Horizon 2020: 70 miliardi di euro per ricerca e innovazione. Opportunità per le PMI:

Horizon 2020: 70 miliardi di euro per ricerca e innovazione. Opportunità per le PMI

dicembre 2, 2013 Bollettino Europa, Rubriche

Parte Horizon 2020, il Programma quadro dell’UE a sostegno della ricerca e dell’innovazione. Avrà ufficialmente inizio il 1° gennaio 2014 e vanta un budget per il periodo 2014-2020 di 70,2 miliardi di Euro destinati a soggetti sia pubblici che privati. È stato approvato dal Parlamento Europeo con alcune modifiche che mirano ad incrementare il supporto alle PMI, rendere il settore scientifico più attraente  e, soprattutto, destinare maggiori fondi alla ricerca sull’energia non fossile. Un grande risultato se si pensa che è uno dei pochi capitoli di spesa del prossimo bilancio UE ad aver visto un incremento nello stanziamento economico.

Il più grande programma di ricerca mai promosso dall’Europa, in attesa del voto dagli Stati Membri, contiene tre principali capitoli. Il nuovissimo “Leadership industriale”, (22% del bilancio, 17 miliardi di Euro, 3,4 dei quali destinati alle PMI), che include nuovi investimenti nel campo della biotecnologia e della tecnologia spaziale, oltre all’accesso al capitale di rischio per le piccole e medie imprese. L’intento è quindi quello di accompagnare l’industria nello sviluppo di “processi innovativi”. Il secondo dal titolo “Eccellenza scientifica”, riguarda le sovvenzioni a singoli ricercatori e nuovi investimenti in tecnologie e formazione per i futuri scienziati, con particolare attenzione alla creazione di cluster di università e alla mobilità dei lavoratori (32% del bilancio 24 miliardi di Euro). Le restanti risorse, la maggioranza cioè 29 miliardi di Euro, saranno impiegate per la sezione denominata “Sfide per la società”. Un capitolo che ha come target settori multidisciplinari prevedendo nuovi investimenti nella sanità, sicurezza, libertà, energia, trasporti, agricoltura e progetti dedicati alle azioni sul clima.

Uno stanziamento complessivo che sale a 78,6 miliardi se si considerano ulteriori voci: 2,7 miliardi per l’Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia, 1,6 miliardi per l’Euratom e 3,2 miliardi destinati ad altre istituzioni UE che si occupano di ricerca.

Insieme a Horizon 2020, il Parlamento Europeo ha approvato anche il Programma per la competitività delle imprese e PMI (Cosme) 2,3 miliardi di Euro di cui 1,4 saranno utilizzati per facilitare l’accesso al credito per le PMI attraverso garanzie su finanziamenti fino a 150 mila Euro.

Un’ulteriore novità riguarda la semplificazione nell’accesso e nella gestione dei bandi e la priorità per i progetti in grado di avere un impatto immediato sull’occupazione. E’ prevista anche l’istituzione di “Fast track to innovation“, una corsia preferenziale pensata per accorciare i tempi di realizzazione delle idee più innovative.
 La Commissione punta comunque a ridurre a un massimo di otto mesi il periodo tra la presentazione del progetto e il finanziamento.

Inoltre, la distribuzione delle risorse non prevede quote di fondi per ogni Paese. I fondi verranno erogati ai singoli progetti sulla base di una classifica stabilita da valutatori indipendenti. Il cofinanziamento da parte UE può arrivare al 100% dei costi diretti ammissibili per quanto riguarda la ricerca, al 70% per l’innovazione, a meno che non si tratti di ONG. Ogni bando avrà un termine di scadenza per la presentazione delle domande, che potranno essere formalizzate attraverso un portale unico. I primi bandi saranno ufficialmente lanciati l’11 dicembre.

In contemporanea, il Consiglio e il Parlamento europeo hanno approvato il 7° Programma di Azione Ambientale dell’UE , che guiderà le scelte politiche europee in materia di politica ambientale e climatica per i prossimi sette anni. Proposto dalla Commissione nel novembre 2012, il Programma individua nove obiettivi prioritari fino al 2020 che si possono riassumere nella protezione della natura e nel rafforzamento della resilienza ecologica, nel supporto alla crescita sostenibile a basso tenore di carbonio, nonché efficiente dal punto di vista delle risorse; e nella lotta alle minacce per la salute.

Il Programma stabilisce un quadro di riferimento per sostenere la realizzazione di questi obiettivi attraverso l’implementazione delle conoscenze scientifiche e il supporto agli investimenti, oltre ad una migliore attuazione della legislazione ambientale dell’UE. Ecco perché d’ora in avanti il 7° Programma e Horizon 2020 lavoreranno in stretta sinergia sia a livello nazionale che regionale. Non a caso, in questa occasione il Commissario all’Ambiente Potočnik ha dichiarato: “Sono molto lieto che il nuovo Programma sia stato approvato formalmente. Abbiamo tutti bisogno di renderci conto che la difesa ambientale e le sfide climatiche sono essenziali anche perché rappresentano un’opportunità di crescita a lungo termine e di benessere sociale. Lavorerò a stretto contatto con gli Stati membri, il Parlamento Europeo, le autorità regionali e locali, le imprese e le ONG per iniziare ad attuare il Piano così da raggiungere gli obiettivi ambiziosi che ci siamo prefissati entro il 2020 “.

Beatrice Credi

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

novembre 24, 2016

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ieri mattina ha accolto la richiesta di Greenpeace e del Pesticide Action Network (PAN) Europe stabilendo che i test di sicurezza condotti dalle aziende chimiche per valutare i pericoli dei pesticidi devono essere resi pubblici. Per la Corte di Giustizia questi studi rientrano infatti nell’ambito delle “informazioni sulle emissioni nell’ambiente“, [...]

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

novembre 24, 2016

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

Guido Barilla, Presidente della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha incontrato ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per presentare il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione dal titolo “Mangiare Meglio, Mangiare Meno, Mangiare Tutti” che si terrà il 1° dicembre 2016, all’Università Bocconi di Milano. Un grande evento interdisciplinare per creare un [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende