Home » Campioni d'Italia »Rubriche » Il Festival di Chiara. “Sandalia Sustainability”: il cinema ambientale dal mondo alla Sardegna:

Il Festival di Chiara. “Sandalia Sustainability”: il cinema ambientale dal mondo alla Sardegna

marzo 14, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

“Sapete che a Teheran, capitale dell’Iran, l’inquinamento atmosferico è così alto che le autorità  nelle giornate a più alta densità di polveri sottili chiudono le scuole elementari per preservare i polmoni e la salute dei bambini?”. Che nel paese mediorientale i veleni nell’aria siano un problema serio lo scopriamo, per assurdo, ad Abbasanta, un piccolo Comune della Sardegna interna, dove da anni c’è un Festival Cinematografico dedicato all’ambiente, che presenta opere in arrivo da tutto il mondo. “Abbiamo 1.950 opere e ben 196 arrivano dall’Iran, poi 182 dall’ India e, naturalmente, è ben rappresentata anche l’Italia con 128 produzioni” ci spiega Chiara Fadda, presidente dell’Associazione Anima Libera,  che nel 2010 ha scommesso sul  “Sandalia Sustainability Film Festival – Visioni itineranti di stili di vita sostenibili“, una manifestazione che sposa in pieno la filosofia glocal, ovvero  la compresenza di una dimensione globale (con documentari da tutto il pianeta, grazie alle piattaforme internazionali dedicate alle manifestazioni cinematografiche) e una dimensione locale, con tante iniziative legate al  territorio.

“In questa edizione – specifica Chiara – alle proiezioni e alle premiazioni dei film scelti dalla Giuria abbiamo associato una giornata dedicata alle erbe spontanee ed alle autoproduzioni del territorio. Un’economia dal basso che sta coinvolgendo sempre più persone. Tra i soggetti coinvolti c’è la Casa dei Semi di Domusnovas Canales, una frazione del Comune di Norbello che si occupa di raccogliere e preservare i semi ovvero le varietà tipiche del territorio”. E tre le iniziative del Sandalia Festival 2018 c’è dunque anche lo scambio di semi tra coloro che sono alla ricerca delle varietà rare e da tempo marginalizzate dai processi di industrializzazione agricola. Una comunità silenziosa, fatta di persone e gruppi che si oppongono, con piccole coltivazioni alla standardizzazione e alla perdita di biodiversità: “Noi sardi – spiega Chiara -  siamo un popolo di raccoglitori o perlomeno è ancora fertile l’usanza di uno scambio con la natura”. Ovvero tanti appassionati di asparagi ed erbe selvatiche (da conoscere per gli amanti della cucina il finocchietto selvatico!), lumache, funghi e tanti altri prodotti del bosco, che non si limitano alla passività della fruizione di un film in poltrona, ma vogliono partecipare attivamente e dare il loro contributo. “Oltre alle proiezioni  sono in programma delle degustazioni che hanno l’intento di valorizzare queste pratiche che hanno un senso economico, sociale e culturale”, aggiunge Fadda.

Il Festival Sandalia ha inoltre una versione itinerante, con l’organizzazione di proiezioni in vari paesi e città della Sardegna: “Continuiamo fino a fine marzo e ci sono ancora delle occasioni per partecipare, chi è interessato può scriverci a associazioneanimalibera@gmail.com“. Chiara è un vulcano inarrestabile. Ma come è nata l’idea del Festival, le chiediamo. Cosa ha portato una psicologa a dedicarsi alla divulgazione del cinema ambientale? “Dopo la laurea in psicologia ho frequentato un master in progettazione sostenibile del paesaggio, un altro in comunicazione e poi grazie ai voucher della Regione Sardegna sull’alta formazione ho potuto ancora seguire un master in regia e sceneggiatura a Bologna dove fui ospite in casa di un’amica che in pratica aveva eliminato completamente la plastica dai suoi acquisti. Era una consumatrice molto attenta alle ricadute ambientali e mi ha contagiato. Insomma, tutto torna: arte ed ambiente, poi ho visto il bando della Regione e coinvolgendo i Comuni di Abbasanta e Norbello ho dato vita a questa idea, che ha avuto il sostegno anche della Fondazione di Sardegna (la fondazione che fa capo al Banco di Sardegna Ndr)”.

Domenica 18 marzo il festival Sandalia 2018 vedrà la sua parte conclusiva, tra ricette di erbe selvatiche e proiezioni di film che parlano di bioedilizia, agricoltura sostenibile, cambiamenti climatici, autoproduzione di energia, efficienza energetica, sovranità alimentare e diverse altre tematiche. “Un’altra declinazione pratica della sostenibilità sarà un laboratorio pratico per la produzione di unguenti grazie all’uso di erbe selvatiche“. Immaginario e pratica sostenibile vanno dunque insieme al Sandalia Film Festival dove meritano una citazione da “Campioni” anche  i quattro giurati -   Valeria Patanè, Pia Brancadori, Antonello Carboni e Pio Bruno – che hanno visionato centinaia di ore di documentari ambientali da ogni angolo del pianeta per offrirle al pubblico.

Gian Basilio Nieddu

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende