Home » Bollettino Europa »Rubriche » Il Parlamento Europeo verso veicoli commerciali più “leggeri”:

Il Parlamento Europeo verso veicoli commerciali più “leggeri”

ottobre 4, 2010 Bollettino Europa, Rubriche

Connie Hedegaard, Courtesy of TreehuggerLa Commissione Ambiente del Parlamento Europeo è impegnata, tra oggi e domani, nella discussione di in un ordine del giorno piuttosto ricco, che spazia dai conti economici ambientali europei, alla revisione del piano per l’efficienza energetica, all’approvazione di una bozza di risoluzione in vista della Conferenza sul Clima di Cancun del 29 novembre.

Ma in agenda era anche previsto, per il 4 ottobre, uno scambio di opinioni con il Commissario al Clima Connie Hedegaard, sul programma di lavoro della Commissione per il 2011, da approvare nella prossima seduta del 27 ottobre. A quanto riferisce l’Ansa durante questo incontro si sarebbe raggiunto un primo accordo sulle nuove regole per disciplinare i veicoli commerciali “verdi“.

La proposta approvata dalla Commissione Ambiente prevede infatti che i mezzi commerciali leggeri, costruiti da oggi al 2020, debbano inquinare meno. Un risultato che pare abbia soddisfatto il commissario Hedegaard, anche se, di fronte all’impatto della crisi economica sul settore auto, gli eurodeputati hanno spinto per ammorbidire la bozza della Commissione, abbassando le possibili multe per i costruttori rispetto alla bozza iniziale.

La maggioranza degli eurodeputati della commissione ha optato per fissare il target medio di emissioni per i veicoli commerciali leggeri (quelli con un peso inferiore ai 2.160 kg) a 140 grammi di CO2 per chilometro al 2020, leggermente più elevato rispetto alla proposta di 135 grammi di CO2 per chilometro della Commissione e di altri europarlamentari.

Tutti d’accordo invece sulla necessità di incentivi, come i “supercrediti” per i veicoli più efficienti, che possano incoraggiare le case automobilistiche a raggiungere i target di riduzione delle emissioni. La multa per chi non si adeguerà ai nuovi limiti entro il 2019, di contro, sarà fissata, secondo la proposta, a 95 euro a veicolo per ciascun grammo di CO2 oltre la soglia.

“Il risultato del voto della Commissione Ambiente del Parlamento europeo – ha commentato il commissario UE al Clima al termine dell’incontro - mostra che gli eurodeputati sostengono un obiettivo ambizioso per il 2020 e che tempi e livelli del target a breve termine non sono in questione“. Secondo Connie Hedegaard, questo tipo di provvedimenti “é infatti necessario per dare all’industria automobilistica una certezza nella pianificazione e assicurare che le riduzioni di CO2 e una migliore efficienza del carburante per i veicoli commerciali leggeri non vengano rinviate”.

Nella sessione plenaria di Bruxelles del 6 e 7 ottobre saranno invece affrontati altri urgenti temi all’ordine del giorno, ovvero la strategia dell’Unione Europea sulla biodiversità, in vista della conferenza del 18 e 19 ottobreNagoya, in Giappone, e la la possibilità di una moratoria sulle trivellazioni petrolifere in alto mare, in considerazione di quanto avvenuto nei mesi scorsi nel Golfo del Messico.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende