Home » Bollettino Europa »Rubriche » In Europa il 2014 inizia sotto la stella della green economy:

In Europa il 2014 inizia sotto la stella della green economy

gennaio 7, 2014 Bollettino Europa, Rubriche

Il 2014 in Europa sembra iniziare sotto una buona stella. Voglio che l’economia sia il tema della Settimana Verde dell’anno prossimo e dedicheremo tutto il 2014 alla green economy, per rendere la nostra un’economia circolare, che vive in armonia con la natura”, queste le parole del Commissario UE all’ambiente, Janez Potocnik, qualche mese fa.

L’obiettivo che l’UE si pone di realizzare nei prossimi 12 mesi dell’anno – in cui, tra l’altro, il nostro Paese avrà il semestre di turno della presidenza del Consiglio dell’Unione – è quello di aumentare i 20 milioni di posti di lavoro legati all’ambiente, che già esistono sul territorio del Vecchio Continente. Un risultato chiave della strategia Europa 2020, il piano UE per la crescita e l’occupazione, dedicato alla necessità di uno sviluppo sostenibile e inclusivo attraverso la promozione di un’economia competitiva e più verde. Una priorità sarà sostenere le imprese nella transizione, aiutandole ad acquisire le competenze e la formazione necessarie per lavorare nella green economy, permettendo loro di competere a livello globale.

Anche alla luce dei dati dellEurobarometro 2013 su “PMI, efficienza delle risorse e mercati verdi”, dai quali emerge quanto le Piccole e Medie Imprese europee si stiano realmente impegnando a traghettare l’intero settore verso la green economy. 9 imprese su 10 hanno adottato almeno una misura di miglioramento della propria efficienza energetica o delle risorse ottenendo anche una notevole riduzione dei rifiuti (67%), risparmio energetico (67%) e dei materiali (59%). Da aggiungere, poi, come la metà delle PMI sostengano il riciclo ed il risparmio di acqua per una percentuale che in entrambi i casi si aggira intorno al 51%. Inoltre, la metà offre prodotti e servizi “green” come l’etichettatura ecologica, la progettazione ecocompatibile e la produzione biologica, mentre oltre un terzo di esse si occupa di materiali riciclati, un 6% in più rispetto al 2012.

Per ottenere questi risultati il 34% delle PMI si affida ai contributi e alle sovvenzioni per sostenere gli investimenti sull’efficienza delle risorse. Contributi che, nell’anno a venire, la Commissione Europea intende implementare attraverso, per esempio, il programma Cosme che, nel periodo 2014-2020 e con un budget di 2,3 miliardi di Euro, sosterrà lo sviluppo competitivo e la cultura imprenditoriale delle PMI europee.

Il Pacchetto Clima ed Energia dell’UE riflette, inoltre, il riconoscimento della creazione di posti di lavoro attraverso le sfide climatiche ed energetiche. Gli impieghi verdi si applicano, infatti, a una vasta gamma di settori, dall’edilizia, ai trasporti; dall’approvvigionamento energetico, all’ingegneria, fino alle scienze. A questo proposito, l’iniziativa EU “New Skills for New Jobs” (Nuove competenze per nuovi lavori), dovrebbe contribuire a sostenere il passaggio ad un’economia a basse emissioni di carbonio, consentendo agli Stati Membri di anticipare le future esigenze del mercato del lavoro in questo settore, rendendo la crescita verde una possibile soluzione alla crisi disoccupazione attuale.

Per comprendere meglio il futuro della crescita verde in Europa, concentrandosi sui suoi aspetti economici, sociali e finanziari, segnaliamo la conferenza che si terrà a Bruxelles il 29 gennaio dal titolo “Green growth, green jobs: Integrating employment and environmental policies across Europe. Una prima occasione per valutare, concretamente, l’impatto della crescita verde sul mercato del lavoro e la creazione di nuovi posti di lavoro in linea con le tecnologie verdi, analizzare gli investimenti e le opportunità di finanziamento e condividere le migliori pratiche.

Beatrice Credi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende