Home » Campioni d'Italia »Rubriche » In Friuli nasce la prima chitarra artigianale con legno FSC: musica contro la deforestazione illegale:

In Friuli nasce la prima chitarra artigianale con legno FSC: musica contro la deforestazione illegale

maggio 23, 2018 Campioni d'Italia, Rubriche

Certificata dal liutaio per il suono, certificata da FSC per la sostenibilità del legno. Stiamo parlando della prima chitarra in Italia ad essere prodotta artigianalmente e certificata – con certificazione non solo dei legni, ma dell’intero progetto – dall’organizzazione internazionale non governativa Forest Stewardship Council. Un riconoscimento che è più di un semplice “bollino”, indica un percorso di fornitura attraverso la gestione responsabile di foreste e piantagioni. In questo caso di 7 specie arboree: Abete Rosso, Mogano, Rovere Chiaro e Scuro, Betulla, Pao Ferro e Ovangkol. Non è la prima chitarra al mondo con “impronta sostenibile”, esistono altri produttori su scala semi-industriale – come l’americana Martin Guitar, che già utilizza legni FSC e commercializza il prodotto a livello mondiale – ma qui siamo di fronte al mix irripetibile di materiale e immateriale che caratterizza il miglior Made in Italy.

L’opera è firmata infatti dal liutaio Marco Lorenzon e dal wood expert Gianni Cantarutti, a cui si deve l’idea. Friulano di Manzano, in provincia di Udine, Cantarutti è il fondatore di Slow Wood e curatore di Lignamundi, una xiloteca (una raccolta di specie legnose) ricchissima di materiali. “Faccio parte dell’Associazione Culturalegno e ho pensato di coinvolgere un giovane associato in questa missione: il liutaio Marco Lorenzon. Abbiamo pensato che lo strumento musicale rappresenti uno dei simboli più attrattivi per parlare e comunicare all’opinione pubblica. La musica parla a tutti, tocca il cuore e l’anima di tutti“. Una chiara operazione mediatica, ma a fin di bene: far sapere che per proteggere il pianeta dai tagli indiscriminati esistono dei legni che possono essere usati con coscienza (ambientale).

Un’azione necessaria perché oggi nel mondo ci sono troppe ruspe in azione e l’Italia è uno dei principali importatori di legno in Europa: “Abbiamo dei legni che vengono da foreste dove esistono forti criticità, ovvero tagli illegali ed uno sfruttamento intenso dell’ambiente – sottolinea Cantarutti- Impiegare legname certificato nelle attività produttive è un messaggio per tutti. E’ necessario che ci si ponga sempre il problema e la domanda: in questo caso che legno sto usando? Il settore degli strumenti musicali muove molti soldi, c’è un industria dietro. Quindi con il nostro lavoro pensiamo di poter incidere concretamente“.

La chitarra dei sette legni è anche un’opportunità per parlare del Sistema di certificazione FSC: “Una certificazione valida in particolare per i legni tropicali, maggiormente bersagliati delle attività illegali. Colgo l’occasione – dice Cantarutti – per sottolineare che i danni maggiori sono creati più dagli allevamenti estensivi che dai piccoli tagliaboschi locali. Un esempio che conoscono in tanti: la coltivazione dell’olio di palma. Una coltivazione per cui sono state bruciate estese foreste”.

E in Occidente? E’ vero che i boschi stanno riguadagnando terreno, ma in precedenza tante foreste europee sono andate in fumo ed il paesaggio si è completamente antropizzato. “E se ne vede ancora l’eredità – spiega Cantarutti – Pensiamo al ginepro in Sardegna: ora c’è di nuovo quantità, ma la qualità non è più quella di una volta”.

La chitarra di Lorenzon/Cantarutti è dunque destinata a diventare “un amplificatore della campagna sul legno certificato“. “Negli strumenti musicali – prosegue Gianni – si utilizzano legni a lento accrescimento: l’ebano per esempio. Il problema è però la riforestazione perché è più facile farla con varietà a crescita veloce, ma spesso questa scelta è dannosa. Che senso ha piantare degli eucalipti australiani in Sardegna? Meglio le specie locali, bisogna vedere lungo. In un paese come il nostro dove c’è molta cultura, bisogna ripiantare quelle specie che raccontano storie tradizionali autoctone“. Un messaggio glocal da far risuonare sulle corde della nuova chitarra, in giro per la Penisola.

Gian Basilio Nieddu

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

settembre 15, 2018

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

Per il trentunesimo anno consecutivo, domenica 16 settembre torna a Cambiano, in provincia di Torino, la manifestazione “Cambiano come Montmartre“, un evento per stimolare la creatività dei cittadini con una serie di iniziative che quest’anno ruoteranno intorno al tema “Riuso, Riciclo Creativo e Sostenibilità”. Gli artisti, le associazioni del territorio, le scuole e i diversi attori [...]

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

settembre 4, 2018

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

Repower presenterà alla 58° edizione del Salone Nautico di Genova, dal 20 al 25 settembre prossimi, la sua nuova creazione, una delle prime barche nate “full electric”, ricaricabile anche attraverso sistemi di ricarica veloce del mondo e-cars. Con RepowerE, evoluzione cabinata della Reboat, una imbarcazione aperta attiva dal 2016 sul Lago di Garda, l’azienda svizzera – [...]

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

agosto 30, 2018

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

Due giorni incentrati sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo, il 20 e 21 settembre, si terrà a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo [...]

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

agosto 27, 2018

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

In un periodo in cui inondazioni e siccità devastano comunità e paesi in tutto il mondo, il nuovo rapporto del WWF internazionale “Valuing Rivers” sottolinea la capacità che hanno i fiumi, quando sono in buono stato di salute, di mitigare i disastri naturali: benefici che potremmo perdere se si continua a sottovalutare e trascurare il vero valore dei [...]

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

agosto 24, 2018

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

Oggi ricorre il secondo anniversario di quel 24 agosto 2016, quando un terribile terremoto colpì un’ampia fascia appenninica dell’Italia centrale portando con sé lutti e distruzione. A due anni di distanza il Consiglio Nazionale dei Geologi ha fatto quindi il punto, ricordando innanzitutto chi non c’è più e a chi ha perduto tutto – dai propri [...]

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

agosto 22, 2018

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

GSE, il Gestore Servizi Energetici conferma il suo impegno nell’iniziativa “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo, giunta quest’anno alla XXI edizione, mettendo in palio una borsa di studio del valore di 3.000 euro per la migliore tesi di laurea in grado di presentare lo “Sviluppo di sistemi energetici in ambito agro-alimentare per promuovere nuovi modelli di bio-economia [...]

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

agosto 21, 2018

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

Il film documentario di Patagonia, “Blue Heart” – disponibile a partire da oggi, 21 agosto 2018, in tutto il mondo, su piattaforme di streaming come iTunes, Amazon Video, Google Play e Sony PlayStation – racconta della lotta per proteggere gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa e concentra l’attenzione internazionale sul potenziale disastro ambientale che potrebbe colpire l’Europa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende